La legge del Texas permetterebbe ai genitori di dare l’esame di guida per adolescenti

teen and parent driving” “Il Texas sta valutando una legge che consentirebbe ai genitori di effettuare gli esami per la patente di guida per gli adolescenti piuttosto che portarli alla motorizzazione. Claus Carlsen Fotografia

Pubblicità

Quando eri un adolescente, avresti voluto che i tuoi genitori ti facessero fare l’esame ufficiale per ottenere la patente di guida? Ora rivolgiamo questo scenario a tutti voi genitori. Se avessi avuto la possibilità di insegnare ai tuoi figli a guidare e la responsabilità di amministrare l’esame ufficiale di guida, lo avresti fatto? Se avete risposto di sì, potreste prendere in considerazione l’idea di trasferirvi in Texas.

Questo perché il legislatore statale ha proposto un disegno di legge, HB 409, che darebbe ai ragazzi del Texas e ai loro genitori la possibilità di saltare del tutto l’esame di guida e di completare invece l’esame di guida a casa.

Il rappresentante James White, un membro repubblicano della Camera dei Rappresentanti del Texas, ha sponsorizzato il progetto di legge nel tentativo di alleviare le lunghe code e il sovraffollamento presso le strutture del Dipartimento dei Servizi Pubblici (DPS), che gestisce gli esami di guida e rilascia le patenti. Poco dopo la sua introduzione, White ha detto alla Fox KTVU di Austin che lo Stato si fida già dei genitori per prendere le decisioni giuste per i loro figli. Pertanto, egli ritiene che non ci sia alcun rischio aggiuntivo nel permettere ai genitori di amministrare gli esami di guida.

Come funziona la legge ora

La procedura di guida richiede attualmente 32 ore di lezione e 44 ore di esperienza pratica di guida, e tali requisiti rimarrebbero sotto questa legge. Fino al 2009, i genitori avevano il permesso di amministrare l’esame, ma la legge è stata abrogata dai legislatori che pensavano che la politica fosse troppo pericolosa.

Nel 2014, i legislatori hanno tentato di cambiare la legge per consentire alle scuole guida di dare l’esame finale di guida, ma questo approccio ha avuto qualche problema. In primo luogo, non tutte le famiglie hanno accesso a una scuola guida privata, in particolare le famiglie che vivono in zone rurali. E le scuole guida private sono costose. In secondo luogo, non tutte le scuole guida sono certificate per l’esame finale.

Articolo molto interessante
Cosa potete fare alla vostra auto per risparmiare carburante?

HB 409 vuole cambiare le cose. Dice in parte:

Nel rilasciare la patente di guida per determinati tipi di veicoli, il direttore può rinunciare all’esame di guida per un candidato che abbia completato e superato con successo la formazione e l’esame condotti da una persona certificata ai sensi della sottosezione (a).

In altre parole, il DPS del Texas continuerebbe a gestire gli esami di guida, ma se il disegno di legge passasse (richiede il voto favorevole di due terzi dei membri eletti in ogni casa), l’idea è che si occuperebbe di molti meno di loro. Se il disegno di legge avrà successo, entrerà in vigore il 1° settembre 2019.

Adolescenti e scontri

Abbiamo parlato con il Rep. White, del perché ha sentito il bisogno di scrivere il disegno di legge. In Texas, come in molti altri stati, hanno un programma di patente di guida diplomata, spiega. Questo assicura che i ragazzi abbiano molto tempo da dedicare al volante in diverse condizioni di guida. Fa anche notare che prima del 2009, la procedura di rilascio della patente di guida per gli adolescenti era la stessa di quella che propone in HB 409. Sta semplicemente cercando di rendere più efficiente il DPS del Texas consentendo ai genitori di uscire dal sistema attuale. “Non è una novità in Texas”, dice White.

White ha fornito i dati del Dipartimento della Salute del Texas che mostrano le statistiche di crash per i guidatori adolescenti per gli anni fiscali dal 2011 al 2016. Il grafico mostra il numero totale di studenti guidatori per ogni anno, suddiviso per studenti che hanno frequentato scuole guida commerciali o private, per quelli che si sono formati attraverso il loro corso di scuola pubblica e per quelli che sono stati insegnati dai loro genitori. Vediamo le statistiche più recenti, per il 2016:

  • Il tasso di collisione totale per tutti i conducenti di studenti texani (158.364) è stato del 13.492, ovvero dell’8,52%
  • .

  • Dalle scuole guida commerciali (83.657 studenti) ci sono state 7.310 collisioni, ovvero l’8,74% di coloro che si sono diplomati
  • Dalle scuole pubbliche (6.447 studenti) ci sono state 549 collisioni, ovvero l’8,51% di coloro che si sono diplomati
  • Tra gli studenti genitori-didattilografi (68.260) ci sono state 5.633 collisioni, ovvero l’8,25% di quelli che si sono laureati
Articolo molto interessante
Ci sono davvero più incidenti intorno all'ora legale?

In altre parole, sono stati coinvolti nelle collisioni un minor numero di conducenti alle prime armi da parte dei genitori rispetto a quelli che si sono formati in un corso di formazione per conducenti pubblici o privati. I dati che vanno dal 2014 al 2011 mostrano la stessa tendenza, anche se nel 2015 gli studenti delle scuole pubbliche hanno un tasso di collisione leggermente inferiore.

“In base all’impatto che ha avuto sulle linee [al DPS], e guardando i dati, non c’è letteralmente alcuna differenza per quanto riguarda la sicurezza”, dice White. “Quindi, anche se si guarda a questi incidenti che coinvolgono i guidatori adolescenti, non ci sono davvero dati che dicano chi è stato la causa dell’incidente. Quindi, solo perché un incidente avviene con un guidatore adolescente, non significa necessariamente che il guidatore adolescente sia la causa dell’incidente”.

Cosa pensano i genitori?

Tuttavia, le preoccupazioni rimangono. Un’avversaria del disegno di legge è Debbie Callahan della Texas Professional Driver Education Association. Callahan ha detto alla ABC KTRK di Houston che “i genitori non sono addestrati per essere istruttori, non sono addestrati a conoscere le regole della strada, i segnali stradali e a correggere i cattivi comportamenti”.

Un genitore texano con cui abbiamo parlato concorda sul fatto che il disegno di legge è una cattiva idea. Ryan St. Don, di Granbury, ha recentemente aiutato il figlio sedicenne Trevor a ottenere la patente di guida. La scuola di Trevor non offre corsi di guida, quindi le opzioni del St. Don erano di pagare un corso privato o di fare da insegnante a Trevor. Trevor ha ottenuto la patente a 15 anni, e poi il St. Don ha insegnato a Trevor le regole della strada e ha registrato i suoi progressi come richiesto dalla procedura statale. Dopo che Ryan ha soddisfatto i requisiti dello stato per l’abilitazione alla guida, il St. Don ha portato Trevor in una struttura statale per i test.

Articolo molto interessante
(zz_1) Quanto ne sa di veicoli a gas naturale?

“Abbiamo ottenuto il suo permesso, così ha avuto un anno intero per guidare con noi, quindi eravamo fiduciosi di mandarlo fuori”, dice San Don. “Abbiamo dovuto tenere un registro di quanto guidava di notte, quante ore di autostrada, quante ore di guida in città, cose del genere. L’ho aiutato, abbiamo messo dei coni nei parcheggi per le curve a tre punti, i parcheggi paralleli e tutto il resto”.

Il St. Don avrebbe dato a Trevor l’esame di guida se ne avesse avuto la possibilità?

“Assolutamente no”, dice. “Credo che un ragazzo, sapendo di dover fare un test con qualcun altro, li renda responsabili, gli faccia venire voglia di continuare ad esercitarsi e a registrare tutte le loro ore”. Volevo un outsider”.

Per ora, l’approccio del Texas alle patenti di guida per adolescenti sembra essere unico, ed è difficile vedere altri stati adottare questo approccio. Se il disegno di legge non passerà, il bilancio statale potrebbe dover incorporare fondi per altri centri di test. Se la legge passerà, sarà interessante vedere se altri stati seguiranno l’esempio del Texas e se i dati sulla sicurezza rimarranno coerenti.

Ora questo è interessanteLa licenza non è un’esclusiva del Texas. Tutti i 50 stati, più Washington, D.C., hanno una qualche forma di licenza graduata, anche se i sistemi variano un po’ da stato a stato. Cioè, gli stati hanno età minime diverse per il rilascio dei permessi per gli studenti, richiedono ai conducenti principianti di possedere i loro permessi per gli studenti per periodi di tempo diversi, implementano diverse restrizioni (come il coprifuoco o i limiti sui passeggeri) e, infine, rilasciano la patente ufficiale di guida a età diverse.

Lascia un commento