La Chevy Rs Camaro Camaro del ’68 di Ron DeRaad – Street Freak!

Può una Camaro da cross dressing con una Ford Twin-Turbo guadagnarsi il rispetto in un mondo di strada?

Vedi tutte le 18 fotoRo McGonegalwriterJohnny HunkinsphotographerApr 1, 2008

Ognuno ha il suo punto di vista sulla stessa cosa. L’erotismo di un uomo è la noia di un altro uomo. Ciò che è figo per noi può non esserlo per voi. La Camaro di Ron DeRaad con motore Ford potrebbe essere l’epitome di questo paradosso. Non molto tempo fa, quando l’intero rodaggio a caldo si basava sull’onnipotente scambio del motore, sai, come mettere un motore Chevy nel vano motore di una Ford, per esempio. Stiamo pensando intensamente alla Fox-body Mustang Vinnie “The Hitman” Kung contaminata con un motore Chevy LS nelle pagine di questa rivista proprio l’anno scorso. Che lo si ami o lo si odi, bisogna ammirare la sfacciataggine che ci è voluta per pensarci.

DeRaad ha anche un mucchio di guance e di cojones in acciaio inossidabile. Non ha fatto casini con qualche Mustang da quattro soldi, no. Ha assalito un vero pezzo di storia e con un sorriso da un orecchio all’altro, lo infila nel naso di tutti, come se stesse abbaiando: “Yo, puristi della Camaro, ruotate su un palo!

Vedi tutte le 18 foto

Forse c’era un filo di normalità nelle auto che il 41enne Ron ha già percorso. C’era quella Thunderbird SC dell’89, una Saleen dell’88 e poi una LX del 93. È fondamentalmente un maniaco dell’ovale blu. Il suo sangue scorre blu. Ma le sue intenzioni e le sue aspirazioni sono come tutte le nostre: vai veloce, molto veloce, e maledici il budget. Ha circa 100.000 dollari in questo giocattolo, ma questo è ciò che succede quando non si fa niente di meno delle cose migliori dei marchi di Sonny Bryant, Carrillo, Canton, CP, CP, AFR, Raceline, Incon, Fikse, Martz, Michelin e Griggs. È tutto lì dentro.

Si guarda giù in quel vano motore ordinato, ma un po’ affollato, fino a una sfilza di tubi, raccordi e tubi tutti puliti e lucidi, ma si potrebbe facilmente rinunciare al sistema di lubrificazione a carter secco Raceline/Canton, ai turbocompressori Incon 800TTi e ai collettori di scarico in ghisa costruiti appositamente. Roba che probabilmente sarà ancora intatta quando il mondo finirà.

Quello che davvero non si nota è che il motore è stato spinto indietro di 4 pollici, apparentemente per consentire il montaggio del nucleo di raffreddamento e dell’intercooler costruiti da Ron Davis dietro il supporto del radiatore. Non si può dire quanto sia stato utile questo piccolo riordinamento per la polarizzazione del peso da anteriore a posteriore. Per l’etica delle corse su strada, qualcosa che assomiglia a uno split 50/50 sarebbe l’ideale, ma nel caso non lo fosse, la DeRaad-ical Camaro gestisce tutte le giuste parti di sospensione leggere, geometricamente sublimi, a doppia discesa, affiancate da qualche gomma davvero grassa su ruote modulari in alluminio per aerei… e abbastanza jing nella tasca posteriore di Ron per renderlo così.

Vedi tutte le 18 foto

Come è arrivato qui DeRaad? “Ho sempre voluto costruire una Camaro del ’68, ma pensavo che avrebbe avuto un grosso blocco di alluminio. Stavo costruendo una Mustang LX Mustang del ’93 con un kit Incon twin-turbo e un blocco Ford Motorsports R302 con tutta la roba buona. Ho deciso di venderla. Il primo giorno che era sul blocco, un tizio mi si è avvicinato. Dato che viveva in zona, siamo andati a casa sua. Nel suo garage c’era una Camaro RS del ’68. Mi sono acceso”. Spiega Ron.

Articolo molto interessante
La Chevy Malibu del 1981 di Troy Stogdill - Hangin' In The 'Bu

“Gli ho chiesto se era interessato ad uno scambio, con un po’ di soldi a modo mio. Sono stato presto proprietario di una Camaro del ’68 che aveva bisogno di una riparazione meccanica, ma nel complesso era in gran forma. Nel febbraio del ’02 ho iniziato il suo smontaggio. Quando fu il momento di decidere quale motopropulsore avrei voluto usare, guardai il bicilindrico 5.0 da 5,0 litri seduto sul cavalletto del motore e mi chiesi se sarebbe andato tra le rotaie. Ho fatto un test per vedere cosa mi aspettava. Sorprendentemente, si adattava molto bene”, dice.

Prima di diventare un po’ più sciolto con il progetto, Ron ha chiamato alcuni amici esperti e ha posto loro la grande domanda: “Sono pazzo… o potrei divertirmi molto con questo?” Il cielo è bollito nero. Guardò verso il cielo e fu colpito da una terribile spada veloce, e la risposta ad entrambe le domande fu: “Sì, proprio così.” Poi se ne andò in un vortice di fumo di pneumatici e di turbocompressori che urlavano per fargli saltare i timpani.

Vedi tutte le 18 foto

Poiché l’impulso di quella 302 è prodigioso (750 CV a 7.200 giri al minuto), Ron ha fatto scaldare il telaio da Terry Davis e dagli amici del County Rod Shop di Camarillo sostituendo l’intera sospensione con pezzi provenienti dall’aftermarket. Davanti, la clip del telaio Martz Road Race Chassis è stata rinforzata per prendere i 575 libbre di coppia e usura i fusi da 2 pollici a caduta. Le molle elicoidali Griggs Racing (8 pollici in totale, 450 lb-in) sono schiacciate tra i bracci di controllo tubolare Martz e il movimento della ruota è controllato da ammortizzatori regolabili QA1. Il movimento del corpo è controllato da una grassa barra antisway. Un’auto da 3.600 libbre ha bisogno di freni pesanti, così Terry ha applicato la SL6 Wilwoods da 13 pollici. Poi ha posato lo sterzo anteriore a cremagliera servoassistito e ha applicato i 10 cerchi Fikse Profil 5S con gomma che di solito si trovano sul retro delle hot rod della maggior parte delle persone.

Davis ha legato le estremità della vettura con i connettori del telaio Detroit Speed per preparare le sospensioni Griggs Racing a cinque maglie. County fabbed-in un collegamento Watts per centrare l’alloggiamento dell’assale da 9 pollici, bracci di controllo inferiori costruiti su misura, e correva un braccio di torsione al centro della vettura. I coilover regolabili QA1 impiegano molle Griggs 250-lb-in che misurano 12 pollici di lunghezza. I dischi Wilwood da 12 pollici (con freno di stazionamento interno) si inseriscono ordinatamente all’interno di Fikse 12,5-larghe che ruotano giganteschi 335/30s. Davis ha instillato una grande misura di medicina preventiva e il massimo della rigidità con una gabbia a 10 punti di ingegneria della concorrenza.

Articolo molto interessante
1969 Plymouth Barracuda - La resurrezione di un pesce - Springfield, il Mopar più fresco del Missouri

Vedi tutte le 18 foto

Sebbene Ron abbia trascorso innumerevoli ore nel suo garage a progettare, personalizzare e assemblare, ringrazia in modo particolare CHE Precision, Inc. “Senza il loro supporto, niente di tutto questo sarebbe stato possibile”. Mentre il lavoro della macchina è stato elaborato da Ollie’s a Van Nuys e il motore è stato assemblato e testato presso la Dick Landy Industries a Northridge, egli ritiene che CHE in combutta con la Wegner Motorsports siano i veri eroi di questa storia. Wegner (Markesan, Wisconsin) è radicata nella NASCAR, ARCA, e nelle forme orientate alle corse su strada – un’aura assolutamente appropriata al tema di questa vettura. Anche se il sistema a carter secco potrebbe sembrare eccessivo, Ron dice che era obbligatorio. Il posizionamento della traversa ha impedito l’installazione di una vaschetta a carter umido e il carter secco ha aggiunto una buona assicurazione per la costosa 302 ad alto numero di giri.

Se pensate che le teste sulla possente nocciolina di Ron non siano dell’ennesimo grado, controllate i dettagli nel grafico delle specifiche. La potenza dei cavalli è stata sviluppata rigorosamente su benzina a 91 ottani con una tempistica di 22 gradi sotto una soglia di spinta di 12 psi. Il modo in cui questo motore è costruito, assorbirà facilmente un’altra spinta di 10 psi e probabilmente produrrà 1.000 CV (quindi si aggiunge una spruzzata di 110). Anche se la Camaro non è stata certamente costruita come un’auto da drag race, gira a 11,60 a 127 sulla sua sfortunata Michelins street no mordi e fuggi.

Vedi tutte le 18 foto

Non ne siamo sicuri, ma forse l’annientatore di Ron segnala il ritorno dei tubi laterali. Evocano immagini di un altro tempo e si adattano perfettamente alla sua interpretazione. Ha iniziato con le unità Camaro del catalogo Summit e si è recato in città, montando inserti di marmitta su misura che collocano i tubi di scarico da 4 pollici in aperture da 3 pollici.

Ma quest’uomo non guida senza stabilizzare gli influssi del comfort e della convenienza. Ron ha equipaggiato il suo strappa budella con tutti i comfort, tra cui HVAC, servosterzo, e un sistema audio moon shot (lettore CD Clarion DRZ9255, amplificatore Zapco 1000.4, crossover Hex-5000, 14 altoparlanti, e la lista continua!) come installato dalla Phantom Electronics a Thousand Oaks. Ron: “Non avrei mai pensato di poter sentire un suono così puro in una Camaro del ’68”. Quei peluche sedili Corbeau LG1 sono stati abbassati di 2 pollici per soddisfare il suo requisito di altezza di 6 piedi e 3. Il Conejo Upholstery di Thousand Oaks ha installato una moquette su misura per adattarsi perfettamente al volante del MOMO Mod.87. L’esclusivo cruscotto Stack Dash (per lo più a LED) permette di avere tutti i comfort della strada insieme ad un pedigree da corsa, ed è curato dal sistema di cablaggio a 18 circuiti Painless.

Il corpo non è meno apprezzato. County Rod Shop ha rasato le luci laterali, ha levigato il firewall e ha fatto funzionare il cruscotto prima che Courtesy Chevrolet di Thousand Oaks apponesse il mix personalizzato in due fasi Mitsubishi Evo Bright Blue. Quei minimi specchietti aerodinamici laterali sono direttamente su una C5.

Articolo molto interessante
1952 Chevy Truck - La grande Five-0

“Mi piace sedermi in mezzo alla folla agli autosaloni, così nessuno sa che è mia e ascoltare i discorsi. Penso che sia bello sentire entrambe le parti, amanti della Ford e della Chevrolet. Il miglior commento fino ad oggi? “Cavolo, è una puttana dell’attenzione, vero?”. Questo è stato al Fun Ford Weekend”, dice Ron. Come abbiamo detto, cojones in acciaio inossidabile.

Vedi tutte le 18 foto

68 Chevrolet Rs Camaro Ron DeRaad, 41 * Newbury Park, CA Peso del veicolo con autista: 3.600 libbre Best ET: 11,6 a 127 mph (con pneumatici stradali)

MOTORE:302ci Ford (4,140 alesaggio x 2,830 corsa)Blocco:Ford Motorsports Windsor R302Rapporto di compressione:9,7:1Olio:Canton pozzetto a secco, pompa a tre stadi Raceline Gruppo rotante:Sonny Bryant manovella da 2,830 pollici di corsa, Carrillo aste del fascio H, e CP 9,7:1 pistoni forgiatiTeste dei cilindri:alluminio AFR 185, CHE Precision, Inc. NASCAR guide e sedi per valvole, lavoro valvola 7-angolo, porte di aspirazione rivestite in teflon, porte di scarico rivestite in ceramica e camere di combustione, costruite su misura e portate da Wegner Automotive Camshaft:COMP (35-306-8) punteria a rullo a sollevamento solido, 224/230 gradi di durata a .050 pollici, .566/.578 pollici di sollevamento, Pete Jackson geardriveValvetrain:bilancieri a rulli, Wegner titanio 2,02 pollici di aspirazione / acciaio 1. Valvole di scarico da 60 pollici, aste di spinta da 3/8 di pollice temprate, valvole a molla e fermi in titanio CHE Induzione:Edelbrock collettore Air-Gap, DFI Gen VII EFI, iniettori da 75 libbre/ora, Power adder:twin Incon 800TTi turbo, 12-psi boost, wastegates esterni fabbed by Innovative Turbo, radiatore e intercooler custom-built by Ron DavisIgnition: Distributore Mallory Hyfire, scatola 6AL, Crane Fireball PS92, temporizzazione totale a 22 gradi (sotto spinta)Scarico:Turbocompressore in ghisa Incon, tubi laterali su misura e inserti per marmitta da 3 pollici di DeRaad Fasteners:ARPBuilt di:Dick Landy Industries, Northridge, CAShow AllDRIVETRAINTrasmissione:G-Force-built Tremec T56 (2. 48, 1.99, 1.35, 1.00, 0.83, 0.63:1), gruppo piastra di pressione McLeod Twin Disc, MGW Shifter Driveshaft:Inland Empire in alluminio, 4 pollici di diametro, Strange 1350 yokeRear axle:narrowed Currie 9 pollici, 31-spline axle shaft shaft, Truetrac screw type differential, 3. 70:1 anello e pignone Mostra AllCHASSISSospensioni anteriori:clip del telaio Martz modificato e mandrini personalizzati, molle Griggs Racing, ammortizzatori regolabili QA1, connettori del telaio Detroit Speed, barra antisway Sospensioni posteriori: Griggs five-links e molle, collegamento Watts fabbed nel telaio, braccio di torsione, bracci di controllo inferiori personalizzati, ammortizzatori regolabili QA1 Freni: disco Wilwood SL6 da 13 pollici, anteriore; disco Wilwood da 12 pollici (con freno di stazionamento interno), posterioreShow AllWheels:Fikse Profil 5S 18×10, anteriore; 18×12. 5, posterioreGomme:Michelin Pilot Sport 275/35ZR18, anteriore; 335/30ZR18, posterioreMostra tutto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento