La Dodge Challenger del ’09

Il governo non può legiferare lontano tutto il nostro divertimento.

Vedi tutte e 4 le fotoJohn McGannwriterDec 21, 2009

Chiariamo una cosa: questo non sarà il tipico articolo di recensione di auto. Non c’è di che. Questo è proprio ciò di cui il mondo del giornalismo automobilistico ha bisogno: un esperto più autorevole che offra una valutazione imperiosa di un veicolo, il che equivale a poco più di opinioni e reazioni emotive. Non so voi, ma noi siamo un po’ stanchi di recensori che spiattellano le auto americane per “interni economici, duri e plastici”. Non a tutti interessa se il cruscotto è inondato di plastica morbida al tatto o se gli indicatori sono stati sollevati dal contenitore delle parti aziendali.

Allo stesso modo, questo non è il vostro boilerplate vecchio modello-versus-nuovo modello pezzo sbuffo. Tutti sanno che in quasi tutti i casi, una macchina nuova di zecca supererà la sua omonima quarantenne. È semplicemente inevitabile: La metallurgia, la lavorazione e la tecnologia di produzione sono progredite in modo esponenziale dagli anni ’60. Siamo in grado di strappare ai nostri motori, ai freni e alle gomme molta più potenza e prestazioni di quanta se ne potesse sognare quando la prima generazione di queste auto è uscita dalle catene di montaggio.

Si tratta invece di una recensione del critico più severo di una muscle car di nuova generazione: il proprietario del modello originale. Abbiamo riunito alcuni proprietari di E-Bodies classiche per dare un calcio alle gomme, dimensionarle e guidare questa nuova Challenger SRT8 del 2009 per vedere come si impila contro le loro iconiche muscle car. Abbiamo anche gettato nel mix la prospettiva dei proprietari di muscle car non-Mopar, così come il contributo di un ragazzo che vende queste cose per vivere, il tutto nel tentativo di ottenere una visione completa se la Chrysler ha fatto bene con la nuova Challenger.

Il venditore

Abbiamo avuto l’auto in prestito dalla Chrysler per una settimana e abbiamo passato più tempo possibile al volante. L’auto ha attirato molti sguardi e pollici in su ovunque andassimo. Una delle nostre prime fermate è stata Huntington Beach Dodge, dove abbiamo parlato con questo tizio, Dan Powers. Ci ha detto che la risposta dei clienti alle nuove Challenger è stata migliore del previsto. “La gente ammira il Challenger”, ci ha detto, aggiungendo che i turisti si fermano spesso a scattare foto davanti ai Challenger sul lotto. “Non possiamo tenere gli SRT8 in magazzino. Di recente ne ho venduta una a un poliziotto che è venuto a vederle dopo aver scritto un mucchio di biglietti per i possessori di Challenger. Ha comprato un SRT8”. Ricordate tutte quelle chiacchiere dei media sulle case automobilistiche americane che non costruiscono auto che la gente vuole comprare? Forse dovrebbero guidare una Challenger.

Articolo molto interessante
1935 Ford Five Window Coupé - Smokin¿ ¿ 35

Proprietari di nuove auto

Il giorno dopo, abbiamo guidato l’auto per uno dei nostri spettacoli automobilistici preferiti della domenica mattina al Village Coffee Roasters a Woodland Hills, California. Siamo stati subito salutati in un parcheggio aperto da questi due ragazzi: Rick Bartholomew (a sinistra) e Bill Dale, proprietari dei due nuovi Challenger sullo sfondo.

Rick è uno dei membri fondatori di Socalchallengers.com. Ha acquistato il suo Challenger il 21 ottobre 2008. “È stato un regalo di Natale a me stesso dell’anno precedente. Ho aspettato che uscisse la sei marce”, ha detto del suo SRT8 Bright Silver Metallic SRT8. “Lo adoro. È una muscle car di lusso. Ho preso una multa la prima settimana che l’ho avuta”. Da quando l’ha presa in consegna, ha aggiunto uno scarico after-cat e un cambio Hurst. In una recente sessione al banco, ha fatto 393 CV e 389 libbre al volante.

Bill è un tecnico della concessionaria di Reliable Dodge, e questo R/T del ’09 è l’autista giornaliero di sua moglie. Si sono stancati di aspettare che la Camaro uscisse e hanno comprato la Challenger. “E’ un’auto fantastica, e mi piace la garanzia a vita sul propulsore. Hanno fatto un buon lavoro con la Challenger”. Ha fatto alcune cose anche alla loro auto, aggiungendo un kit di abbassamento Eibach, un’aspirazione Mopar Performance e uno scarico Flowmaster. Entrambi i ragazzi sono d’accordo sul fatto che la Challenger si rivolge a compratori più giovani e più anziani.

Vecchi proprietari di auto

Poi abbiamo guidato la Challenger fino a casa di Mike Campbell. È il proprietario di questa Cuda del ’70. Ha avuto l’auto per nove anni e la guida quasi ogni giorno, quindi eravamo particolarmente interessati alla sua opinione sulla nuova Challenger. Fino ad ora, tutti i feedback erano stati favorevoli, come dovrebbe essere. Ci aspettavamo che un venditore e un paio di proprietari entusiasti cantassero davvero le lodi della vettura. Ma che dire di un ragazzo che vive con e ama un E-Body originale? Questo nuovo modello avrebbe avuto un po’ del fascino della vecchia auto? Prenderebbe mai in considerazione l’acquisto di quella nuova?

Abbiamo allineato le nostre auto per fare un confronto e abbiamo lasciato che Mike facesse un giro completo. “E’ grande”, ha detto della nuova auto. Il contrasto è impressionante quando si vedono le due auto insieme. Rispetto al modello del ’70, la ’09 sembra più alta e più ingombrante. Eppure, le dimensioni sono tutte lì e sembrano giuste. La maggior parte delle persone con cui abbiamo parlato dice che la Challenger è la più bella di tutte le auto nuove (Mustang, Challenger e Camaro). È fedele al suo patrimonio senza cercare troppo di apparire alla moda. A Mike è piaciuto soprattutto il tappo del serbatoio della nuova vettura, che siamo stati sollevati nello scoprire che in realtà è in alluminio e non in plastica cromata a buon mercato.

Articolo molto interessante
1952 Ford F1 Pickup - Marshall Law

Le differenze sono molto maggiori all’interno dell’auto. “I sedili sono così diversi – molto confortevoli”, ha commentato Mike. In effetti, i sedili della SRT8 sono un posto piacevole dove trascorrere molto tempo. Sono comodi, ma sono comunque abbastanza comodi per tenervi in posizione durante le curve. Non tanto con la ‘Cuda, tuttavia, “Mia sorella chiama la ’70 la macchina donatrice di organi”, riferendosi ai secchielli relativamente piatti, con schienale basso, rivestiti in vinile e leggermente imbottiti nella sua ‘Cuda.

Il tempo al volante rivela ancora più differenze. Mike è rimasto impressionato dai comandi dell’auto: “Il cambio ha dei tiri così brevi. Negli anni ’70 mi sembra di essere in barca a remi”. Aveva un’accelerazione molto dolce. Il motore si sente bene. Non credo che sia veloce come la mia auto, ma non mi sembra così grande e pesante come sembra. Potrei abituarmi a questo. Dieci minuti in questa cosa, e mi sto già godendo più di quanto pensassi”. Un elogio piuttosto forte, diremmo. Comunque, ne comprerebbe uno? Non ne era sicuro. Gli è piaciuto il suo ’70 perché gli è sembrato più crudo, è stata più un’esperienza da guidare. “Voglio qualcosa con un po’ più di personalità”, disse. Con la ‘Cuda si sente tutto”. Non c’è dubbio su quale sia la tua marcia. Cigola e tintinna, giri a 3.500 giri al minuto a 65 mph, e non c’è la radio. Anche se ci fosse, non sarei in grado di sentirla”.

In cerca di un’altra opinione, abbiamo incontrato Scott Wagner, proprietario di una Challenger del ’71 383 e di una Barracuda del ’68 con una 318. Si autodefinisce Mopar-or-no-car dal 1979, e negli ultimi due decenni ha posseduto e gareggiato con diverse auto d’epoca. Anche se non ha mai comprato un’auto nuova, aveva qualche soldo in più da parte e stava pensando di acquistare una delle nuove Challenger. Scott è rimasto impressionato dall’aspetto dell’auto, ma ha fatto eco ai commenti di Mike sulle dimensioni della ’09 rispetto alla sua ’71, dicendo che la nuova auto sembra un po’ spessa nel mezzo. Dopo pochi minuti al volante, Scott ha detto che pensava che sarebbe stata più veloce. “Non sembra una macchina da 13 secondi”. Dovremmo dire qui che Scott guida anche moto sportive e ha ammesso che la maggior parte delle auto gli sembra lenta. Tuttavia, è rimasto impressionato dalla corsa. “E’ silenziosa, va benissimo, e la maneggevolezza è ottima”, ha osservato mentre facevamo saltare un’uscita autostradale sinuosa. “Non guida molto”, ha detto, concordando con la valutazione di Mike che, anche se pesante a più di 4.100 libbre, l’auto non sembra una chiatta che si muove su una strada.

Articolo molto interessante
1970 AMC AMX - Tutti i Mopar sperimentali

Quindi ne comprerebbe uno? Neanche lui era così sicuro, ripetendo più volte che si aspettava che la macchina si sentisse più veloce. Sentiva che se avesse acquistato una nuova Challenger, probabilmente avrebbe optato per la meno costosa R/T e avrebbe investito in un compressore. Parlando come un vero artigiano di auto.

Conclusione

Alla fine, riteniamo che Dodge abbia fatto un ottimo lavoro con il Challenger, e il fatto che ne vediamo sempre di più ovunque andiamo dimostra anche che molte altre persone sono d’accordo con noi.

Sospettiamo che la Challenger SRT8 sia un’interprete ingannevole. Anche se ai nostri due ragazzi non è sembrata veloce, può essere che il suo motore eroga la potenza in maniera lineare e lineare e che i sedili comodi e silenziosi isolano i piloti dall’esperienza eterea a cui sono abituati nei loro classici Mopar. Forse gli ingegneri Chrysler dovrebbero darci un’auto con un solido supporto per il motore, zero attenuazione del rumore e meno il peso di tutti gli airbag, il controllo di trazione e la radio satellitare. Potremmo riportare l’auto a questi ragazzi e vedere se questo cambia le cose.

Vedi tutte e 4 le foto

’09 Dodge Challenger SRT8 Specs

Prezzo base: $41,695

Prezzo come testato: $43.730

Motore: 6.1L Hemi

Rapporto di compressione: 10.3:1

Cavalli: 425 a 6.200 giri al minuto

Coppia: 420 a 4.800 giri al minuto

Redline: 6.400 rpm

Trasmissione: Tremec T-6060 a sei velocità

Peso del cordolo: 4.146 libbre

da 0 a 60 mph: 4.6 secondi

Un quarto di miglio: 13.1 secondi a 108.4 mph

Risparmio di carburante: Stai leggendo la rivista sbagliata

Specifiche di prestazione da Motor Trend

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento