La Scienza dell’Aerodinamica – Aero

Aerodinamica e corse

Vedi tutte le 2 fotoPaul MelhadophotographerLarry McReynoldswriterJul 1, 1999

Correre oggi è così competitivo, e ogni squadra sta cercando ogni briciolo di informazione per spremere le prestazioni da ogni minimo dettaglio di una macchina da corsa.

Un’area che stiamo cercando per la velocità è nella scienza dell’aerodinamica (comunemente chiamata aero). L’aerodinamica esiste da sempre, ma negli ultimi anni le squadre si sono rese conto di quanto sia importante e di quanto sia utile per regolare la maneggevolezza di un’auto e la velocità con cui si muove nell’aria. All’inizio i costruttori avevano specialisti che aiutavano le squadre, ma questa scienza è diventata così importante che molte squadre hanno ora uno specialista di aerodinamica nel personale.

Hendrick Motorsports è stato uno dei primi ad assumere uno specialista, e molte squadre hanno seguito l’esempio. Qui alla Childress Racing facciamo parte di un’alleanza aeronautica chiamata RAD, composta da Richard Childress Racing, Andy Petree Racing e Dale Earnhardt Incorporated. Abbiamo assunto Louis Duncan della Ford Motor Company per supervisionare lo sviluppo dell’aerodromo per tutte e tre le squadre. Il nostro obiettivo è quello di acquisire informazioni aerodinamiche e condividerle tra i tre team. Childress ha tre squadre (due squadre di Coppa e un camion), Andy ne ha tre (due di Coppa e una di Busch), e Dale ne ha tre (una di Coppa, una di Busch e un camion). Con uno specialista come Louis a bordo, accorceremo i tempi e i costi della ricerca aeronautica.

Articolo molto interessante
Mini-Stock Classes - Grande potenza da piccoli motori

Perché farlo? Alcuni potrebbero chiedersi: perché condividere queste informazioni tra i nostri team? La risposta è che la condivisione delle informazioni ha senso, perché l’ultimo dei nostri problemi è quello di superarci l’un l’altro. Tutti noi guadagneremo molto di più di quanto daremo via.

La ricerca di incrementi di velocità e stabilità attraverso l’aerodinamica ha creato nuove sfide per i team, i produttori e soprattutto la NASCAR. Un esempio di questo è quando la Ford ha introdotto la Taurus. Credo che forse qualcuno si sia fatto beffe dell’accordo. La prova di quel budino è apparsa l’anno scorso a Las Vegas, dove Martin si è preso gioco delle altre due marche. Credo che fossimo l’unica auto GM nella top 10 alla fine della gara. È stata una dimostrazione perfetta di cosa può succedere se le cose non sono controllate.

La polizia aeronautica La NASCAR ha affrontato il problema a testa alta e ha risolto il problema in modo aggressivo. Hanno un buon controllo sui programmi del motore e del telaio, e ora la scienza dell’aerodromo comincia ad essere regolata meglio. L’aerodromo è più difficile da gestire perché abbiamo tre marche diverse – Chevrolet, Pontiac e Ford – quindi bisogna considerare molte differenze tra le marche. Hanno dovuto prendere alcune decisioni difficili, ma il loro obiettivo è quello di essere equi e di mantenere la concorrenza equa – non invidiamo la loro posizione.

Articolo molto interessante
Sostituzione dei pignoni e delle ruote dentate - Pista(e) di posa

Uno dei passi che hanno fatto per la polizia aerea è stato quello di sequestrare un’auto di ogni marca su alcuni binari selezionati. Le auto sono state portate in galleria del vento per un’analisi comparativa. Questo è davvero un buon modo per assicurarsi che le auto rimangano abbastanza uguali su aero.

Vedi tutte e 2 le foto

NASCAR ha continuato a guardare all’aerodinamica, e alla fine della stagione dello scorso anno, dopo che il campionato è stato chiuso, sono passati dalla regola del 5 e 5 (spoiler da 5 pollici e diga d’aria da 5 pollici) allo spoiler da 6 1/2 pollici e alla diga d’aria da 3 1/2 pollici. E’ un po’ diverso per ogni marca sullo spoiler. Per esempio, la Pontiac ha un po’ più di Chevy, la Chevy ha un po’ più di Ford, ma è stato un equilibrio che mostra una concorrenza molto migliore. Dal momento del cambiamento, la concorrenza è migliorata. Prendiamo ad esempio gli eventi di Atlanta e del Giappone del novembre ’98. Entrambi questi eventi hanno mostrato una concorrenza molto più serrata, e questo è meglio per tutti.

Finora quest’anno tutti concordano sul fatto che le auto sono più competitive. Poiché la concorrenza è migliore, tutti sono molto più attenti ai cambiamenti dell’aeronautica. Un esempio è il debutto della nuova Monte Carlo. La NASCAR è stata molto intenzionata a dare l’approvazione. Non vuole permettere che una macchina che può disturbare la gara a punti o la gara del trofeo del costruttore, soprattutto nel bel mezzo della stagione. Come squadra vogliamo essere prudenti anche noi. Non vogliamo che qualcosa ci danneggi durante il titolo a punti.

Articolo molto interessante
Ripristino di un camion classico - Cura per la cabina comune

Il piano originale prevedeva il debutto a maggio della nuova Chevy, ma sarà un po’ più tardi, perché tutti sono molto attenti. Speriamo che l’auto sia una buona vettura per noi e che abbia una buona deportanza come la Taurus, ma non importa come sarà, la NASCAR sarà molto attenta, e noi siamo d’accordo.

Qual è il prossimo passo? La conseguenza della situazione dell’aero design è che penso che potrebbe arrivare il giorno in cui vedremo un’auto modello. Ciò significherebbe che le auto avrebbero la stessa forma del cofano, del tetto e delle superfici del ponte posteriore. Le linee dei caratteri, le decalcomanie dei fari e le decalcomanie di marca sarebbero le caratteristiche distintive delle diverse marche. Le auto con forme comuni eliminerebbero ogni enorme vantaggio aerodinamico su qualsiasi auto. Potrebbe non essere una brutta cosa.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\1999\07\ctrp-9907-02-pl-the-science-of-aerodynamics-crew-chief.jpg

Lascia un commento