In primo piano – Notizie e curiosità

Dicembre 2014

Vedi tutte e 6 le fotoDrew HardinwriterDec 15, 2014

Challenger Drag Pak a Indy Nats

Mopar ha utilizzato un’ambientazione molto speciale per la 60° edizione dell’annuale NHRA U.S. Nationals a Indianapolis per presentare in anteprima l’ultima versione della sua auto da corsa Challenger Drag Pak. L’auto è apparsa ad un ricevimento speciale prima della gara insieme a diverse leggende del drag racing, tra cui Don Garlits, Roland Leong, Ted Spehar e Herb McCandless, oltre ai membri del team originale Ramchargers: Tom Coddington, Al Adams e John Wehrly. Durante la gara, il Challenger è stato parcheggiato accanto a una Hemi Dart del ’68 per sottolineare il lungo sodalizio di Mopar con i corridori professionisti e sportivi.

La vettura ’15 Challenger Drag Pak di Indy era una versione di prova, con un equipaggiamento che è ancora in fase di valutazione da parte di Mopar e che è in attesa dell’approvazione dell’NHRA. Sotto il cofano c’è una Race Hemi da 426 pollici in alluminio-blocco Hemi accoppiata a un cambio automatico 727. Il telaio comprende una sospensione anteriore a puntone, una sospensione posteriore a quattro longheroni, un assale solido con un terzo membro in alluminio da 9 pollici, pneumatici skinny nella parte anteriore e pneumatici slick da 9 pollici nella parte posteriore. Il necessario equipaggiamento di sicurezza è all’interno, montato attorno all’interno della Challenger SRT. Una scatola di peso condivide lo spazio con la batteria nel bagagliaio.

Articolo molto interessante
Aggiornamento Hot Rod Power Tour

Secondo Mopar, la Challenger Drag Pak è “l’unica auto a pacchetto dell’era moderna a vincere il titolo di Stock Eliminator agli U.S. Nationals e a vincere anche le gare di Factory Shootout”.

Vedi tutte e 6 le foto

Un merlo minuscolo

La Acme Trading Company sta rilasciando una versione in scala 1:18 del Blackbird, un Firebird modificato che all’epoca terrorizzava le strade di Detroit. Jim Wangers era solo una delle tante scarpe sexy che hanno fatto correre il Blackbird su Woodward e nei dintorni di Motown alla fine degli anni ’60 e all’inizio degli anni ’70. Infatti, era Wangers che stava dietro il 455ci V-8 appositamente preparato e infilato nell’auto.

Si può vedere quel motore ben dettagliato sotto il cofano apribile del modello. La versione di Acme ha anche le portiere apribili, lo sterzo posizionabile, il telaio e i dettagli interni realistici. Ne verrà realizzato solo un numero limitato, e ciascuno sarà serializzato. Per maggiori informazioni, andate su acmediecast.com.Il Blackbird reale è di proprietà del Dr. Eric Schiffer, e abbiamo in programma un servizio completo sull’auto in un prossimo numero.

Vedi tutte e 6 le foto

Sinkhole Corvette Update

Ricordate la voragine sotto il National Corvette Museum che ha inghiottito otto delle Vettes lì esposte? Tre di esse saranno restaurate. La Chevrolet restaurerà il prototipo della Corvette ZR1 Blue Devil ’09 e la milionesima Corvette prodotta, una decappottabile bianca del ’92. Il restauro della terza vettura, una Corvette del ’62, sarà finanziato dalla Chevrolet ma gestito da un negozio di restauro esterno scelto dal museo. Le altre cinque vetture rimarranno in stato di degrado e verranno infine esposte al museo. Perché non restaurarle tutte? I funzionari del museo e della fabbrica hanno stabilito che quelle cinque auto erano essenzialmente al di là del salvataggio¿ “c’era troppo poco da riparare”, è così che la GM Exec. Il VP Mark Reuss ha detto che “francamente, c’è un certo valore storico nel lasciare quelle auto per essere viste così come sono”, ha detto Reuss.

Articolo molto interessante
La NACA Duct Appreciation Society

Vedi tutte e 6 le foto

Puoi possedere il giudice del giudice

Beh, un facsimile comunque. Bob Gerometta di Wild About Cars Online ci ha fatto sapere che Eric White, presidente della Auto History Preservation Society, ha creato una serie di 30 stampe in edizione limitata 19×30 di famose auto ad alte prestazioni. Tra queste c’è la GTO Judge del ’69 di Paul Kilker, apparsa nel nostro numero di ottobre (“The Judge’s Judge”). Chiunque doni 60 dollari o più alla Società può ricevere una delle serie, che comprende anche una serie di altre GM, Chrysler e Ford muscle car. Per saperne di più, andate su wildaboutcarsonline.com, cliccate sul link “AHPS Pages”, cliccate su “About Us,” e vedrete il link per le stampe.

Vedi tutte e 6 le foto

Muscle Car Bookshelf

“Shelby Mustang Cinquant’anni”

di Colin Comer, 240 pagine, copertina rigida; Motorbooks, motorbooks.com

Comer è uno dei nostri ragazzi di auto preferiti, uno storico, esperto, autore, restauratore e proprietario di una straordinaria collezione di muscle car di cui fa girare le ruote, indipendentemente dal loro valore sempre crescente. La specialità di Comer è Shelby, e qui ha realizzato una storia definitiva e molto divertente della Shelby Mustang. Si avvale di una vasta gamma di risorse, dai racconti in prima persona di coloro che hanno aiutato Shelby a progettare e costruire l’auto, alle prove su strada d’epoca, alle foto d’archivio e alle foto contemporanee di modelli storici. Fedele al suo titolo, il libro è incentrato sulle Shelby classiche, ma le comprende tutte, fino ai modelli da 1.000 CV ’14.

Articolo molto interessante
NOVITÀ DI PRODOTTO: NUOVI SISTEMI DI SCARICO CORSA DISPONIBILI PER IL 2011 DODGE CHALLENGER, CARICABATTERIE E CHRYSLER 300C

Vedi tutte le 6 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento