In costruzione aprile 2010 – 1966 Pontiac LeMans, 1966 Pontiac LeMans, 1968 Biscayne Wagon, 1972 Dodge Charger

Vedi tutte le 1 fotoLiz MileswriterApr 1, 2010

1966 Pontiac LeMans

Effetto palla di neve

Quasi tutti gli appassionati di auto si chiederanno: “Come sei entrato in auto?”. “Ho 46 anni, e ho sempre avuto la macchina difettosa. Credo che la mia prima parola di due sillabe sia stata Corvette. Quando ero piccolo, mia nonna organizzò un giro per me e mio fratello sul sedile anteriore della Corvette del ’65 di un vicino. Era bianca con gli interni blu con un manuale a quattro velocità. Eravamo piccoli, perché ci stavamo entrambi comodamente sul sedile del passeggero. Da allora sono rimasto affascinato”, dice Jay Bovarnick, proprietario di questa Pontiac LeMans del 1966. Quando la muscle car americana era abbondante, Jay era davanti che saltava la possibilità di giocare con i grandi con i loro giocattoli a trazione posteriore a V-8.

Uno dei primi progetti su larga scala in cui Jay ha scavato è stato il Boss 302 del figlio di 10 anni del ’70 di suo figlio. Il fortunato ragazzo accettò di tenere compagnia al padre in garage e di costruire la sua auto con lui, imparando lungo la strada. Fecero molto lavoro, ma siccome si trattava di una vera Boss, non volevano scatenarsi troppo e non volevano intaccare il valore del raro classico. Jay era soddisfatto del risultato, ma desiderava una costruzione con meno regole.

Fu allora che entrò in gioco questo LeMans. Jay voleva coinvolgere suo figlio, così gli ha lasciato scegliere la macchina, una Pontiac A-body. Voleva iniziare con una macchina solida per limitare il numero di sorprese che sarebbero venute fuori. Hanno cercato su eBay, il giornale locale, e le pubblicazioni di annunci automobilistici per mesi quando si sono imbattuti in questa macchina a Hemmings. L’auto era in ottima forma ed era solo una città più avanti. La giustificazione per sua moglie era che avrebbe lasciato perdere la vernice e avrebbe fatto tutto da solo con un budget. Tanto per questo …

Quando la macchina è tornata a casa, ha scoperto alcuni problemi sul pavimento e ha deciso di separare la carrozzeria dal telaio. Il resto è storia. Ha esagerato un po’ con l’intero progetto e le cose sono andate un po’ fuori controllo in più di un paio di casi. Scoprì che più di un terzo del suo tempo e del denaro speso lavorava a ritroso a causa di scarse ricerche o cercava di fare qualcosa da solo che avrebbe dovuto esternalizzare. Jay dice che la prossima volta manderà la sua auto a farsi sabbiare invece di farlo a casa, e andrà con il motore di una cassa.

DAI NUMERI1966 PONTIAC LEMANSJay Bovarnick, 46 Medfield, MAENGINEType:Pontiac 400 Blocco:fabbricaMontaggio rotante:fabbrica di manovella e aste, 10. 25:1 compressioneTeste dei cilindri:Edelbrock Performer RPM alluminioAlbero a camme:COMP Rullo idraulico a camme, durata 222/230 gradiValvetrain:Harland Sharp roller rockersInduzione:Edelbrock Torker II aspirazione modificata per l’iniezione di carburante, iniezione FAST XFI, aspirazione aria SpectreInizione:MSD Pro Billet distributor, 6AL boxSistema di alimentazione:Pompa carburante aeromotiva, -AN linesExhaust: Testate Hedman, scarico da 3 pollici, marmitte DynomaxCHASSISSospensioni anteriori:Sterzo Flaming River, colonna di inclinazione inossidabile, sospensioni HotchkisSospensioni posteriori:Sospensioni HotchkisSospensioni posteriori:Sospensioni Hotchkis Freni:Disco Wilwood da 12 pollici anteriore e posteriore, piccolo posteriore a doppio pistone, pompa SSBC, boosterBODY/PAINTBody:Vernice:House of Color Cinnamon Pearl e True Blue ROLLING STOCKWheels: Goodyear Eagle Tires:Boyd CoddingtonDRIVETRAINTraINTrasmissione/cambio:700-R4 overdrive automaticoAlbero motore:alluminioAlbero posteriore:Moser 9 pollici, assi a 31 scanalature, 3:73:1 marce, Eaton posiShow All

Articolo molto interessante
Scena di Mopar - Aprile 2014

’68 Biscayne Wagon

Track Buddy

Il modo in cui la maggior parte dei team di regata funziona è che c’è un carro attrezzi con l’equipaggio, ma tutti quelli che non sono contenuti nelle pareti dell’impianto prenderanno il prossimo volo per tornare a casa dopo la fine della gara. Non Jason Line. Jason è il campione NHRA Pro Stock 2006, e guida la vettura Summit Racing Pro Stock GXP. Ha preso la strada più avventurosa e si è unito al capo dell’equipaggio Rob Downing e al membro dell’equipaggio Pat Topolinski per affrontare le 44 ore di viaggio da The Strip at Las Vegas Motor Speedway al negozio KB Racing di Mooresville, North Carolina. Hanno preso la sua ultima corsa, una Chevrolet Biscayne station wagon blu polvere del ’68. “La prima auto che ho guidato è stata una Impala del ’68, e per qualche motivo mi è piaciuta da allora, quindi è stata una scelta naturale per un’auto a progetto”, dice Line. “In realtà ho una Biscayne del ’68 del Minnesota con una 427, ma è completamente arrugginita, quindi cercavo qualcosa con una buona carrozzeria in cui poter trasferire la trasmissione”.

