Itinerario in Francia: tour delle spiagge in autobus

Se per molti una vera vacanza significa andare lontano, è importante sapere che anche in Francia ci sono spiagge mozzafiato! Alcune compaiono addirittura nella top 20 delle spiagge più belle del mondo secondo il quotidiano britannico The Guardian che ha pubblicato la sua lista del 2016 lo scorso febbraio.

Sole, mare, montagna e piacere sono tutti lì, insomma, un cocktail perfetto per godersi una pausa estiva. A Sapsbus ci ha dato un’idea, volevamo sapere se potevamo fare un viaggio in autobus con il seguente obiettivo: scoprire le più belle spiagge della Francia e i migliori spot per il surf e il nuoto, giusto per rendere le cose più piccanti. Così vi abbiamo coquetted un itinerario per approfittare dei momenti di sole, che sarà in grado di ispirarvi per le vostre prossime vacanze in modalità viaggiatore con i piedi nell’acqua. E il grande vantaggio è che su Sapsbus si possono trovare tutte queste destinazioni in collegamento diretto!

Andiamo a fare un viaggio con i piedi nell’acqua!

BREST (e dintorni)

E no, non piove sempre in Bretagna! La prima tappa inizia sulle coste bretoni che hanno molte facce: rocce, scogliere, sabbia fine, colori floreali, acqua limpida e territorio selvaggio, insomma le atmosfere sono varie. E ce n’è per tutti i gusti, da quelli sportivi a quelli più tranquilli, compresi gli amanti della natura, ce n’è per tutti i gusti.

PER L’ASSISTENZA

La punta della torcia

Questa è la spiaggia considerata IL luogo ideale per gli appassionati di surf e funboard che non si accontentano mai del surf o del funboard. Queste informazioni provengono da un nativo bretone! L’innegabile “plus”? Il vento e le onde sono sempre presenti. Per chi volesse scambiare le tavole con le scarpe da passeggio, è possibile anche fare il giro della punta attraverso un sentiero che copre tutta la baia. Panorama mozzafiato garantito!

La Palue

La Palue è probabilmente una delle più belle spiagge selvagge della Bretagna. Perché? Perché è soprattutto una spiaggia che entusiasma gli amanti del surf, del bodyboard, o del kitesurf… e anche gli amanti dei grandi spazi aperti. Purtroppo il nuoto è vietato a causa delle piscine naturali che vi si formano con l’aumento della marea, chiamate anche baïnes. Attenzione alla corrente!

PER IL NUOTO

La spiaggia del Moulin Blanc

Per farlo rapidamente e bene, ma soprattutto per trovare la lunga spiaggia di sabbia accessibile contate rapidamente sulla spiaggia del Moulin Blanc, situata proprio accanto al porto turistico di Brest. Qui potete fare un tuffo nell’acqua calma e godervi lo stile di vita fresco. Per il buon piano: preferite nuotare dal primo palo – l’acqua qui è di gran lunga migliore!

plage du moulin blanc a brest

La spiaggia di Dellec

Situata tra la Pointe du Diable e il forte Dellec, l’omonima spiaggia è una delizia per i nuotatori, i subacquei, gli escursionisti e i bagnanti in cerca di tranquillità. Il verde è appollaiato sulla cima della scogliera, per godere di momenti di relax non lontano dal faro del gattino, un luogo che farà la gioia degli esploratori.

LA ROCHELLE (e le sue isole)

Articolo molto interessante
2015: L'anno di Sapsbus in rassegna

Antica capitale storica di Aunis [grazie a Wikipedia ;)], La Rochelle confina con l’Oceano Atlantico, considerata ancora oggi una porta dell’oceano, e gode di un patrimonio conservato e valorizzato. La piccola specificità della città? È rivolto (l’avrete capito) verso l’Oceano, sia nello stile di vita urbano che negli eventi che vi vengono organizzati. Era quindi inimmaginabile non fermarsi lì per trovare quello che cercavate in termini di spiagge.

PER L’ASSISTENZA

La spiaggia di Lizay

Chi è appassionato di onde e di emozioni lo sa (altri lo sanno ora!) gli sport di mare regnano sovrani sull’Ile de Ré. Circa 8 spiagge principali, e quella che rimane la migliore da lasciar andare è quella della Pointe du Lizay. Nel nord dell’isola questo posto, incastrato tra dune, spiagge sabbiose e una foresta di pini marittimi, è di gran lunga il luogo ideale per godersi le potenti onde.

Spiaggia di Les Grenettes

Ancora annidata sull’Ile de Ré (quando vi abbiamo detto che era L’isola, non era uno scherzo), questa volta diretta a sud-ovest di questo pezzo di terra. Lì le piccole scogliere si susseguono convivendo con una piccola spiaggia che si riempie molto velocemente, data la vicinanza al centro di La Rochelle. È quindi necessario andarci piuttosto presto!

PER IL NUOTO

La gamma dei minimi

Il sorteggio vincente per l’accesso rapido, l’attrezzatura, i negozi e la sabbia fine per una nuotata rilassante. Un ambiente che certamente ricorda le località balneari, ma perché no, una volta ogni tanto non fa male! Vicino al porto turistico e a 200 metri, la spiaggia di Minimes è la principale di La Rochelle, accoglie logicamente molte persone durante l’estate. Nelle vicinanze si trova il Parc des Pères da cui sono visibili le isole vicine e il famoso Fort-Boyard, se si preferisce sfuggire alla folla.

Capo baia

A ovest del Porto Vecchio e riparata dal vento da una diga, la spiaggia di sabbia fine di Chef de Baie è la più piacevole della città. Su quali criteri possiamo basare la nostra fede in questo? È vero che posto proprio dietro il porto industriale, potrebbe essere orribile, ma visto da vicino è calmo, pulito e ha una zona verde (e piatta) per godere di un ampio spazio. Quindi non ci si può fidare delle apparenze!

BORDEAUX

Quando si pensa a Bordeaux, non sono le spiagge che vengono in mente per prime, ma piuttosto il vino, eppure la regione di Bordeaux è piena di banchi di sabbia che devono essere stati calpestati!

PER L’ASSISTENZA

Le spiagge di Lacanau-Océan

Situate a una cinquantina di chilometri dal centro di Bordeaux, le spiagge di Lacanau- océan sono composte da una moltitudine di spiagge disposte una dopo l’altra. Di conseguenza (a parte il lunghissimo banco di sabbia a vostra disposizione), è il miglior terreno di caccia alle onde della Gironda. Preferite le spiagge del sud come il Lion, Jam Point, Squirrel e il Sud, sensazioni garantite! E per i principianti troverete una fioritura di scuole di surf per imparare le giuste basi.

La spiaggia di Carcans

La costa atlantica e la vastità di una spiaggia di sabbia fine, dove si possono trovare le onde ideali per soddisfare la voglia di scivolare, che ti tenta? Troverete tutto sulla spiaggia di Carcans una combinazione di sport ma anche di calma, perché se improvvisamente sentite il bisogno di acqua fresca non dovete attraversare la foresta (non in ciabatte comunque, ma in bicicletta è fresco) per cadere sul lago di Carcans.

PER IL NUOTO

Il lago di Bordeaux

Per gli abitanti incalliti delle città che vogliono provare una vecchia palude che nella stagione estiva è stata riabilitata in una spiaggia, la spiaggia del lago è proprio quello che ci vuole! 160 ettari di ricreazione urbana, vicino al Casinò e al nuovo “eco-distretto” Ginko. E soprattutto, sabbia fine nel cuore della città, senza essere strani.

La spiaggia della cosa verde

Ci vorrà un lungo viaggio, ma è per una buona causa. La Green Thing Beach è una vera avventura in un ambiente meraviglioso. Direzione Lége – Cap Ferret. Per raggiungere questa spiaggia oceanica bisogna attraversare una pineta e una piccola duna di sabbia. Un vero e proprio percorso per godersi la natura e la tranquillità. Un momento unico.

La spiaggia della Dune du Pyla

Sarebbe impensabile essere così vicini e non andare. Impensabile, perché è stata classificata seconda spiaggia più bella del mondo dal sito britannico The Guardian! Un’altra breve passeggiata dal centro di Bordeaux, ma una deviazione per il bacino di Arcachon che non è da rimpiangere. Affacciate dalla duna più alta d’Europa a 117 metri, le spiagge della Dune du Pyla (o Pilat) si affacciano sull’Oceano Atlantico, per un contrasto di colori impressionante e una calma garantita. Per i più motivati, la duna può essere scalata in 20 minuti, e la vista dalla sua cima è accattivante.

BIARRITZ

Il must delle spiagge francesi? Nessuna certezza a Sapsbus come per altri editori di riviste di tendenza, ma ciò che è certo è che un gran numero di spiagge della sua regione sono (ancora) nella famosa classifica di The Guardian . E quando sbavi sulle foto trovate qua e là non puoi dire il contrario!

PER L’ASSISTENZA

La côte des Basques

.
È la culla del surf con una cornice eccezionale e una vista sulla costa della Spagna, pur essendo circondata da scogliere. In breve, la spiaggia della costa basca è un vero e proprio scenario da cartolina. Grandi onde e marea crescente da tenere d’occhio, per non rimanere comunque bloccati, si noti che il nuoto è proibito con la marea crescente.

La Grande Spiaggia

.
E’ pura effervescenza. La grande spiaggia di Biarritz è piena di vita, quindi i surfisti devono vivere con i nuotatori e condividere l’oceano.

PER IL NUOTO

Hendaye

.
Vicino al confine spagnolo Hendaye è una delle spiagge più importanti dei Paesi Baschi. Per 3 km, lungo il lungomare, tra sabbia e case di tipica architettura basca, scogli e porto, è la tranquillità che governa. Sul programma calma, tranquillità e tranquillità grazie alla protezione di Cap Figuier e della Pointe Sainte-Anne! Abbastanza per allontanarsi da tutto e tagliarsi fuori dalla routine quotidiana con sicurezza. E se avete voglia di attraversare il confine non preoccupatevi, in soli 10 minuti potete raggiungere Hondarribia in barca.

Miramar

Famosa tra la gente del posto perché meno conosciuta della Great Beach, situata a pochi chilometri di distanza, Miramar Beach è riuscita a tenersi lontana dalle folle estive. Sulla destra, le scogliere e il faro di Cap St-Martin si affacciano sulla spiaggia. E sulla sinistra, la famosa “roccia della vergine”, sullo sfondo delle montagne pirenaiche. Qui troverete: calma, piacere e vicinanza al centro di Biarritz.

MONTPELLIER

Situata tra la Spagna, i Pirenei e il Mediterraneo, Montpellier e la sua regione nasconde molti tesori architettonici e culturali, ma anche sontuosi siti naturali, gole, foreste, laghi e lunghe spiagge a volte sconosciute. Andiamo verso questo piccolo gioiello.

PER L’ASSISTENZA

Il riflettore della Cattedrale

Situato nel comune di Villeneuve les Maguelones, vicino a Montpellier, il posto è un po’ segreto. Molto vicino alla cattedrale (da cui il nome), è il luogo ideale per praticare il kitesurf in assoluto privilegio. Acqua piatta e venti di mare aperto sul lato nord-ovest, e onde che sanno guadagnare altezza grazie ai venti di terra sul lato sud.

La spiaggia dell’Espiguette

A circa 30 minuti dal centro di Montpellier, tra il sud di Port Camargue e Grau du Roi, la spiaggia di Espiguette è lunga 10 km. Porta della Camargue, che sembra un deserto con belle e grandi dune (fino a 12 metri), questa spiaggia è un intermezzo esotico. Acqua di balneazione di qualità per 20 anni, uno scenario alla fine del mondo classificato come sito naturale e buone onde, cosa si può chiedere di più!

PER IL NUOTO

La fonte della Lez

Per sfuggire al caldo soffocante e ritrovarsi in un luogo tranquillo, il Lez è IL posto. Sulle rive del fiume Montpellier, che nasce a Saint-Clément-de-Rivière e sfocia nel Mediterraneo, c’è un piccolo punto perfetto per fare un tuffo. Bisogna dirigersi verso la sorgente del famoso fiume sul lato di Prades-le-Lez. Una fauna e una flora selvaggia per godere di momenti isolati dal mondo.

Il campo del punto zero

Per vedere le barche a vela entrare e uscire dal porto godendo di una delle più belle spiagge della Grande-Motte, optate per la spiaggia di Point-Zéro che si trova dietro enormi dune verdi sormontate da una grande diga. Un piccolo posto per rilassarsi a due passi dal centro della città.

Il nostro piccolo tour delle spiagge in Francia finisce ma non le idee di destinazione! Quindi ovviamente ci sono altre spiagge, ovviamente ci sono anche altre città da attraversare in autobus per un viaggio improvvisato o meno, l’importante è sapere che non è così complicato come quello di partire per capriccio, serve solo un po’ di ispirazione!

Lascia un commento