Il nuovo piccolo blocco Ford – La leggenda cresce

Come tradizione continua, una vecchia Ford con una nuova potenza Ford

Vedi tutte e 5 le fotoGerry BurgerwriterMaggio 1, 2011

Non possiamo pensare a una piattaforma migliore per il nuovo Coyote 5.0, camma a doppia testa, motore Ford a 32 valvole, rispetto a una Ford Tudor del ’33 a bassa inclinazione. Questo è l’hot rod di Bryan Fuller. Il motore Coyote poggia tra una serie di framerail sagomati a mano.

E’ la grande tradizione degli hot rod. È iniziata quando gli hot rod si sono impadroniti con entusiasmo della nuova Ford V-8 e l’hanno infilata tra le travi del loro Model T e A Fords. Questo avvenne nel 1932 e il motore moderno di una Ford d’epoca è diventato la definizione stessa di hot rod tradizionale. Con l’introduzione di motori più nuovi, migliori e più potenti, le hot roders sono state rapide da installare nelle hot rod.

Oggi quella tradizione continua, ma come tutta la tecnologia sembra avvenire a rotta di collo. Nuovi motori, più cavalli, maggiore potenza, migliore resa chilometrica, tutto sembra uscire da Detroit più velocemente che mai.

Una delle ultime novità di questo flusso di motori ad alte prestazioni è stata introdotta dalla Ford Motor Company. Dopo 45 anni di produzione di Mustang, la Ford ha deciso che era giunto il momento di costruire un V-8 appositamente progettato per la Mustang. Il motore fu sviluppato con il nome in codice Coyote, un nome adatto poiché questo ovale blu era stato progettato per ululare.

Man mano che il motore raggiunge la produzione è una meraviglia moderna, un motore che produce oltre 80 CV per litro (61 ci), un motore di dimensioni compatte, moderno sotto ogni punto di vista, che trasporta la famosa cilindrata del Mustang 5.0. Dall’accensione del fuoco a manovella al design a camme a 32 valvole e a doppia testa, il motore è tutto ciò che un hot roder può desiderare; componenti come aste forgiate, albero motore forato a croce, alberi a camme cavi e molto altro ancora. Ti-VCT è l’ingegnere che parla per la doppia fasatura variabile indipendente della camma che è fondamentale per la produzione sia di potenza che di risparmio di carburante. Il risultato finale è un motore che eroga 412 CV a 6.500 giri/min e un’enorme coppia di 4.250 giri/min a 4.250 giri/min con il gas della pompa premium; il motore a blocco di alluminio pesa 444 libbre.

Articolo molto interessante
Servosterzo perfetto - Punto di pressione

Questa nuovissima Ford a blocco piccolo sarà anche stata costruita per la nuova Mustang, ma è anche destinata a trovare casa in un sacco di vecchie Ford hot rod. Dal momento che il motore non utilizza l’iniezione diretta, gran parte dei fastidi dei tubi del carburante ad altissima pressione sono eliminati. Il motore potrebbe essere sovralimentato in futuro, ma per l’applicazione media delle hot rod un motore a blocco piccolo che produce 412 CV e un buon risparmio di carburante senza soffiatore o turbo è proprio quello che il medico delle hot rod ha ordinato.

Nel settore dell’estetica questo è uno dei motori modulari più belli. Il kit di copertura del motore Mustang 5.0 è un bel gruppo che copre cose come le bobine, il cablaggio e l’impianto idraulico. Il coperchio del motore fa un ottimo lavoro per assomigliare ad un motore ad alte prestazioni, ma si può scommettere che gli hot roders troveranno modi unici per coprire il Coyote. Le opzioni di trasmissione per il nuovo motore includono il nuovissimo MT-82 a sei velocità manuale o un automatico aggiornato a sei velocità.

Più si imparava a conoscere questo nuovo motore Ford, più si diventava ansiosi di vederne uno scivolare tra le prime rotaie Ford. E così, quando l’editore Brennan ha ricevuto la chiamata che un nuovo Coyote dell’11 (ufficialmente conosciuto come il 5.0 4V Ti-VCT V-8) veniva installato nel negozio di Bryan Fuller, abbiamo colto l’occasione per dare un’occhiata.

Articolo molto interessante
Aumento della potenza e della coppia - Giocare i numeri - Tecnica

Il nome Bryan Fuller è riconoscibile per la maggior parte degli hot roders attraverso i suoi anni di lavoro con artisti del calibro di SO-CAL Speed Shop, GMT, e Chip Foose, che ha portato alle sue prime apparizioni televisive. Oggi il suo tempo è equamente diviso tra il programma televisivo Two Guys Garage e la gestione del suo negozio ad Atlanta. Fuller Hot Rods è impegnato a costruire qualsiasi cosa, da una Chevrolet del ’61 a una Caddy Hearse del ’59, ma il progetto che ha suscitato il nostro interesse è stato il giro personale di Fuller, una Ford Tudor del ’33 radicale. La buona vecchia ruggine della East Coast aveva già rimosso la maggior parte del pavimento, ma andava benissimo, perché quest’auto sarebbe stata costruita completamente su misura e profondamente incanalata nel processo.

Partendo dal proverbiale foglio di carta pulito, Fuller ha arrotolato una Tiger a cambio rapido e un frontend SO-CAL sulla maschera di fabbricazione, e poi ha posizionato il corpo tra gli assi. Poi le gomme finali BFGoodrich sono state messe sulla maschera per controllare le proporzioni e la posizione prima di iniziare a fabbricare il proprio telaio, ora che l’altezza finale della corsa era stata determinata.

Le framerails sono ingannevolmente semplici, ma non facili da fabbricare. Dopo aver tagliato al laser quattro serie di lastre laterali da lastre, è stato formato un pezzo superiore di materiale piatto e saldato a puntina sulla parte superiore di due lastre, formando di fatto una framerail su tre lati. Sembra abbastanza facile, ma mantenere le cose quadrate e vere ha richiesto un sacco di serraggio, distanziatori e saldatura scaglionata in diverse aree per prevenire la deformazione. Naturalmente chiunque può realizzare un framerail in tre pezzi, ma come le creazioni Fuller, queste portano con sé alcuni dettagli molto interessanti. Prima di tutto la larghezza della framerail si restringe man mano che avanza in avanti, le framerail dal firewall in avanti hanno un aspetto elegante e sottile, mentre nella parte posteriore la spaziatura tra le piastre interne ed esterne è abbastanza ampia da ospitare quattro pesanti barre. Dopo che i condotti idraulici ed elettrici sono stati installati all’interno delle “rotaie”, il pezzo inferiore sarà saldato in posizione rendendo le “rotaie completamente inscatolate. L’intero telaio ne segue l’esempio, con dettagli interessanti su ogni staffa e un grande mix di tondino, razza e semplice abilità artistica coinvolta nella costruzione.

Articolo molto interessante
Sfruttare al meglio l'azoto - Giusto azoto!

In linea con questo stile di costruzione, aveva senso utilizzare solo un motore moderno avvolto in stagno d’epoca. Dopotutto, non è questa la definizione di hot rod? Quando si tratta di motori nuovi, nessuno è più nuovo del motore Mustang 5.0 Coyote del ’11. Il nuovo motore e il cambio a sei velocità sono entrambi disponibili presso Ford Racing Performance. Daremo un’occhiata più da vicino alla berlina del ’33 di Bryan Fuller in un numero futuro, quindi rimanete sintonizzati.

Se quel filtro dell’olio dovesse interferire con qualsiasi cosa sulla vostra installazione, non temete, Ford Performance Racing offre un kit di filtro dell’olio remoto per questo motore. Anche il montaggio dell’alternatore sembra funzionare bene nelle aste stradali.

Vedi tutte e 5 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento