Il Vendicatore: Profilo di un Hot Rod

Don Tognotti's The Avenger was built on a 1932 Ford coupe and is painted Aztec Golden Copper. See more hot rod pictures. Il Vendicatore di Don Tognotti è stato costruito su una Ford del 1932 coupé ed è dipinto in rame dorato azteco. Vedi altro immagini hot rod . .

L’imprenditore Don Tognotti, costruttore di The Avenger, si trovava nel fitto della zona di Sacramento, quando il circuito degli hot rod show divenne popolare in tutta la California alla fine degli anni Cinquanta. Costruiva automobili, gestiva un negozio di velocità e promuoveva spettacoli regionali.

Galleria di immagini Hot Rod

Don ha comprato una Ford coupé a cinque finestre del 1932 per 200 dollari nel 1960 e l’ha costruita per lo show and go. Lungo il percorso, ha tenuto delle “schede di costruzione” dettagliate annotando il prezzo (molti di questi prezzi sono elencati qui) e la data di tutti i pezzi e dei lavori.

Don ha modificato notevolmente il telaio, allungandolo di quattro pollici, restringendo verticalmente le guide e pizzicandole davanti. Ha tagliato i primi tre centimetri e ha incanalato il corpo dieci centimetri davanti e otto centimetri dietro per creare una delle prime aste incanalate a cuneo. Il rastrello risultante ha creato una posizione aggressiva che ha migliorato l’aspetto generale.

The Avenger's unique headers are bent under the frame of the hot rod.” ” Le intestazioni uniche del Vendicatore sono piegate sotto il telaio dell’hot rod.

Ha realizzato l’inserto unico per il guscio della griglia tagliata in tondino di plastica trasparente da 3/8 di pollice e semplice rete metallica. Il firewall cromato (Don ha pagato 22 dollari) riflette il motore altamente rifinito.

Articolo molto interessante
1957, 1958, 1959 Chrysler New Yorker

Il motore scelto è stato un Chrysler Firepower 331-cid Hemi del 1951 (200 dollari) con quattro carburatori Stromberg 97 (70 dollari). Donò la Hemi ad una trasmissione DeSoto del 1937 e scelse un pannello posteriore Ford del 1942 (28,60 dollari) e l’albero motore.

Le testate piegate su misura (220 dollari) sono un’opera d’arte, in quanto si muovono con grazia dal motore intorno al telaio e sotto l’hot rod verso la parte posteriore, senza marmitta o saldatura in vista.

Don ha fatto rifinire l’interno in nero con il cruscotto di serie sostituito da un’imbottitura in tuck-and-roll in tinta con il pannello di testata. Ha messo il tachimetro, l’indicatore della temperatura e l’indicatore del carburante tra i sedili sul pavimento. La tappezzeria gli è costata 250 dollari.

Don ha dipinto l’auto Aztec Golden Copper e ha soprannominato la sua creazione da 4056,22 dollari The Avenger. La coupé personalizzata ha vinto la sua classe al Grand National Roadster Show del 1961, poi ha intrapreso una serie di spettacoli.

Where's the speedometer? It's located on the floor of The Avenger, along with the temperature and fuel gauge.Dov’è il tachimetro ? Si trova sul pavimento del Avenger, insieme alla temperatura e manometro del carburante . .

Il Vendicatore ha visto un sacco di azione anche sulla dragstrip. Dopo la sua prima apparizione sulla rivista nel numero di luglio 1962 di Car Craft , Don vendette l’hot rod a Bob McCloskey, che lo modificò. Il coupé rielaborato apparve nel settembre 1962 Rod & Custom . Ben conservata, è apparsa anche su riviste negli anni ’70 e ’80.

Articolo molto interessante
In che modo gli ibridi plug-in influenzeranno l'ambiente?

Ken McBride di Seattle ha acquistato l’hot rod nel 1996, e l’ha restaurato con l’aiuto dei fogli di costruzione che Tognotti gli aveva consegnato. Dopo il restauro, The Avenger è stato esposto al prestigioso Concours d’Elegance di Pebble Beach del 2001 nella classe Hot Rod Coupe.

A proposito, The Avenger ha dimostrato ancora una volta il suo dovere, anche se probabilmente non farà mai più un’altra corsa sulla pista di atterraggio.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento