Intervista a Ray Bugg, 75enne Sprint Car Racer

Vedi tutte e 1 le fotoAmie WilliamswriterAug 5, 2013

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il signor Ray Bugg, un corridore locale di Sprint 360 e leggenda del Midwest. Ray ha 75 anni e continua a prendere a calci in culo e a fare nomi. Da Iuka, Mississippi, Ray corre da 55 anni e va ancora forte. Bugg è un uomo divertente e con i piedi per terra con la sua fantastica moglie Velma, che gli fa da capo equipaggio. Ecco uno sguardo alle corse automobilistiche Sprint da parte di un uomo che è stato nel settore per oltre cinque decenni.

Quando ha iniziato a correre Sprint Cars? È rimasto affascinato fin dall’inizio?

1958. All’epoca si chiamavano auto A. Ho iniziato proprio su un’auto A.

Ha iniziato a correre su una pista sterrata o sull’asfalto?

Era sporcizia. Era al “The Ditch” a Memphis Ovest, Arkansas.

Qual è stato il suo momento preferito in quel periodo?

In realtà, è stato qualche anno dopo, quando ho iniziato a correre sull’asfalto.

Preferisci l’asfalto o lo sterrato?

In realtà, preferisco le corse sull’asfalto. Non ci sono piste nelle vicinanze. Dovrei fare un lungo viaggio. Questo è il mio 55° anno di corse con queste auto Sprint. Negli anni ’60 ho corso sull’asfalto. Ho costruito un’auto d’asfalto. Allora costruivi le tue auto. Ho costruito un’auto d’asfalto e ho corso con tutti i Bobby, Donny, Red Farmer di Allison, ma allora li chiamavano Super Modifieds. Per circa cinque anni ho corso sull’asfalto. A quel tempo vivevo a Memphis. Avevano un circuito in corso a Memphis, Mobile, Pensacola e Nashville. Gestivo quel circuito.

Articolo molto interessante
1993 Ford Mustang - The Tractor Master

Quindi questa è la tua corsa del 55° anno. Hai intenzione di smettere presto o pensi di continuare a guidare?

Beh, ho appena costruito una macchina nuova e l’ho guidata nel fine settimana. Devo sistemare alcune cose. Se va bene, potrei correre un altro anno.

Durante il suo tempo di gara lo sport è cambiato nel bene e nel male?

Quindi lei viaggia molto per queste gare?

Sì, lo so. Prima di essere assunto non potevo viaggiare in questo modo, ma mi sono ritirato dall’attività degli ascensori nel ’93 e da allora sono entrato nel circuito.

Qual è la distanza più lunga che hai percorso per una gara?

Beh, andiamo fino in Florida. L’altro fine settimana ho fatto 900 miglia di andata e ritorno per la prima gara di asfalto in 46 anni. Ne abbiamo una in arrivo ad Atlanta e sono già bloccato. E’ alla fine del mese prossimo, lo stesso fine settimana dell’Atlanta 500. Ci faranno correre sulla pista corta. L’ESC la sta percorrendo.

Ha qualche consiglio per chi ha appena iniziato con le gare Sprint?

Beh, si’, lo so. Hanno bisogno di un po’ di esperienza prima di iniziare a saltare in queste auto da sprint. Alcuni di questi ragazzi gareggiano da molto tempo. Questo ragazzo ha solo 13 anni e probabilmente corre da circa dieci anni. Ha iniziato con i go-kart e poi ha fatto carriera.

Articolo molto interessante
La Ford convertibile di Cosmo Walker del 1932 - Columbus Turtle Wax Top 100

Qualche chiave per il successo e la longevità?

Ho corso con i migliori. Ne ho fatti entrare molti. Nel corso degli anni è stato divertente. È diventato così costoso che è difficile competere. Ho costruito i miei motori e faccio le mie auto. In questo momento è difficile competere con i ragazzi che si accostano e ottengono quello che vogliono. I soldi non sono un problema e gli autisti non hanno idea di quanto costi qualcosa. Rende le cose difficili perché sono fuori controllo. Sono veloci e bisogna solo guardarli, perché girano in testacoda e strappano tutto.

Quindi a un certo punto andrai in rovina, giusto?

Sono stato in qualche brutto guaio. Nel 1967 mi sono schiantato a Mobile, Alabama, su una pista di mezzo miglio. Mi sono schiacciato sei vertebre nella schiena e mi sono rotto l’osso toracico in due punti. Sono fortunato a poterlo fare ancora. Ho molti amici e non riescono a credere che io sia ancora in grado di correre e di fare del bene. Sono ancora competitivo.

Ha gareggiato con altre vetture oltre a quelle Sprint?

No, non ho mai corso in nessun altro modo prima d’ora. Sono cresciuto da queste parti a Iuka, Mississippi, e sono andato a Memphis e ho trovato un lavoro, e sono andato alle corse laggiù e ho detto: “Mi piace questo, devo trovarmene uno”.

Quindi, se tutto va bene, avete intenzione di continuare un altro anno?

Credo che lo farò. Ho appena ricevuto una casa di traino che ha tutti gli alloggi. Avrei dovuto prenderne una circa 30 anni fa. Quando sei in viaggio è difficile trovare un motel da cui entrare e uscire con un camion e un rimorchio. Con queste case ti permettono di parcheggiarlo dove vuoi.

Articolo molto interessante
Festeggiamenti per il 30° anniversario dei Goodguys in corso

A che velocità andate di solito durante queste gare?

In realtà corro a circa 150 miglia orarie. Queste auto non pesano che 1300 libbre con 700 cavalli. Sono davvero un’emozione da guidare. Diventano davvero selvagge quando le sbatti contro un’altra macchina.

C’è altro che vorresti aggiungere?

Lo adoro. Anche se dovessi smettere di correre per motivi di salute, ne avrei comunque uno. Non ho mai avuto uno sponsor. Ho preso il mio primo sponsor solo la settimana scorsa, Gant Concrete Pumping. Comprerà le mie gomme. Quelle gomme posteriori costano più di 200 dollari l’una.

Ho corso con mio figlio Danny Bugg per dieci anni, ma non corre più. Mio nipote Marshall Skinner corre con me e prendiamo in prestito dei pezzi. Usciamo insieme da quando aveva due anni. Vive in Arkansas e quando sono andato in pensione sono tornato a Iuka, Mississippi.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201381308-ray-bugg-first-sprint-car-1958.jpg

Lascia un commento