Induzione finale con iniezione elettronica del carburante

Guardate da vicino il nuovo EFI retrò della Luna

Vedi tutte le 34 fotoDan KahnwriterApr 6, 2004 Vedi tutte le 34 foto

CHE COSA SI RACCOLTA Una delle parti più scoraggianti dell’installazione di un normale sistema EFI su un’asta stradale o hot rod è il tentativo di individuare e far combaciare tutte le parti necessarie per costruire un pacchetto che funzioni correttamente. Il bello della nuova configurazione di Moon è che praticamente ogni possibile combinazione di parti e pacchetti è disponibile, dai corpi farfallati di base in stile Stromberg-look, fino ad un pacchetto completo, compreso un collettore di aspirazione con il computer pre-programmato e pronto all’uso. Diamine, se siete disposti a viaggiare fino alle loro sorgenti di Santa Fe, in California, la struttura, l’esperto EFI residente Ken Ferrell farà anche l’installazione da solo, assicurando il corretto funzionamento.

A proposito di corpi farfallati, perché non ci mettiamo al lavoro e parliamo un po’ di tecnologia? Le carrozzerie stesse sembrano proprio come i carburatori standard Stromberg 97, senza le perdite di carburante e le finiture appannate. Ogni unità è fusa con precisione e poi lavorata a CNC in base alle tolleranze degli aerei. La tromba d’aria misura 2 5/8 pollici, il che gli permette di utilizzare pulitori d’aria e palette Stromberg standard. Gli iniettori di carburante in stile Bosch sono nascosti nelle vasche di galleggiamento, e l’ingresso del carburante si trova nella posizione di magazzino. Gli alberi interni e le piastre dell’acceleratore sono in ottone e i normali collegamenti in stile 97 funzionano perfettamente con i corpi farfallati. Il sistema comprende anche una pompa del carburante ad alta pressione, un filtro del carburante in linea, un computer personalizzato con imbracatura e modulo di controllo programmabile e una scatola di controllo della miscela di trucco. A seconda dell’applicazione, sono disponibili sistemi completi pronti all’uso, compresi i collegamenti e il collettore di aspirazione.

Il bello di questo sistema è che i corpi farfallati funzioneranno su qualsiasi presa che accetti carburatori Stromberg o Holley a tre bulloni, tranne che, a differenza di un sistema a carburatore, si può buttare su quanti più corpi farfallati possibile e il motore funzionerà ancora alla grande senza caricare o funzionare ricco. Perché? Perché, a differenza dei sistemi della vecchia scuola, dove più carburatori significano più carburante, un sistema EFI che funziona correttamente determina la quantità di carburante necessaria per il motore in un dato momento in base al numero di giri del motore e a una varietà di altri fattori, quindi fornisce solo la quantità di gas necessaria. Pertanto, anche una leggera 265 può essere equipaggiata con quattro, sei o addirittura otto di questi corpi farfallati e funzionare ancora come un campione. Improvvisamente, tutti quei vecchi collettori di aspirazione dall’aspetto fresco ma del tutto impraticabili che galleggiano intorno a eBay sono diventati di nuovo un valido ingranaggio hot rod.

COME FUNZIONA Mentre la maggior parte dei sistemi di iniezione sul mercato oggi offre una qualche forma di computer autonomo e software operativo, quello di Moon è l’unico disponibile che non richiede un computer portatile per la messa a punto. Invece, un cervello di bordo EM-4 misura la temperatura dell’aria, la temperatura dell’acqua, la pressione del collettore (vuoto), la posizione dell’acceleratore (i sensori di posizione dell’acceleratore, o TPS, si trovano su ogni corpo dell’acceleratore) e i giri al minuto. Il computer determina quindi per quanto tempo gli iniettori devono rimanere aperti prima di attivare un impulso elettronico che viene alimentato ad ogni singolo iniettore e determina la quantità di carburante da spruzzare nel flusso d’aria. Secondo Moon, il valore della pressione del collettore o della posizione dell’acceleratore moltiplicato per il numero di giri del motore determina l’ampiezza dell’impulso primario, o per quanto tempo l’iniettore rimarrà aperto.

A differenza di un sistema di alimentazione a carburatore standard, che richiede solo circa 4-6 libbre di pressione del carburante e una singola linea di alimentazione, l’iniezione elettronica del carburante richiede una modalità di erogazione del carburante molto più precisa. Al fine di garantire una fornitura di carburante stabile, una grande linea di alimentazione costruita con tubo flessibile ad alta pressione o linea dura dovrebbe passare dal serbatoio al motore, con una linea a bassa pressione più piccola che fornisce un percorso di ritorno per il carburante non utilizzato. Questo permette al sistema di circolare costantemente, il che non solo lo stabilizza, ma impedisce anche il blocco del vapore. Dopo aver lasciato il serbatoio, il carburante dovrebbe passare attraverso un prefiltro per catturare i sedimenti dal serbatoio, poi attraverso la pompa elettrica ad alta pressione, attraverso un filtro secondario di tipo EFI e attraverso il blocco del carburante che alimenta i corpi farfallati. Il carburante in eccesso o inutilizzato passa poi nel regolatore, che controlla la pressione per l’intero sistema, e in una linea di ritorno nel serbatoio. La pressione ottimale per questo sistema è di 45 psi.

Una volta completato il sistema di alimentazione, il resto del pacchetto Moon EFI è piuttosto semplice. Il computer di bordo ha dei cablaggi che si collegano ai sensori forniti, comprese le unità di invio della temperatura dell’aria e del carburante che vanno nel collettore di aspirazione, un sensore di vuoto/mappa che si collega alla base del carburatore o al collettore di aspirazione, un sensore di posizione dell’acceleratore che si aggancia a uno dei corpi farfallati, un filo di segnale tachimetrico che corre verso il distributore e, naturalmente, fili di alimentazione e di terra per fornire il succo necessario. Poiché ogni configurazione è un’applicazione personalizzata, Moon fornisce ad ogni ECU un pacchetto software pre-caricato progettato per funzionare con il vostro motore, e dovrebbe partire al primo tentativo se tutto è agganciato correttamente. La messa a punto comporta poi l’utilizzo della manopola della miscela in dotazione e del programmatore LCD per regolare la curva del carburante mentre l’auto attraversa la sua banda di potenza in varie condizioni di guida. Questo è meglio farlo su un motore o un telaio da banco, ma anche la messa a punto nel mondo reale funziona (ed è molto più divertente). Basta fare attenzione a John Law mentre si compone il cinturino per ottenere la massima potenza per fumare i pneumatici.

INSTALLAZIONE Non contenti di sentire semplicemente il capo di Mooneyes, Chico Kodama, parlare del grande gioco del nuovo cambio di velocità della sua azienda, volevamo provarlo noi stessi. Dopotutto, che razza di intrepidi giornalisti con le aste saremmo se non dessimo a lei, il lettore, un resoconto di prima mano del fatto che questo bambino funziona davvero come dovrebbe funzionare? Dopo molte battute tra il personale, è stato deciso che l’auto del donatore sarebbe stata l’auto dell’autore recentemente completata Real Hot Rods Model A Lakes Modified. La piccola roadster in rame ha un look tradizionale anni ’40, anche se non c’è una sola parte vintage solitaria sull’auto, il che la rende la candidata perfetta per questa iniezione di carburante a doppia personalità. Naturalmente c’è sempre una mosca nell’olio, e in questo caso è il set di testate Vortec che è venuto di serie sul motore a cassa GM Performance Parts che abbiamo installato sulla roadster diversi mesi fa. Sfortunatamente, il nuovo design della testata del Generale è incompatibile con le prese d’aria di vecchio stile, il che esclude la maggior parte delle prese d’aria vintage Tri-power e sei a due barili su cui i corpi farfallati Moon sono più belli.

Per fortuna, il guru di EFI di Moon, il capo di EFI Ken Ferrell, ha trovato una soluzione ingegnosa. Ha fabbricato una piastra di adattamento a basso profilo che si avvita alla parte superiore del collettore di aspirazione a quattro barili, poi si allarga e permette l’installazione di tre iniettori Moon. Abbiamo l’aspetto di una Tri-power d’epoca con l’affidabilità di un moderno motore a cassa. Mentre l’adattatore in questo articolo è il primo del suo genere, quando si legge questo Moon dovrebbe averli in produzione e pronti a bullonare praticamente tutto ciò che richiede un quattro barili.

Dopo un’intensa azione di sei ore per far sì che le cose si sistemassero e si componessero, abbiamo fatto in modo che il nuovo EFI funzionasse perfettamente, e il roadster è stato riportato a casa con le sue stesse forze. Dopo alcune ore di guida e messa a punto, il motore ha funzionato meglio di quanto non abbia mai fatto con il quattro cilindri standard, in quanto l’iniezione ha fornito una risposta più rapida dell’acceleratore e una maggiore coppia sul fondo. Il trio di nuovi e lucenti corpi farfallati “Stromberg”, dotati di un tubo del carburante dall’aspetto vintage e di prese d’aria a conchiglia cromata, brilla davvero quando si stacca il cofano, poiché il piccolo mulino Bow Tie è stato completamente trasformato da un motore a cassa standard in un unico propulsore d’epoca.

Nel caso non si potesse dire, siamo più che impressionati da quest’ultimo trionfo tecnologico. Moon merita pienamente il loro riconoscimento come miglior prodotto per le aste da strada, il che dimostra che l’aftermarket del rodding sta diventando sempre più innovativo e creativo con il passare degli anni. Non vediamo l’ora di vederne sei o otto su una Hemi o una Buick con le unghie. Se la costruirai, le nostre telecamere arriveranno!

Vedi tutte le 34 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20044135-0406-efi-p.jpg

Lascia un commento