La Ford Coupé del ’50 di Roger Petschauer – Un’abitudine da queste parti

Un’usanza fresca e delicata è proprio ciò di cui aveva bisogno questo Hot Rodder

Vedi tutte e 6 le fotoTim BernsauwriterMar 13, 2008

La Ford del ’50 è in cima alla lista quando si tratta di desiderabili auto personalizzate del dopoguerra. E quando si tratta di costruirne una giusta, è meglio costruirla in casa – con l’aiuto degli amici, naturalmente, e di alcuni professionisti per gestire il lavoro pesante.

È così che ha fatto Roger Petschauer quando ha costruito questa mite Ford personalizzata del ’50. Non è esattamente il suo primo sforzo; Roger è appassionato di hot rod da molto tempo. Ha posseduto alcuni invidiabili e diversi tipi di ferro, tra cui un pickup Chevy del ’41, una GTO del ’67, una Pontiac Catalina 2+2 del ’66 e una Mustang fastback del ’65. Attualmente, ha una T coupé del ’26 con una Flathead e un dragster a motore anteriore con una Chevy small-block. È una lista impressionante con un’omissione clamorosa: un’abitudine.

Non è che non fosse interessato. Infatti, Roger ci ha detto di aver sempre voluto costruire una custom, in particolare una Merc del ’50 o una Ford da scarpe. Finalmente ha avuto la sua occasione circa cinque anni fa, quando uno dei suoi amici gli ha parlato di una Ford coupé del ’50 che il suo vicino stava costruendo. La curiosità ebbe la meglio su di lui, e Roger andò a dare un’occhiata al garage del vicino dell’amico.

Vedi tutte e 6 le foto

La scatola di scarpe è stata parzialmente costruita in quel punto, e sembrava abbastanza buona. La trasmissione – una combinazione di un motore Ford 302, C4 trans, e 9 pollici Ford posteriore – era già al suo posto, molte delle modifiche alla carrozzeria erano state avviate, e la carrozzeria era stata preparata ed innescata con sigillante nero. Le sospensioni erano state aggiornate con componenti Ford del ’71 e parti aftermarket dai precedenti proprietari. L’auto, e la maggior parte delle modifiche personalizzate, era proprio in linea con il tipo di custom che Roger voleva. In breve tempo, aveva convinto il costruttore a vendergli la coupé.

Con gran parte del lavoro meccanico svolto, Roger ha rivolto la sua attenzione a modificare l’aspetto dell’usanza. All’interno, un set di misuratori Auto Meter è stato modellato nel cruscotto, i pannelli delle portiere e i sedili di serie sono stati rivestiti di vinile bianco, e il volante è stato sostituito da uno di una Impala del ’59. Dall’esterno, la griglia è la prima cosa che la maggior parte delle persone nota. Roger ha dato una scossa all’aspetto dell’auto sostituendo il familiare centro Cyclops del ’50 con una sezione centrale Ford del ’54 modificata.

Ci sono voluti cinque anni, ma la scatola di scarpe personalizzate di Roger è finalmente finita, per ora comunque. Ci sono ancora alcune amenità che vorrebbe aggiungere – come l’aria condizionata, gli alzacristalli elettrici, forse un motore da 5.0 litri e la trasmissione overdrive – e ci sono probabilmente altre auto che vorrebbe costruire. Al momento, però, il tempo di questa hot rodder è occupato a guidare e a godersi la sua fresca scatola blu da scarpe personalizzata.

Vedi tutte e 6 le foto

Il telaio Roger ha acquistato l’auto con la maggior parte dei lavori di telaio completati. Strisciate sotto e troverete il telaio Ford del ’50 che cavalca su ammortizzatori ad aria con molle custom eaton nella parte anteriore, e il telaio di serie lascia e catene ricostruite nella parte posteriore. I bracci A ricostruiti e i montanti del fuso a caduta Fatman sono stati aggiunti nella parte anteriore. Il servosterzo è fornito da un’unità a pignone e cremagliera di una Chevy Cavalier dell’89. I freni a disco anteriori in eCI e i tamburi da 9 pollici nella parte posteriore, con un cilindro maestro a doppio serbatoio, fermano rapidamente la custom.

Interno L’interno era stato avviato, ma un headliner pieno di escrementi di topo ha motivato Roger a rifare l’abitacolo. Ken Skula di Willowick, Ohio, ha rivestito il sedile della panchina in vinile bianco perlato. Il sedile era anche dotato di comandi elettrici a sei vie da una Cadillac. dave Zona e Paul Frustereo ha sollevato il tunnel a pavimento per liberare la trasmissione e l’albero motore. Il cruscotto di serie era in attesa di una serie di strumenti aggiuntivi, modellati nel posto nello stile dei calibri di serie, utilizzando prolunghe di scarico cromate come lunette. Un tachimetro elettronico Auto Meter è stato aggiunto dietro la ruota Impala del ’59. Il cruscotto e le manopole dei finestrini sono della HotRod Parts di lobeck a Cleveland.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento