La Roadster di Doyle è una Hot Rod?

Vedi tutti i 1 fotoswpengineWordsDec 30, 2012

Doyle Gammel, membro di LA Roadster, è stato un hot roder californiano per tutta la vita. Da giovane adolescente spazzava i pavimenti dell’emporio di auto pazze della Maywood di Ed “Big Daddy” Roth, e frequentava il padre che costruiva motori per Dean Moon in quel periodo storico in cui una hot rodder texana spingeva un V8 in un condizionatore inglese da Moon. Naturalmente quella divenne la Shelby Cobra, e Doyle ha vividi ricordi di quei tempi e molto altro ancora. Famoso a Los Angeles per l’influente secchio a T che costruì all’inizio degli anni Sessanta, che fu protagonista di HOT ROD, è famoso per essere il proprietario della Deuce 3-window che ha scambiato con la T per la Doyle Gammel Coupé, attualmente di proprietà del collezionista Bruce Meyer.

Alla faccia della storia di Gammel. La Ford roadster Ford del ’35 di Doyle è una hot rod? È un’abitudine? Con le gonne e le altre modifiche sembra più europea che americana. Allora lo è? La Ford roadster del 1935 di Doyle è il più lontano possibile da una Ford roadster del ’35 che si possa avere e che si possa ancora chiamare così. Partendo come un kit Noteboom “Bones”, a Doyle piaceva il look generale, ma voleva aggiungere elementi per dargli un look vintage e autentico. Voleva che fosse meno simile a un kit all’esterno, e che fosse più simile a un’auto contemporanea.

Il telaio Ford del 1940 ricevette un posteriore indipendente dalla Jaguar e un anteriore indipendente che incorporava uno sterzo a pignone e cremagliera e un braccio A tubolare. Una sana Chevy 327 Cam’d 327 che respira attraverso il doppio 600 Holley carbs fa girare un cambio automatico Turbo 350. I freni a disco a 4 ruote a disco si fermano e le ruote a filo Wheel Vintiques hanno un aspetto molto simile a quelle della Ford del ’35, l’ultima Ford così equipaggiata.

Una volta completata la carrozzeria principale, Doyle ha aggiunto una copertura originale del ’35 per la ruota di scorta al ponte posteriore, ha progettato il coperchio del ponte ad apertura laterale, ha fabbricato gonne e paraurti a spacco e ha creato un pannello di accesso unico ai lati del cofano. Ha anche fabbicato la capote convertibile da un condotto elettrico.

La “sensazione” complessiva dell’auto è sobria e maestosa e le descrizioni non sono normalmente associate alle Hot Rod Ford. Allora, cos’è?

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento