Kit freni per motori Speedway – Big ‘N’ Littles – Tech

Pinze dei freni, cioè

Vedi tutte le 25 fotoEric GeisertwriterNov 23, 2009

E’ davvero gioioso quando un roditore è finalmente in grado di alzare il suo telaio da terra e trasformarlo in un rullo. Anche se l’ovvia capacità di spostarlo ora sul lato del negozio mentre si lavora su altri, la roba non hot rod potrebbe avere i suoi lati negativi, vedere il proprio progetto su tutte e quattro le ruote per la prima volta è in realtà un’occasione epocale.

Ma non puoi farne un rullo finché non decidi quale sarà il tema dell’auto. Tradizionale? Tradizionalista contemporaneo? Indipendente dalla new age? Per esempio, sembrerebbe sciocco far funzionare i freni a tamburo su un’auto a doppia trave che ha una sospensione anteriore indipendente e, al contrario, far funzionare i freni a disco oversize su un’asta tradizionale basata su travi a I sembra semplicemente sbagliato.

Ma in questa situazione, farebbe funzionare i tamburi o i freni a disco? Avete già una sospensione a quattro bracci e montate delle ruote hot rod dell’epoca degli anni ’60 con un asse a tubi cadenti, una specie di look anni ’70. Dal momento che avete già la configurazione a quattro barrette già in posizione è già non tradizionale, quindi i freni a disco probabilmente sarebbe la strada da percorrere (più il guadagno di prestazioni nel far funzionare i dischi al posto dei tamburi è un altro vantaggio).

Ma quando abbiamo deciso di recente di installare i freni a disco per un telaio pickup Roadster modello A, siamo rimasti sorpresi nel constatare che c’erano ancora molte altre scelte da fare. Abbiamo contattato Speedway Motors per uno dei loro kit di freni a disco a prezzi accessibili e abbiamo visto che ne offrivano molti tipi, a seconda che si utilizzassero pinze Wilwood o GM, mandrini Chevy o Ford, bracci di sterzo bullonati aftermarket o mandrini a braccio di serie, o anche ruote con schema di bulloni Chevy rispetto ai primi o tardivi schemi di bulloni Ford. Ci hanno anche fatto coprire sul retro, in quanto vendono anche diversi tipi di kit di conversione dei freni a disco posteriori.

Ma sembrava che l’unica cosa di cui avevamo bisogno per fornire il banco ordini di Speedway fosse l’informazione su che tipo di mandrini avremmo usato (i nostri sono mandrini Ford rotondi aftermarket ’37-48 con bracci di sterzo imbullonati) e quale fosse il modello di bullone per le ruote (nel nostro caso: Chevy 5×4 3/4). Ma ancora una volta siamo stati sorpresi di scoprire che hanno due kit diversi (PN 910-31946 per circa 300 dollari, e PN 910-31942 al prezzo di circa 200 dollari) per la stessa applicazione. Così abbiamo guardato un po’ più da vicino i due kit, e abbiamo visto che sono forniti con quasi tutto ciò di cui avreste bisogno (inclusi nuovi rotori da 11 pollici, pastiglie dei freni, staffe di montaggio delle pinze, cuscinetti e guarnizioni, bulloni) ma la differenza principale era se volevate una pinza GM grande o piccola.

Speedway Motors offre un kit per la nostra applicazione con una pinza GM “grande” GM dei primi anni ’73-77 o la pinza GM “metrica” piccola del ’78-88. Entrambe funzionano, ma ci sono diversi fattori da considerare. Il kit 910-31942 aumenterà la larghezza della carreggiata dell’auto, che può essere un fattore per un’auto con parafanghi e, con la sua pinza più grande, le ruote da 14 pollici, e altre ruote non progettate per i sistemi frenanti a disco potrebbero non adattarsi. Inoltre, è un po’ più pesante dell’altro kit, e il peso aggiuntivo non sospeso influenzerà la maneggevolezza e la sensazione di guida su auto più leggere. Inoltre Speedway di solito non raccomanda il kit 910-31942 per i modelli Ts, As, o il ’33/34 Ford, preferendo che vada su auto più pesanti con parafanghi grassi.

Un’altra differenza tra i kit è data dal fatto che c’è una differenza di dimensioni complessive delle pinze, ci sono anche differenze nelle dimensioni del pistone della pinza così come con la superficie della pastiglia del freno a disco stessa (cioè pastiglie più piccole con il kit di piccole pinze). Ma entrambi i kit, con pinze, dischi e pastiglie progettati per fermare un grande veicolo GM da 3.500 libbre degli anni ’70 che viene usato per rallentare un pickup Roadster Model A da 2.100 libbre, per alcuni potrebbe essere solo una questione di estetica. Nel complesso, le differenze tra i due sono minime, quindi abbiamo pensato di mostrare cosa sono e come sono installati.

Una nota speciale: tra un viaggio a diversi spettacoli per la rivista e l’attesa che si aprisse un posto nel nostro centro tecnico dove è stato fatto il lavoro, i rotori che abbiamo ricevuto da Speedway si sono arrugginiti un po’ in superficie. Dopo aver sentito una vecchia storia di mogli che la Coca-Cola rimuove la ruggine superficiale, abbiamo pensato di provarla sui rotori, ma non ha funzionato. Ha aggiunto un rivestimento di pellicola che si poteva a malapena grattare via – sembrava quasi un bluing di pistola. Così abbiamo finito per farli saltare in aria al Proformance Motoring di Dave Greiner per renderli presentabili. State tranquilli: i rotori che ricevete dalla Speedway Motors avranno un aspetto molto migliore dei nostri rotori macchiati di Coca-Coke, con la graniglia, che si sono rivelati!

Vedi tutte le 25 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites2009111001sr-02-o-speedway-motors-brake-kit-gm-metric-calipers.jpg

Lascia un commento