John Najjar: Designer della Ford Mustang I Concept Car

John Najjar è salito alla fama del design dopo aver raccontato lo stesso Henry Ford del suo desiderio di disegnare automobili. Vedi immagini di Ford Mustangs.

Tra le tante auto e i camion modellati da John Najjar nel corso dei suoi 43 anni con la Ford Motor Company, nessuna è più famosa della sperimentale Mustang I a motore centrale del 1961.

A Najjar è stato anche attribuito da tempo il merito di aver creato il nome del cavallo e di aver contribuito al logo del cavallo da corsa che è sopravvissuto alla produzione Mustang. Il suo lavoro sugli interni delle auto di produzione è meno conosciuto.

Reclutato da Ford al liceo nel 1936, Najjar era un apprendista macchinista quando Henry Ford stesso passò di lì e gli chiese se era soddisfatto del lavoro. Quando Najjar disse che preferiva disegnare automobili, fu assegnato al neonato dipartimento di design per lavorare con lo stilista pioniere della Ford E.T. “Bob” Gregorie e il figlio di Henry, Edsel Ford. Najjar si alzò per diventare capo stilista di Lincoln a metà degli anni ’50 e svolse una serie di altri lavori di design di alto livello per Ford fino al suo pensionamento nel 1979.

Ecco il ricordo di Najjar dei suoi primi giorni di lavoro sul progetto Mustang:

All’inizio del ’62, Gene Bordinat aveva sostituito George Walker come vice-presidente del design di Ford, e io ero in Advanced Vehicles sotto la guida di Bob Maguire. Bordinat aveva dato una direttiva che prevedeva che ogni studio si occupasse di una piccola auto sportiva.

Articolo molto interessante
1962-1963 Ford Thunderbird Sports Roadster

Galleria immagini Ford Mustang

Avevamo un modello in argilla che in qualche modo sembrava globulare e ingombrante. Un modellista che lavorava per me, Joe Siebold, era interessato alle auto nane, e avevo letto che i motori delle auto da corsa erano posizionati davanti all’asse posteriore. Poi mi ha colpito! Una piccola autovettura a motore centrale. Ho cominciato a parlare con Joe, e lui ha cominciato a disegnare.

Mi sono ricordato del pacchetto di potenza del piccolo cardinale tedesco Ford di quando ci ho lavorato. “Perché non prendere la trazione anteriore e spostarla a poppa per guidare le ruote posteriori?” Così abbiamo fatto. Alla fine mostrammo il nostro disegno a Maguire. Lui disse: “È abbastanza buono, ma tienilo di lato ‘fino a quando non vediamo come va” – cioè le reazioni dei dirigenti agli altri disegni.

Bordinat ha portato Iacocca in tutti gli studi, ma a Iacocca non piaceva nessuna delle auto. Poi arrivò la notizia che il pilota Dan Gurney stava arrivando per vedere se c’era qualcosa. Così arrivò Gurney, e Maguire disse: “Gira la lavagna, John”. Questo dopo aver guardato tutti gli altri modelli. E Gurney disse: “Ora c’è una bella macchinina”. Così è come la Mustang che ho iniziato.

Per la storia interna sul debutto del Mustang I, vai alla pagina successiva.

Per saperne di più sulla Ford Mustang di ieri e di oggi, consultate i seguenti articoli:

  • In sella per la storia completa dell’auto sportiva più amata d’America. Come la Ford Mustang Works racconta la leggenda dalla sua nascita nei primi anni Sessanta fino alla nuovissima Mustang di oggi.
  • Era l’auto giusta al momento giusto, ma la Mustang ha dovuto attendere i primi anni ’60, quando un esperto dirigente Ford ha capito il potenziale della Mustang. Scopri come Lee Iacocca ha dato vita alla sua “idea migliore” nel 1965, la Ford Mustang Prototypes.
  • Per un rapporto completo sulla Ford Mustang del 2007, consultate la Consumer Guide New Car Reviews. Qui troverete i risultati dei test su strada, foto, specifiche e prezzi per centinaia di auto, camion, minivan e SUV.
  • La Ford Mustang è il fulcro della mania delle muscle car americane. Scoprite alcune delle Mustang più veloci di sempre, insieme ai profili, alle foto e alle specifiche di oltre 100 muscle car.

Lascia un commento