Introduzione alla Freccia d’argento Pierce del 1933-1935

Pierce-Arrow dubbed the Silver Arrow Pierce-Arrow soprannominata la Freccia d’Argento “L’auto del 1940 — nel 1933”. Vedere di più immagini di auto d’epoca . .

La Grande Depressione aveva gettato un’ombra lunga e profonda sull’America nel 1933.

Chi cercò di scrollarsi di dosso la tristezza partecipando all’Esposizione Universale di Chicago vide tre auto molto speciali, non ultima una Pierce-Arrow; tuttavia, la Pierce Silver Arrow del 1933 sarebbe stata presto presentata.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Gli anni Trenta possono essere difficili da comprendere per molti, ma i fatti sono lì per sempre. Nel 1933 l’America era una nazione in cerca di lavoro. La disoccupazione era una su quattro a livello nazionale ed era molto più alta nelle città. Le banche erano chiuse contro i depositanti che non riuscivano ad ottenere i loro risparmi. Gli ex milionari chiedevano l’elemosina per i posti di lavoro a basso salario.

Non c’era nessun programma di aiuto al lavoro sponsorizzato dal governo, per non parlare dei programmi di assistenza medica o familiare. La documentazione sembra indicare che Franklin Delano Roosevelt probabilmente non salvò la repubblica per il capitalismo, ma coloro che ricordano i Threadbare Thirbare anni Trenta possono essere scusati per averlo pensato.

Qualunque sia il successo o il fallimento dei suoi programmi, FDR impartiva un’altra cosa che alla fine era più importante: la speranza. Eppure, c’è voluta una nuova guerra mondiale per porre fine ai “tempi duri” per sempre.

Articolo molto interessante
1960-1966 Ford Falcon

L’industria automobilistica rifletteva la miseria nazionale. Da un sano 4,5 milioni di automobili nel 1929, la produzione annuale è passata a poco più di un milione in tre anni.

La Ford, che una volta aveva costruito 1,8 milioni di auto in un anno, si è accontentata di 335.000 nel 1933. Tra i produttori più piccoli, i fallimenti, le fusioni e le tattiche di disperazione erano una legione. La Grande Depressione fu particolarmente dura per le marche di lusso, il cui mercato era quasi scomparso.

Peerless e Marmon, due dei più grandi marchi americani, costruirono dei bellissimi Sixteens che nessuno voleva, ed entrambe le aziende se ne erano andate nel 1933. Anche i loro concorrenti più forti avevano problemi. Non era semplicemente che gli ex clienti della Cadillac, della Packard e della Lincoln non potessero più permettersi quelle auto – molti avevano spostato i loro soldi e si erano isolati dal crollo – ma che coloro che potevano semplicemente preferiva non essere visti in loro.

Per un paio d’anni dopo il crollo di Wall Street, la nazione ha agito in modo sbalorditivo, perché non aveva mai visto niente del genere prima d’ora e i suoi leader sembravano impotenti di fronte a tutto questo.

Lentamente, però, lo spirito del Paese si è risvegliato e, anche se l’economia è peggiorata solo nel 1933, le istituzioni pubbliche e private hanno cominciato a mostrare un volto coraggioso, non temendo nulla se non la paura stessa, proiettando dietro l’angolo i sogni di un nuovo brillante futuro.

Articolo molto interessante
1937 Chevrolet Master e Master DeLuxe

Roosevelt ha firmato il Federal Emergency Relief Act e una zuppa di alfabeto di altri programmi “New Deal”, Hollywood ha prodotto 550 film (uno dei pochi divertimenti che la gente può ancora permettersi), Robert Byrd ha iniziato la sua seconda esplorazione al Polo Sud, Sir Malcolm Campbell ha battuto il record di velocità su terra a oltre 270 mph, i New York Giants hanno battuto i Washington Senators per quattro partite a uno nelle World Series, e Chicago ha proclamato un “Secolo di progresso” alla sua Esposizione Universale sulle rive del lago Michigan.

I produttori di auto hanno guardato a tutto questo con il loro tradizionale entusiasmo, cercando di capire come potrebbero trasformare un disastro in un’opportunità.

I produttori di auto di lusso hanno affrontato la situazione in vari modi. La Cadillac, sebbene riparata sotto il grande ombrello della General Motors, ha tagliato drasticamente la produzione, ma la produzione della Lincoln si è quasi arrestata, poi è stata restaurata dalla Zephyr, aerodinamica e di prezzo medio, a partire dal 1935. Packard, ancora orgogliosamente indipendente, cercò la salvezza con il suo Light Eight del 1932, leggermente più economico, fallì, poi pianificò un prodotto ancora più economico in termini di volume che emerse nel 1935 come il One Twenty, il risparmio dell’azienda.

The tapered decklid was bounded on the top by a slim, inset backlight and on the sides by pointed rear fenders.” ” Il mazzo conico era delimitato in alto da una sottile retroilluminazione a incasso e sui lati da parafanghi posteriori appuntiti.

Articolo molto interessante
Porsche 911 Storia

Tutti e tre questi marchi leader del lusso hanno portato in scena speciali e vetture da esposizione per il giro delle fiere automobilistiche del 1933, che culminò con la fiera di Chicago. Il loro unico rivale, l’ancora molto rispettato Pierce-Arrow Motor Company, ha seguito l’esempio con le sue splendide creazioni.

Continua alla pagina successiva per saperne di più sulla Pierce-Arrow Motor Company e le sue automobili.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento