In che modo la diversità delle colture di biocarburanti influisce sulla società e sull’ambiente?

Biofuels could help the world break its dependency on fossil fuels, but how will growing these crops affect society and the environment? I biocarburanti potrebbero aiutare il mondo a rompere la dipendenza dai combustibili fossili, ma in che modo la coltivazione di queste colture avrà un impatto sulla società e sull’ambiente? iStockphoto/ Thinkstock

Gli esseri umani bramano l’energia. L’avvolgiamo come un cane assetato in un piatto d’acqua. Abbiamo bisogno di energia per riscaldare le nostre case, per alimentare le nostre fabbriche e per illuminare le nostre strade. L’energia fa accadere le cose. Eppure, l’approvvigionamento energetico mondiale è tutt’altro che illimitato. La maggior parte della nostra energia proviene da combustibili fossili come il carbone, il petrolio e il gas naturale. E un giorno il mondo ne sarà a corto e le nostre principali fonti di energia.

Tuttavia, il nostro desiderio per i combustibili fossili, soprattutto il petrolio, è insaziabile. Considerate questo: Gli esseri umani consumano 85 milioni di barili di petrolio al giorno; gli americani da soli usano 18,6 miliardi di barili al giorno [fonte: Cocks, Central Intelligence Agency]. Gli analisti dicono che la produzione di petrolio ha raggiunto il suo picco nel 2006, ma l’economia globale è in espansione [fonte: Sills ]. Gli esperti dicono che l’uso di energia a livello mondiale aumenterà probabilmente del 36% nei prossimi 25 anni, con la sola Cina che aumenterà il suo consumo del 75%, mettendo ulteriormente a dura prova l’approvvigionamento energetico globale [fonte: Sills ]. Per non parlare del fatto che la combustione di combustibili fossili rilascia gas serra nell’atmosfera, che sono dannosi per l’ambiente e per la salute degli individui.

Articolo molto interessante
Gli additivi per carburanti fanno davvero qualcosa?

Pubblicità

Cosa significa tutto questo? Gli esperti dicono che dobbiamo diminuire la nostra dipendenza dai combustibili fossili e trovare fonti di energia alternative. Una di queste alternative è quella di creare carburante dalle piante, anche noto come biocarburanti. Alcune di queste cosiddette “colture energetiche” includono mais, grano, soia, alghe e persino girasoli. Gli scienziati stanno anche ingegnerizzando i geni di alcune specie di piante sperando di farle crescere più velocemente e più grandi, e in grado di immagazzinare più energia.

Ma queste colture energetiche hanno il potenziale per avere un impatto sulla nostra società e sull’ambiente in modi che non comprendiamo appieno. Continuate a leggere per scoprire come potrebbero influenzare voi e le generazioni future.

Lascia un commento