Jason ha chiesto al presentatore dell’NHRA Alan Reinhart di aiutarlo a cercare nello stato dell’Arizona per un progetto, dato che le auto del suo paese natale hanno grossi problemi di ruggine. I ragazzi non hanno molti giorni liberi, ma grazie a un fortunato programma di gare della West Coast, sono riusciti a pianificare alcuni viaggi su strada. Reinhart è andato a controllare una pista trovata da Jason, e la macchina è andata bene. La voce successiva nella lista era quella di guidarla fino a Las Vegas, dove Jason poteva prendere le chiavi e portarla a casa. E’ così che è iniziato il viaggio di 2.200 miglia. Ci sono stati diversi problemi lungo il percorso, tenendosi al caldo è stato il più grande. Avevano una serie di punti di ricambio, cavi, refrigerante e qualche altro oggetto per le riparazioni di emergenza, ma non è successo nulla di catastrofico. Il guerriero della strada ha ottenuto tra i 12 e i 16 mpg, un discreto chilometraggio per un’auto della sua età e delle sue dimensioni. Si sono scambiati i turni di guida e sono tornati a casa in meno di due giorni.

I ragazzi si sono divertiti così tanto che Jason ha deciso di fare una revisione completa del carro per renderlo la migliore Biscayne che potesse immaginare. Jason ha ovviamente uno stretto rapporto con la Summit Racing, quindi non c’è stato da stupirsi se si è rivolto alle pagine del loro catalogo per sognare la sua costruzione. Ha scelto tutti i componenti delle sospensioni Hotchkis e Moog e una configurazione dei freni a disco della Summit. Per prendere il controllo della potenza, sta costruendo una Chevrolet Chevrolet 557ci big-block partendo da un blocco GMPP, testate e prese d’aria Trick Flow, valvolame COMP e un carburatore Summit. Sembra un divoratore di gas, ma un piccolo propulsore non è un’opzione per Jason.

Articolo molto interessante
Leggende della sporcizia Auto - Leggende Racing Takes To The Dirt--Old School Style

DAI NUMERI1966 PONTIAC LEMANSJay Bovarnick, 46 Medfield, MAENGINEType:Pontiac 400 Blocco:fabbricaMontaggio rotante:fabbrica di manovella e aste, 10. 25:1 compressioneTeste dei cilindri:Edelbrock Performer RPM alluminioAlbero a camme:COMP Rullo idraulico a camme, durata 222/230 gradiValvetrain:Harland Sharp roller rockersInduzione:Edelbrock Torker II aspirazione modificata per l’iniezione di carburante, iniezione FAST XFI, aspirazione aria SpectreInizione:MSD Pro Billet distributor, 6AL boxSistema di alimentazione:Pompa carburante aeromotiva, -AN linesExhaust: Testate Hedman, scarico da 3 pollici, marmitte DynomaxCHASSISSospensioni anteriori:Sterzo Flaming River, colonna di inclinazione inossidabile, sospensioni HotchkisSospensioni posteriori:Sospensioni HotchkisSospensioni posteriori:Sospensioni Hotchkis Freni:Disco Wilwood da 12 pollici anteriore e posteriore, piccolo posteriore a doppio pistone, pompa SSBC, boosterBODY/PAINTBody:Vernice:House of Color Cinnamon Pearl e True Blue ROLLING STOCKWheels: Goodyear Eagle Tires:Boyd CoddingtonDRIVETRAINTraINTrasmissione/cambio:700-R4 overdrive automaticAlbero motore:alluminioAlbero posteriore:Moser da 9 pollici, assi a 31 scanalature, 3:73:1 marce, Eaton posiDRIVETRAINTraINTraINTrasmissione/cambio:TH400, corpo valvola manuale, convertitore Hughes, cambio a colonna di serieAlbero posteriore:GM 12 bulloni rilavorato da Detroit Speed, 3. 31:1 marce, stock GM posiCHASSIS Sospensioni anteriori:Bracci di controllo Hotchkis, ammortizzatori e boccole Global West Sospensioni posteriori:Bracci di controllo HotchkisFreni:Dischi Summit, anteriore e posterioreCorpo e carrozzeria:Tutta la carrozzeria in acciaio del ’68 da Street Customs and Restoration Verniciatura:Verniciatura Summit ROLLING STOCK Ruote:Cragar S/S Pneumatici:Da determinareMostra tutto

’72 Dodge Charger

Farmer’s Fancy

A molti di noi viene detto all’inizio della vita di trovare un lavoro che sia abbastanza sicuro e redditizio per mantenere la propria famiglia; avere la passione per il lavoro è una condizione secondaria. Dave Hall ha trascorso gli anni del college per conseguire la laurea in informatica e ha lavorato per 15 anni a fianco dei leader di diverse aziende di successo. È stato socio di una società di sviluppo software e ha avuto molto successo nel suo campo, ma questo non lo ha soddisfatto. Ha sempre armeggiato con le sue amate muscle car quando aveva del tempo libero, ma in quel periodo non ha avuto la quantità di lavoro necessaria a renderlo felice. Un giorno, Dave ha detto basta al clic-clack dei tasti nell’ufficio con le pareti bianche, e ha lasciato il business dei computer.

Dave è stato lanciato nell’industria automobilistica da suo padre, proprietario di una concessionaria di auto usate con un negozio di servizi completi. Ci ha lavorato non appena è stato abbastanza grande, e si è interessato molto alle auto. Ricorda che la sua ragazza al liceo aveva una Firebird del ’68 che corrispondeva a quella del padre del ’69, e Dave era geloso perché l’aveva aiutata a lavorare sugli ‘Uccelli’. All’epoca aveva una ’84, ma non era proprio la stessa. Finalmente ottenne una Firebird HO 455 a quattro velocità del ’72, la sua prima spedizione in un vero e proprio lavoro di restauro da solo. Ma lo tenne come hobby, perché era la cosa più intelligente da fare all’epoca.

Articolo molto interessante
North Dakota Bill che ha cercato di limitare le modifiche dei veicoli firmati in legge - Allarme legislativo urgente (aggiornamento)

Cinque anni fa, Dave ha avviato un’attività chiamata Restore a Muscle Car. È iniziata come un lavoro part-time per lui e un buon amico che lavorava part-time per finire un paio di progetti, e si è evoluta in un lavoro a tempo pieno. Il negozio di 15.000 piedi a Lincoln, in Nebraska, era appena sufficiente per inghiottire l’esplosione degli affari di tre anni fa.

Wayne Heine ha acquistato questa Dodge Charger del ’72 nuova dal piano dello showroom quasi 40 anni fa. Negli ultimi due decenni, la Charger è stata lasciata in un fienile per essere mangiata dai topi. Heine è un contadino di vecchia scuola, che non fa molti viaggi nelle zone popolate dello stato, ma il viaggio di un’ora per visitare la sua auto a Restore a Muscle Car lo stava riportando sulla scena. Ha chiesto a Dave di mantenere l’auto originale, ma con tocchi moderni per renderla più divertente, e sembra che lo stiano facendo proprio così.

BY THE NUMBERS’72 Dodge ChargerWayne Heine Waco, NEENGINEType:6.1L ultimo modello HemiCooling:’07 Caricabatterie radiatore e ventilatori elettriciSistema di alimentazione:doppia pompa elettrica del carburanteExhaust:TTI collettori, 3 pollici di scarico, marmitte MagnaFastenersFasteners:Ring BrothersDRIVETRAIN Trasmissione / cambio:sei marce manuale da ProMotion Driveshaft:PST 4 pollici in alluminioAssale posteriore:Ford 9 pollici con 3. 73 marceCHASSISSospensioni anteriori:RMS anteriore K-memberRosospensione posteriore:RMS posteriore quattro-linkBrakes:Freni a disco Wilwood quattro ruote a discoINTERIORSeats:Sebring recuperato Sebring benne convertibiliDashboard:’07 Caricabatterie cluster gauge con RedLine gauge adaptersStereo: Mazda touchscreen all’interno della console Challenger ’09, altoparlanti KickerColonna:’07 Piantone dello sterzo del caricabatterieComforts: A/C Vintage Air A/C, alzacristalli elettrici e sediliCorpo/carrozzeria: connettori saldati del sottotelaio, tunnel del pavimento personalizzato per il passaggio dei trans Verniciatura: Hemi Orange basamento/ruote di scarico arancioni: Ruote Vintiques Magnum 500, 17x9Gomme:Mostra tutto

Mothers Picture Perfect Award

La nostra rubrica Hot Rodding Hometown non apparirà questo mese perché la nostra storia di 25 pagine di Homebuilt Muscle sta prendendo il suo posto. Normalmente premiamo un bell’assortimento di prodotti per la cura dell’auto di Mothers alla migliore foto dell’auto che appare in Hometown Hot Rodding. Se volete entrare per vincere il premio Mothers swag, vi preghiamo di inviarci alcune foto (un CD con immagini digitali e stampe di accompagnamento) insieme a una scheda tecnica dettagliata al Popular Hot Rodding, Attn: Hometown Hot Rodding, 774 S. Placentia Ave., Placentia, CA 92870. Si prega di ricordare che tutte le foto devono essere di almeno 3.000 x 2.000 pixel. Assicuratevi di includere le vostre informazioni di contatto e l’indirizzo in modo da sapere dove inviare le vostre mamme!

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\20…

Lascia un commento