La Ford Coupé del 1940 di Mike Stowe

Un viaggio di ritorno in buona fede attraverso la storia dell’asta da strada

Vedi tutte le 10 fotoTim BernsauwriterTerry McGeanphotographerMar 1, 2002

Dopo aver cercato per mesi, il ventenne Mike Stowe ha trovato questa 40 Ford coupé in uno sfasciacarrozze del Michigan e l’ha portata a casa. Stamattina l’ha portata al lavoro. Anche se ora è sessantenne, Mike si diverte ancora a guidare la coupé come quando era un giovane rodder sexy.

Ci si aspetterebbe che un’auto che ha partecipato praticamente a tutti i capitoli della storia del ciclismo su strada abbia subito molti cambiamenti di stile. In questo caso, Mike ha costruito l’auto proprio la prima volta e non ha mai avuto la tentazione di fare un pasticcio con ogni nuova tendenza che si presentava. L’ha modificata un po’, ma Stowes 40 ha lo stesso aspetto che aveva negli anni ’60, ’70, ’80 e ’90. Accanto a una roadster 32, una coupé 40 era l’asta da avere alla fine degli anni ’50.

Il padre di Mikes, Percy Stowe, aveva già una roadster Deuce roadster sezionata e canalizzata, quindi la scelta di Mikes è stata facile. Per 150 dollari ha ottenuto una 40 con un telaio di serie recuperabile e una testa piatta a sette pistoni. Ha subito buttato via l’auto piatta ed è caduto in una Chevrolet 55 Chevy 265 small-block. Il piano di Mikes era di mantenere il progetto il più originale possibile. Molte delle parti di cui aveva bisogno, compresi i parafanghi, l’ornamento del cofano, la barra centrale della griglia, la chiusura del cofano e altri pezzi di rifinitura, erano ancora disponibili come parti NOS. * La maggior parte di queste parti sono ancora sul coupé. Mikes papà Percy ha spruzzato la vernice Sierra Gold, un colore Chevy 57. Sono entrati nell’auto nel 61 Detroit Autorama e si sono guadagnati il primo posto.

Articolo molto interessante
1934 Firma della Chevrolet Coupé

Nel 1963, Mike sostituì il motore della 265 con una Chevy 283 che trovò in una Studebaker a caldo. Negli anni che seguirono, mise un sacco di chilometri sulla coupé, ma, come numerosi altri hot rod e progetti commerciali gareggiarono per il suo tempo negli anni ’70 e ’80, la coupé ricevette meno attenzione. Nonostante ciò, non l’ha mai venduta, e alla fine è arrivato al punto in cui sapeva di non poterlo mai fare. Nel 1988, Mike si interessò di nuovo al suo fedele vecchio autista, e dopo un po’ di vernice fresca, la coupé cominciò a riapparire in pubblico nelle fiere della zona.

L’ultimo revival delle coupé è iniziato all’inizio dell’anno scorso al Mikes business, Great Lakes Motor Works a Boyne City, Michigan. La 283 consumata è stata sostituita da una nuova Chevy 350 con una nuova Chevy 350 con testa in alluminio e un telaio TCI è stato costruito per sostituire il magazzino. La coupé ringiovanita, un mix di buone condizioni e di buona tradizione, è diventata il mezzo di trasporto quotidiano di Mikes durante i mesi caldi. A maggio, ha portato l’auto in occasione dell’Hot Rod Magazine Power Tour, lasciandola al guinzaglio per il lungo viaggio da Detroit alla California del Sud.

Questo splendido 40 è un vero e proprio viaggio di ritorno attraverso la storia delle aste da strada. Dopo 43 anni di servizio costante, la vecchia coupé non sta rallentando la sua velocità.

Articolo molto interessante
1927 Ford Modello T GT da corsa - La Rata De Hierro

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento