Iniziativa per la sicurezza ARCA – Arca . . .La sanzione più sicura

La sanzione dei 54 anni ha messo insieme uno dei programmi di sicurezza più innovativi nelle corse

Vedi tutte le 7 fotoRob FisherwriterBob CostanzophotographerMeg Bestell-EidephotographerNov 1, 2007

Mancano cinque minuti all’inizio dell’allenamento finale all’USA International Speedway a Lakeland, in Florida. Marc Williams si appoggia al portellone posteriore di una Ford F-250, prendendo l’ultima bevuta da una bottiglia d’acqua sotto il caldo sole della Florida. Getta la bottiglia in un barattolo vicino e comincia ad assicurarsi che l’attrezzatura nel retro del camion sia pronta a partire. Il camion è dotato di attrezzature idrauliche di estricazione all’avanguardia e di strumenti di soccorso che farebbero sbavare qualsiasi paramedico che valga il suo peso in stetoscopi.

Mentre 40 auto da corsa ARCA/REMAX Series scendono in pista in attesa della 250 Construct Corps/Palm Beach Grading, Williams e il suo team di specialisti della sicurezza tengono d’occhio ogni angolo dell’ovale pavimentato di 0,75 miglia, pronti a entrare in azione al momento giusto.

A prima vista si potrebbe pensare che Williams faccia parte della squadra di sicurezza della pista, ma non ci vuole molto a notare il vistoso logo ARCA viola e nero che adorna il suo camion, noto anche come veicolo “inseguitore” di prima risposta. Dirige l’Hardcore Motor-sports ARCA Safety Initiative, un programma innovativo che fa parte di ogni gara ARCA dall’inizio della stagione 2006.

Il programma di sicurezza integrato verticalmente è stato progettato per supportare le squadre di sicurezza in pista dove l’ARCA gareggia sia in pista che fuori pista. Ufficiale di gara ARCA da 11 anni ed ex vigile del fuoco, Williams è un dipendente ARCA a tempo pieno che si dedica alla gestione della Safety Initiative. Il suo lavoro consiste nel coordinare gli sforzi con i rispettivi team di sicurezza di Speedways, oltre a lavorare a stretto contatto con il personale della squadra corse ARCA RE/MAX Series e in altri eventi sportivi approvati da ARCA.

Williams prende il suo lavoro seriamente, molto seriamente. “La prendo sul personale quando qualcuno si fa male, non importa quanto sia minore”, dice il nativo del Michigan. “Amo quello che faccio e mi preoccupo per ognuno di questi ragazzi”.

In realtà, Williams ha utilizzato in modo non ufficiale il suo background professionale di sicurezza nelle sue mansioni ufficiali di gara molto prima che l’iniziativa per la sicurezza assumesse il suo status a tempo pieno.

“L’iniziativa per la sicurezza è un progetto a cui stiamo lavorando da tempo”, afferma Joe Wells, VP Competition dell’ARCA. “L’attuazione di questo programma ci permetterà di assumere un ruolo ancora più importante in relazione agli elementi di sicurezza dell’ARCA. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di essere il più responsabile possibile nel nostro ruolo di organo sanzionatorio”.

Articolo molto interessante
1957 Chevrolet Stepside - In esso per il lungo raggio

Williams e Wells non si fanno scrupoli sul fatto che la Safety Initiative non sarebbe mai decollata se non fosse stato per la sponsorizzazione dell’Hardcore Motorsports. La società di vendita al dettaglio di parti di ricambio ad alte prestazioni di Brighton, con sede nel Michigan, di proprietà di Bill Wells e Nevie Richardson, è salita a bordo del programma per un motivo molto semplice.

“Come proprietari del team in diverse serie di corse, vediamo in prima persona la necessità quotidiana di un programma di sicurezza forte e solido”, ha commentato Bill. “Riteniamo che l’Hardcore Motorsports ARCA Safety Initiative andrà a beneficio di tutti i team, i piloti e gli equipaggi attraverso una combinazione di informazioni ed educazione”.

Bill dice che il programma è tutto incentrato sul portare la sicurezza ARCA ad un nuovo livello. Un ente sanzionatorio che vende una sponsorizzazione per coprire i costi del proprio programma di sicurezza, il concetto stesso è un nuovo livello e pone l’ARCA anni luce avanti rispetto ad altre sanzioni quando si tratta di sicurezza.

“La sicurezza è, ed è sempre stata, l’obiettivo primario del nostro dipartimento per la concorrenza”, afferma Ron Drager, presidente dell’ARCA. “La nostra iniziativa per la sicurezza in corso beneficerà enormemente del sostegno che Hardcore Motorsports sta dando in termini di personale, attrezzature e formazione”. L’ARCA ha tratto grande beneficio dai numerosi e recenti progressi in materia di sicurezza negli sport motoristici realizzati dai leader del settore, e questa iniziativa fornisce risorse per elevare il livello del nostro programma interno”.

Vedi tutte le 7 foto

INSEGNARE ALTRI Un obiettivo primario del programma è l’informazione e l’educazione, in quanto i funzionari della serie e gli enti di supporto tengono vari seminari e conferenze educative nel corso dell’anno. Ad esempio, l’Hardcore Motorsports ARCA Safety Initiative si è recentemente recata all’Iowa Speedway di Newton, in Iowa, per partecipare a una sessione di formazione di 16 ore sulla risposta agli incidenti. La sessione, incentrata sull’esperienza pratica, ha applicato competenze e conoscenze da manuale a potenziali scenari di emergenza in pista.

“È stato un modo molto efficace per condividere informazioni e interagire con il team di sicurezza della pista per quanto riguarda tutti gli aspetti della sicurezza, degli incendi e dei soccorsi”, ha detto Williams. “Più comunichiamo con i team di sicurezza della pista e impariamo gli uni dagli altri, più saremo tutti efficaci quando lavoreremo insieme nei weekend di gara”.

Oltre a Williams, tra gli istruttori c’erano anche il direttore della sicurezza del Kentucky Speedway Charles Williams e la responsabile del centro di cura di Chicagoland Speedway, Linda Ptack.

Articolo molto interessante
Incontro di primavera del Texas Cobra Club - Texas Tailgating

In condizioni di freddo e vento, i membri del team Iowa Speedway hanno partecipato a una varietà di potenziali situazioni di emergenza, tra cui la rimozione del parabrezza, la soppressione del fuoco, i ribaltamenti, l’estraniazione dei piloti e molto altro ancora.

“Abbiamo fatto di tutto, dallo spegnimento degli incendi al taglio dei tetti delle auto per l’estraniazione”, dice Williams.

Oltre all’esperienza pratica della domenica, sabato si sono svolte diverse discussioni a tavolino in un’aula scolastica, consentendo il libero flusso di informazioni e la possibilità di lavorare con diversi membri del team.

“La lezione è stata molto utile perché il focus è stato un’esperienza pratica”, dice Gale Nungesser, direttore operativo dell’Iowa Speedway. “Imparare ciò che possiamo dai libri di testo è sempre una grande idea, e poter applicare ciò che impariamo dai libri agli scenari della vita reale è stato vantaggioso per tutti.

“L’esperienza ci ha permesso di lavorare e di pensare insieme come una squadra. Da quando la lezione è finita domenica, abbiamo già ricevuto diverse telefonate che ci chiedevano se potevamo farlo anche l’anno prossimo”.

Non solo Williams e il suo team non solo si recano alle piste per i seminari come quello dell’Iowa, ma partecipano anche a tutti i test aperti con il camion e il rimorchio dell’Hardcore Motorsports ARCA Safety Initiative. Le sessioni di test consentono un’ispezione iniziale su tutti gli elementi relativi alla sicurezza, dalle celle a combustibile ai sistemi di ritenuta per la testa e il collo.

“Abbiamo sviluppato un processo dettagliato progettato per esaminare ogni aspetto dell’equipaggiamento di sicurezza sull’auto da corsa durante i test”, dice Williams. “Il processo coinvolge diversi ispettori dell’ARCA, me compreso, e culmina con l’approvazione finale di un’auto da autorizzare per la competizione”.

DRIVER REACTION L’attuale autista della Crafts-men Truck Series Chad McCumbee ha guidato in una varietà di sanzioni diverse: go-kart, auto Allison Legacy, modelli recenti, ARCA, camion NASCAR e Nextel Cup. Ha visto un sacco di equipaggi e programmi di sicurezza diversi durante i suoi 12 anni di carriera nelle corse.

“Avere le stesse persone in pista ogni settimana fa una grande differenza”, dice McCumbee. “Tu hai coerenza, loro sanno quello che devono fare e che devono realizzare, e non c’è modo che questo non possa essere un vantaggio”.

La coerenza di cui parla McCumbee è la chiave per un programma di sicurezza di successo. Ma non è sempre stato così. “Ai vecchi tempi, quando ho iniziato a fare questo, si andava su un certo circuito e loro erano davvero attenti alla sicurezza”, dice Frank Kimmel, otto volte campione dell’ARCA Series. “Avevano un buon camion, buoni estintori e tutto quello che avrebbero dovuto avere. Poi si potrebbe andare in un altro luogo che non è così attrezzato. Forse è una pista a basso costo e forse non sono in grado di portare questo tipo di cose. Potrebbero ricevere un aiuto volontario che è abituato ad avere a che fare con un’auto modificata o con un modello di tarda età o qualcosa del genere. Quei volontari non hanno idea di cosa significhi entrare e uscire da uno di questi tipi di auto”.

Articolo molto interessante
1955 Chevrolet Coupe - La storia della pulce dalla testa rossa

Kimmel e i suoi concorrenti sono entusiasti della continuità che il programma porta alla serie itinerante. “Ora abbiamo le persone che Marc stesso ha addestrato e avete lo stesso equipaggio generale e lo stesso gruppo di base ad ogni singola gara. Ha intensificato l’intero programma”.

Vedi tutte le 7 foto

ESPANSIONE I passi avanti che il programma ha fatto nel solo anno e mezzo di esistenza sono tanto più impressionanti se si considera che ARCA risiede in un mondo privo di sponsorizzazioni da 20.000.000 dollari e di jet privati per ogni pilota. “ARCA è ancora molto piccola in quello che sono in grado di spendere e la quantità di persone che hanno lavoro per loro e tutto il resto”, dice Kimmel. “Per loro fare un passo avanti e portare la società Hardcore Motorsports, ottenere uno sponsor e avere una vera e propria squadra di sicurezza è stato tremendo”.

Il successo dell’iniziativa per la sicurezza a livello di serie RE/MAX ha portato l’ente sanzionatore ad ampliare il programma alle altre serie itineranti, l’ARCA Lincoln Welders Truck Series per il 2007 e oltre. I lettori di Circle Track possono riconoscere il nome di Terry Kibler, il nuovo ispettore per la sicurezza della ARCA Truck Series. Kibler, che ha già un background di corse e servizi di emergenza, è anche direttore della sicurezza presso la Eldora Speedway di Rossburg, Ohio. In sostanza, fungerà da collegamento per la sicurezza tra la Truck Series e le piste che visitano.

Con l’aggiunta di Kibler, i riconoscimenti dei piloti e il sostegno finanziario dell’Hardcore Motorsports, il futuro è luminoso per l’ARCA Safety Initiative. Come dice McCumbee, “Sono sicuramente sulla strada giusta”.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites200711ctrp-0711-01-pl-arca-safety-initiative-marc-williams-conducts-training-seminar.jpg

Lascia un commento