Jimmy Shines 34 Pickup: Profilo di un Hot Rod

Jimmy "Shine" Falschlehner built his '34 Pickup at the So-Cal Speed Shop. See more hot rodspictures. Jimmy “Shine” Falschlehner ha costruito il suo pickup del ’34 al So-Cal Speed Shop. Vedi più hot rodspictures . .

Nei circa 70 anni trascorsi da quando la Ford ha pubblicato i suoi modelli del 1934, le hot roders hanno reinterpretato quei disegni in una moltitudine di modi. Jimmy “Shine” Falschlehner ha trovato un modo nuovo e creativo per combinare parti vecchie con questo pickup Ford del ’34 “incompiuto”.

Galleria immagini Hot Rods

Jimmy è un costruttore di aste di altissimo livello. Impiegato come uomo di metallo e costruttore dal So-Cal Speed Shop, Jimmy ha usato le strutture lì per costruire questa macchina dopo l’orario di lavoro. A partire dal 1997, con una cabina e un letto Ford del ’34, ha costruito un set di guide per il telaio Ford del ’34 anteriore e posteriore, aggiungendo un kick-up a 18 gradi nella parte posteriore. Jimmy ha montato una sospensione anteriore in stile suicida, e ha aggiunto bracci dello sterzo fatti a mano, aste del raggio del tornante So-Cal e ammortizzatori a tubo personalizzati.

Jimmy chose a 1949 Ford flathead engine for his '34 pickup” ” Jimmy ha scelto un motore Ford del 1949 a testa piatta per il suo pickup del ’34

In linea con il sapore retrò del pickup, Jimmy ha optato per un motore Ford a testa piatta del 1949 annoiato a 254 cid. Il costruttore del motore Mike Gilbert ha assemblato la testa piatta, installando un paio di Stromberg 97 carbs e un set di testate zoomie stappate modellate da Jimmy.

Articolo molto interessante
Come funziona la Mercedes SLR

La flattie instrada la sua potenza attraverso una trasmissione Ford del ’39 e un tubo di torsione modificato del ’41 su un banjo posteriore Ford del ’40 con ingranaggi 3,25:1 Richmond e forcelle Ford del ’37. In origine Jimmy aveva montato un set di ruote a filo, ma poi ha optato per qualcosa di assolutamente unico. Jimmy realizzò una serie di tele di sbieco Firestone con ruote a raggi saldando i raggi della Studebaker President del 1932 ai cerchioni esterni su misura e ai centri delle ruote a filo della Ford del ’35.

La vera bellezza di questo pickup sta nella lavorazione del metallo grezzo. Jimmy ha rinnovato il corpo del pickup di riserva, modificandolo lungo il percorso, e ha incorporato la riproduzione e i componenti fabbricati a mano. Il guscio della griglia è un camion Ford del ’34 modificato.

Il top sfoggia un taglio di cinque pollici e la cabina è stata incanalata di sei pollici. Finora, Jimmy ha scelto di rinunciare alla vernice, attaccandosi con metallo nudo che può essere più attraente di qualsiasi colore di vernice. Combatte la natura applicando spesso il WD-40 con un tampone ScotchBrite.

Jimmy left his '34 pickup unpainted, believing that the bare metal is more attractive than any paint color.Jimmy ha lasciato il suo pickup del ’34 non verniciato, ritenendo che il metallo nudo sia più attraente di qualsiasi colore di vernice.

Il tema del metallo nudo continua nel letto e negli interni. Il letto del pickup ospita un serbatoio idraulico B-52 che funge da serbatoio del carburante e un coperchio della batteria pirata da un pickup Ford del ’50. All’interno, il cruscotto Ford modificato del ’40 è accompagnato dai primi sedili degli aerei e da altri pannelli fatti a mano che hanno lo stesso aspetto di metallo nudo.

Articolo molto interessante
Alcuni ibridi hanno appena fatto il greenwashing?

Un omaggio al passato, questo pick-up del ’34 è anche un’affermazione del presente. Ancora incompiuto (Jimmy può o non può mai aggiungere vernice), il pickup dimostra che le rodders di oggi hanno una riverenza per il passato, la capacità di costruire grandi auto, e un occhio per il design unico e stimolante.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento