In che modo gli ibridi utilizzano le eco-plastiche?

The seat cushions for the Lexus HS 250h contain eco-plastic. See more pictures of hybrid cars. I cuscini di seduta della Lexus HS 250h sono in ecoplastica. Vedi altre immagini di auto ibride . Foto per gentile concessione di Toyota

Con circa 113 chilogrammi di plastica nell’auto media, l’industria automobilistica sta facendo la sua parte per riempire i cumuli di spazzatura del mondo [fonte: CCC ]. Quando quell’auto media supera la sua utilità, tutta quella plastica a base di combustibile fossile finisce in uno dei due posti: o riciclata in altre parti di plastica, rilasciando tonnellate di anidride carbonica nel processo, o spesa ovunque da poche centinaia a qualche migliaio di anni nella discarica media, dove procede a occupare spazio e a lisciviare sostanze chimiche nocive nell’aria, nel suolo e nell’acqua.

Se solo i nostri tappetini di plastica fossero fatti di amido di mais invece che di combustibili fossili. Se solo fossimo sul mercato per un nuovo tipo di ibrido.

Pubblicità

Chiamati e conosciuti per le loro fonti di energia combinate, i prossimi modelli di auto ibride non sono solo verdi, ma sono anche resi verdi. Andando oltre l’aumento del chilometraggio del gas e i vantaggi high-tech come gli allarmi di efficienza di guida codificati a colori, le case automobilistiche si stanno muovendo nel regno delle risorse edilizie eco-compatibili come la bioplastica , conosciuta anche come eco-plastica .

Le eco-plastiche sono disponibili in diverse forme: plastica tradizionale riciclata , che non si comporta in modo diverso in una discarica, ma ha il vantaggio di non portare al mondo nessuna nuova plastica a base di petrolio; eco-plastiche sintetiche , che sono fatte di materiali artificiali e dovrebbero degradarsi più velocemente e in modo più pulito in una discarica; e bioplastiche , che sono fatte di piante invece che di petrolio e dovrebbero anche comportarsi in modo diverso in una discarica.

Articolo molto interessante
Come creano le auto saltellanti che si vedono nei film?

L’ecoplastica per automobili attualmente in produzione è bioplastica, ed è molto simile alla roba normale che attualmente costituisce la maggior parte degli interni delle auto – ha lo stesso aspetto, si sente uguale e resiste agli stessi fattori di stress. La differenza sta nel modo in cui si comporta dopo aver finito con l’auto. L’ecoplastica vegetale, di solito a base di mais, zucchero o derivati della cellulosa, non solo si degrada più velocemente della plastica a base di derivati dei carburanti fossili, ma è anche realizzata con risorse sostenibili piuttosto che finite e ha un’impronta di carbonio più piccola perché le piante che la compongono consumano CO2 durante la crescita.

In questo articolo scopriremo cosa fanno le auto ibride con l’eco-plastica e vedremo cosa ci riserva il futuro per questa tendenza verde.

Cominceremo guardando forse l’auto ibrida più famosa del mondo: la Toyota Prius. Nella plastica come nella potenza, la Prius è in testa.

Lascia un commento