Il redattore Rob Kinnan’s Past Valuable Cars – Holeshot

Quello che è scappato

wpengineWordsJun 1, 2006

Due pagine prima di questo, Freiburger ha scritto delle 10 auto che si è lasciato scappare e che ora vuole indietro. Credo di essere fortunato che la mia lista di rimpianti automobilistici sia meno della metà della sua, ma non diminuisce il dolore che provo quando penso a quelle che vorrei davvero indietro.

Mi rendo conto di avere un legame malsano e solidale con ogni veicolo che possiedo, e questo significa che odio vendere qualsiasi cosa. Anche quelli che non mi piacciono così tanto mi fanno riflettere mentre li guardo andare via. E le auto da incubo hanno portato dei bei momenti con le cattive. La Mustang GT del ’94 di cui mi sono finalmente liberato l’anno scorso è partita come un’auto davvero pulita, monoproprietaria, a basso chilometraggio. Naturalmente l’ho rovinata cercando di farla funzionare a 10 giri, e in breve tempo è diventata uno spettacolo dell’orrore che non è mai stato giusto. Pensando che avrei fatto festa come una rock star mentre quella pila lasciava la mia vita, ero sorpreso di sentirmi triste nel vederla andar via. Ma non lo rivoglio indietro.

Se potessi riavere un’auto a qualsiasi prezzo, sarebbe la mia prima auto, una Camaro decappottabile del ’68. Ma quella mi è stata rubata quando ero all’università e non mi sono mai ripreso, quindi non avevo alcun controllo sul suo destino e molto tempo fa ho rinunciato a sperare di rivederla (anche se a volte faccio ancora sogni molto piacevoli sulle orribili torture sanguinose che infliggerei al ladro se mai venisse catturato). A parte questo, però, rivoglio indietro la mia Mustang del ’67 fastback. Male.

Ci sono altre auto più in basso nella lista che vorrei avere ancora – una Fairlane del ’67, una Buick Electra 225 del ’62 (il deuce-and-a-quarta!), e anche il mio piccolo pickup S-10 – ma niente mi fa rimpiangere una decisione tanto quanto quella Mustang. Freiburger l’ha trovata con un cartello “For Sale” sul finestrino, e quando siamo andati a guardarla, nessuno di noi due riusciva a credere a quanto la cosa fosse assolutamente strana. Aveva vissuto la maggior parte della sua vita come un’auto da trasporto stabile; il venditore la possedeva dalla fine degli anni ’70 e se ne era preso cura in modo eccezionale. Ciò che la rendeva così cool era il grande cofano della cassetta della posta, i caricatori d’epoca Fenton e il numero corretto di pedali sotto il cruscotto – tre. Era un perfetto materiale da drag race vintage, e l’ho comprato per 2.000 dollari. Era il 1995.

Circa due anni dopo, ero tornato a Los Angeles ed ero tormentato dall’errore di lasciarmi sfuggire quella macchina, così chiamai Greg e lui disse che avrebbe pensato di rivendermela. Mi ci sono voluti alcuni mesi per mettere insieme i soldi, e quando l’ho chiamato di nuovo, l’aveva messa in moto e aveva cambiato idea. Oggi la macchina corre e guida e lui non la venderà in nessun caso, non importa quanto lo tormenti. E credetemi, lo tormento ogni volta che lo vedo al punto che ora mi evita nei corridoi. Mia moglie ha anche cercato di farmi una sorpresa per il mio quarantesimo compleanno cercando di comprargliela, ma lui non ne ha avuta nessuna. Non posso biasimarlo, però. La macchina è perfetta, e sappiamo tutti cosa è successo al valore delle Mustang fastback negli ultimi cinque anni. Non la rivenderei a me. Almeno un po’ di tempo fa me l’ha lasciata portare in giro per l’isolato. Questo probabilmente mi ha fatto più male che bene, però.

Col senno di poi, la maggior parte delle auto di cui mi sono sbarazzato è stata la migliore, ma mi piacerebbe riavere la Buick e mi dispiace molto di non aver tenuto la Fairlane. La Mustang, però, sono un completo idiota a lasciarla andare. Furbie ha ragione. Se hai anche il minimo dubbio sulla vendita di un’auto, non farlo. Trova un modo per tenerla. Se qualcuno ti dà delle stronzate su quante auto hai, basta che pronunci il nome Freiburger e ti lascerà in pace.-Rob Kinnan

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comwp-contentthemeshot-rodassetsimagesopengraph-fallback.png

Lascia un commento