Il Wally Welch Mercury: Profilo di un’auto personalizzata

Wally Welch bought this Mercury coupe new in 1950; it was later restored in 1985. See more custom car pictures. Wally Welch ha acquistato questa Mercury coupé nuova nel 1950 ; in seguito è stata restaurata nel 1985. Vedere più immagini di auto personalizzate . .

Non c’è da meravigliarsi che la Wally Welch Mercury abbia fatto la storia dell’auto su misura; è comune tra gli appassionati di automobili desiderare le auto della loro giovinezza. Negli anni ’80, gli appassionati di auto personalizzate che erano stati adolescenti negli anni ’50 stavano cominciando a ricordare con affetto le auto della loro adolescenza. Più vecchi e più stabili dal punto di vista economico, alcuni di loro hanno iniziato gradualmente a cercare vecchie auto storiche e a restaurarle.

Uno degli uomini che ha iniziato questa tendenza lo ha fatto quasi per caso. Prima di arrivare alla sua storia, però, dovremmo esaminare la storia di uno dei primi mercenari del 1949-51 a ricevere un colpo di punta.

Wally Welch comprò una nuova Mercury coupé del 1950 all’inizio del 1950 e la portò immediatamente nel negozio di Gil e Al Ayala a East Los Angeles per personalizzarla. Gli Ayalas tagliarono la parte superiore di circa quattro pollici nella parte anteriore e cinque nella parte posteriore, e rimuovono i gocciolatoi.

Galleria immagini auto personalizzate

Davanti, hanno modellato la calotta e il guscio della griglia anteriore, hanno spostato i fari di tre pollici in avanti e li hanno lasciati liberi, hanno dato il naso al cofano e ne hanno arrotondato gli angoli, e hanno installato cinque denti della griglia DeSoto del 1951. Hanno anche fresati i fanali posteriori, arrotondato gli angoli delle portiere, levigato il ponte posteriore, rasato le maniglie delle portiere e inserito i pulsanti elettrici nelle strisce di sfregamento cromate.

Articolo molto interessante
1939 Chrysler New Yorker berlina a quattro porte

Wally Welch had the front pan and grille shell of his Mercury molded, and the headlights were frenched in.” ” Wally Welch ha fatto modellare la padella anteriore e la calandra del suo Mercurio e i fari sono stati liberati.

Rifinita con vernice color oro pallido, l’auto è apparsa sulla copertina del numero di aprile 1952 della rivista Hop Up. Poco dopo, Wally portò l’auto al negozio di Barris Kustoms, dove aggiunse altri due denti DeSoto e la dipinse di viola metallizzato. Questa versione apparve nel libro Trend del dicembre 1952 Restyle Your Car .

Wally vendette l’auto a Joe Contrero di East Los Angeles nel 1954 o nel ’55. Joe scambiò la Mercury flathead di serie con una Ford Y-block V-8, poi parcheggiò l’auto nel ’57 quando si arruolò nell’esercito.

Avanti veloce fino al 1985 ed entra Joe Eddy di Rosemead, California. All’epoca, Joe era un noto personalizzatore di autocarri Ford F-100 che apprezzava anche le usanze tradizionali. Un ragazzo del vicinato continuava a raccontargli di una custom degli anni ’50 parcheggiata sotto un albero di avocado a East Los Angeles. Infine, dopo che il ragazzo disse che l’auto assomigliava alla Cool 50 Merc di Richard Zocchi, Joe decise di indagare.

La macchina era un po’ in disordine. Era rimasta ferma per quasi 30 anni. La parte superiore era coperta da un rivestimento bianco per proteggere l’auto dalle intemperie, ma c’era tutto. Joe concluse un affare quel giorno.

Articolo molto interessante
Hau Thai-Tang: 2005 Mustang Chief Engineer

Joe poteva dire che si trattava di una Merc tagliata degli anni ’50, ma non sapeva che era una delle prime Mercs con il piombo mai tagliate. Ancora inconsapevole del pedigree dell’auto, Joe iniziò a restaurarla.

Ha mantenuto il design esterno, ma ha deciso di aggiornare la meccanica. Ha installato una Chevy V-8 350-cid, una trasmissione Turbo 350, un retrotreno Ford da nove pollici e il servosterzo di un pickup Ford del ’76 da mezza tonnellata. Abbassò l’auto ancora di più rispetto alla Ayalas, invertendo i mandrini anteriori e tagliando le molle elicoidali. All’interno, ha aggiunto l’aria condizionata, uno stereo contemporaneo e la tappezzeria in tessuto grigio argento di Frank’s di Whittier, California.

When Joe Eddy restored the Wally Welch Merc in 1985, he installed silver-gray cloth upholstery.Quando Joe Eddy ha restaurato la Wally Welch Merc in 1985, ha installato la tappezzeria in tessuto grigio argento.

Durante il processo di restauro, Joe ha riportato alla luce il numero di aprile 1952 di Hop Up Magazine e si è reso conto di ciò che aveva. Era troppo tardi per restaurare l’auto con precisione al 100% e, inoltre, i restauri perfetti non erano così importanti all’epoca. Ciononostante, Joe ha mantenuto l’aspetto degli anni Cinquanta e ha fatto rivivere un’usanza perduta da tempo.

Joe ha tenuto l’auto fino al 2004, quando l’ha venduta al collezionista Justin Mozart. All’epoca di questo scritto, Justin aveva in programma un restauro completo e corretto per l’epoca. Non sapeva se l’avrebbe restaurata nella forma Barris o Ayala. In entrambi i casi, avrà un pezzo importante della storia dell’abitudine.

Articolo molto interessante
1958-1965 Volvo PV544

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento