Jeff Gordon

Up Next Il bell’aspetto e la guida brillante di Jeff Gordon hanno aiutato la popolarità della NASCAR presso il mainstream. Vedere più immagini della NASCAR . .

Quando Jeffrey Michael Gordon aveva 10 anni, aveva già vinto due campionati nazionali. Dopo aver gareggiato nei Quarter Midgets dall’età di cinque anni, Gordon ha conquistato un paio di titoli nel 1979 e nell’81, battendo la concorrenza a soli 17 anni. Prima di essere abbastanza grande da poter guidare sulle strade pubbliche, Gordon ha ottenuto quattro campionati di go-kart e ha vinto gare nella serie All Star Circuit of Champions Sprint Car.

Quando avevo cinque anni”, riflette Gordon, nato a Vallejo, in California, “era solo una cosa che mio padre faceva per tenermi lontano da mia madre e darmi qualcosa da fare nel campo vicino a casa nostra”. Per la maggior parte della mia vita, le corse erano quello che facevamo per divertirci nei fine settimana”.

Pubblicità

Galleria immagini NASCAR

La scalata ai campionati principali è stata pianificata dal patrigno John Bickford. Quando Gordon aveva 15 anni, Bickford trasferì la famiglia nella periferia di Indianapolis, a Pittsboro, in modo che il giovane pilota potesse acquisire maggiore esperienza nelle corse a ruote scoperte. Gordon ha avuto un impatto immediato nelle Sprint Cars costruite da Bickford.

A 16 anni, è diventato il più giovane a ricevere la licenza di concorrente di un Auto Club degli Stati Uniti. Nel 1989, Gordon ha vinto gare in tre divisioni USAC a ruote scoperte, si è diplomato al liceo con una media di B, ed è diventato un pilota di auto da corsa a tempo pieno.

Nel 1990, all’età di 19 anni, Gordon ha vinto nove partenze su 21 nella robusta divisione Midget dell’USAC e ne è diventato il più giovane campione. Si dilettava anche nella competizione World of Outlaws Sprint Car, l’organizzazione leader della nazione per gli sprint a ruota libera. Nel ’91, Gordon ha vinto il titolo della Corona d’Argento dell’USAC, vincendo i principali eventi a Phoenix e la pista sterrata di un miglio di Indianapolis.

Dopo aver completato un corso presso la Buck Baker Driving School per auto di serie, Gordon ha ottenuto un passaggio con il team NASCAR Busch Series di Bill Davis. “Il mio obiettivo per il futuro sono le corse NASCAR”, disse Gordon all’epoca. “Sono in stock car per rimanere. Per me, le corse NASCAR sono la promessa e il potenziale più grande”.

Gordon ha sfruttato al meglio la sua opportunità. Ha vinto tre eventi NASCAR Busch Series superspeedway nel 1992, ha conquistato 11 pali e si è classificato quarto nella classifica finale a punti. L’abilità di Gordon per le corse ad alta velocità in superspeedway ha catturato l’attenzione del proprietario del team NASCAR Winston Cup, Rick Hendrick, che lo ha subito firmato un contratto pluriennale.

Nella sua seconda corsa su una vettura della NASCAR Winston Cup, Gordon ha vinto la qualificazione per la 125 miglia del 1993 a Daytona. Il resto della sua campagna di esordienti è stata caratterizzata da corse veloci ma molti incidenti. Nel ’94, i bordi sfrangiati erano stati lucidati con esperienza e maturità, e Gordon ha vinto le sue prime due gare a punti della NASCAR Winston Cup, la Coca-Cola 600 di Charlotte e la prima Brickyard 400 a Indianapolis Motor Speedway.

Nel 1995, Gordon ha conquistato il suo primo campionato NASCAR Winston Cup all’età di 24 anni, diventando il secondo più giovane uomo ad aver mai conquistato la corona più amata della NASCAR. “Realisticamente, speravamo in un piazzamento tra i primi cinque classificati”, ha detto Gordon. “Si inizia sempre una stagione con il campionato in mente, ma nel 1995 non pensavamo fosse possibile”. Gordon ha costruito un solido vantaggio a punti entro la fine dell’estate, ma ha dovuto tenere a bada un rally furioso del veterano Dale Earnhardt per assicurarsi il suo primo titolo.

Gordon ha vinto di nuovo il campionato NASCAR Winston Cup nel 1997 e nel ’98, e ha perso il titolo del ’96 con uno stretto margine dopo aver vinto 10 gare. Il suo quarto campionato è arrivato nel 2001, il che lo rende solo la terza persona nella storia a vincere più di tre titoli ai massimi livelli della NASCAR.

Il tempo ci dirà se Jeff Gordon è in grado di eguagliare o superare il record di sette campionati detenuti congiuntamente da Richard Petty e Dale Earnhardt. Questo è certo, però. Jeff Gordon brilla brillantemente tra le più grandi stelle della NASCAR.

Per ulteriori informazioni su tutto ciò che riguarda la NASCAR, vedere:

  • Home Page di NASCAR
  • Ricapitolazioni stagionali NASCAR
  • Tracce NASCAR
  • Risultati NASCAR
  • Driver NASCAR
  • Come funzionano le auto da corsa NASCAR
  • Come funziona la Daytona 500

Lascia un commento