Introduzione al Drago Kaiser del 1951 e del 1953

The Dragon vinyl upholstery was the brainchild of Kaiser color stylist Carleton Spencer. See more classic car pictures. La tappezzeria in vinile Dragon è nata da un’idea di dello stilista di colore Kaiser Carleton Spencer. Vedi altro immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

L’introduzione dei modelli Kaiser Dragon del 1951 e del 1953 ha introdotto il pubblico alle auto con colori e texture uniche.

Dove altri alla Kaiser-Frazer possono aver visto solo un’altra auto nella Kaisers del 1951 ridisegnata, Carleton Spencer ha visto un modello di alta moda degno di essere vestito fino alle nove con colori meravigliosi e nuove intriganti texture.

Non ci sarebbe mai stato un Drago Kaiser se non fosse stato per Carleton B. Spencer, e Spencer sarebbe stato un cifrario se non fosse stato per Kaiser-Frazer. In seguito si stupì che qualcuno si ricordasse di lui o del suo lavoro, ma valeva la pena ricordare il suo lavoro.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Carleton Spencer ha inventato il Drago Kaiser, un flop del mercato. Nessuno è sicuro del numero prodotto: circa 1.600 all’esterno in due anni modello, 1951 e 1953. Ma questo raro e affascinante fallimento è stato un pioniere del colore e delle finiture automobilistiche. Se la General Motors l’avesse inventato, il Dragon sarebbe probabilmente ancora con noi come una berlina di lusso a forma di chicchi di gelatina con tappezzeria in finta pelle di lucertola.

Inizialmente allestita da persone in auto, la Kaiser-Frazer è stata presto rilevata dagli esperti di costruzione della West Coast di Henry J. Kaiser, che l’hanno distrutta. Avevano un centinaio di nuove idee al giorno, di cui tre in media erano buone. Fortunatamente per la storia, una delle loro buone idee fu quella di assumere Carleton Spencer, e la sua idea fu quella di portare nuovi modelli e colori all’interno dell’automobile. Il Drago è stato il suo capolavoro.

Articolo molto interessante
1953-1956 Jeep

Spencer fece rapporto al vivace complesso Kaiser-Frazer a Willow Run, Michigan, a 20 miglia da Detroit, dopo essere stato congedato dall’esercito nell’autunno del 1946. Il suo background prebellico comprendeva il disegno del progetto presso la Fisher Body e il coordinamento dei colori presso la Divisione Verniciatura Ditzler di Pittsburgh Plate Glass.

Nel 1939-1940 ha curato una pubblicazione di settore. Colors and Contours, un compendio di nuove idee di stile e tendenze tra le case automobilistiche. Un uomo dal gusto e dal giudizio impeccabile. Spencer era una persona facile da amare, e andava d’accordo con tutte le varie tribù in guerra che trovava a Kaiser-Frazer. Nel settore dello styling, dove l’ego si scatena, uomini come Spencer sono uccelli rari.

La prima cosa che Spencer fece al Kaiser-Frazer fu di fare un sondaggio su ciò che piaceva alle donne, una nozione nuova per l’epoca. A parte il lungimirante Ned Jordan, nessuno nell’industria dell’auto si era mai chiesto molto in proposito prima d’allora. I risultati dell’indagine di Spencer erano strettamente correlati a uno studio simile per House and Garden, così ha lavorato con quella rivista per sviluppare materiali e colori adatti sia per la casa che per l’auto.

Per esempio, quella che Kaiser-Frazer ha chiamato “Ceramica indiana”, una vernice straordinariamente brillante di colore rosa-puce che ricorda la ceramica dei nativi americani, era identica a una finitura domestica che Casa e giardino ha chiamato “Fiamma”. Per il 1949, Spencer aveva persino i nomi dei colori della vernice scritti in cromo sui lati di ogni Kaiser Deluxe. Così, quasi inevitabilmente, una pubblicazione automobilistica ha fatto di recente riferimento a una “Kaiser Indian Ceramic del 1949”.

Articolo molto interessante
Chevrolet Chevette

Il talento di Spencer è stato fondamentale per Kaiser-Frazer. “Non avevamo un mucchio di motori diversi, o molte delle cose che hanno oggi per rendere le auto diverse, come 27 modelli diversi”, ha detto nel 1972. “Avevamo solo una carrozzeria di base….. Il colore e le finiture erano il punto in cui dovevamo ottenere una differenza”. Il suo primo sforzo di produzione fu l’elaborato Frazer Manhattan rifinito, avvolto in una bellissima tela larga a contrasto. Il Manhattan è stato poi citato dalla Milestone Car Society per aver introdotto nuovi rivoluzionari colori e tessuti negli interni delle automobili. Meno noto, ma significativo è il fatto che i primi Manhattan furono offerti in diverse serie di colori e finiture stagionali – più scuri per l’inverno, pastelli luminosi per l’estate. Solo anni più tardi il resto dell’industria iniziò a prendere piede su questa pratica (come, ad esempio, gli “Speciali di primavera” della Chrysler).

Il drago Kaiser Dragon del 1951, ridisegnato, offriva molti colori e texture diverse. Continua alla pagina successiva per saperne di più su queste interessanti vetture.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento