La tua auto potrebbe presto dire ‘No’ alla guida in stato di ebbrezza

DUI sobriety check” “Le morti per guida in stato di ebbrezza e i decessi per guida in stato di ebbrezza potrebbero teoricamente cessare di esistere se i dispositivi di blocco dell’accensione (etilometri per auto) sono previsti dalla legge. Doug Menuez/Forrester Images/Getty Images

Pubblicità

Solo negli Stati Uniti, 30 persone muoiono ogni giorno in incidenti dovuti a guida in stato di ebbrezza. Ciò equivale a una persona ogni 48 minuti. Ma esiste una tecnologia semplice per prevenire – e forse anche per porre fine – alla guida in stato di ebbrezza. Allora perché le case automobilistiche non sono tenute ad implementarla?

La nuova legislazione degli Stati Uniti mira a fare proprio questo: richiedere che tutte le nuove auto siano dotate di sistemi di rilevamento dell’alcol entro il 2024. Il Reduce Impaired Driving for Everyone Act del 2019, noto come RIDE Act, è stato presentato al Congresso dai senatori Tom Udall (D-NM) e Rick Scott (R-Fla.), che hanno co-sponsorizzato la legge del Senato, e dalla rappresentante Debbie Dingell (D-Mich.) alla Camera. I legislatori ritengono che la legge potrebbe salvare 7.000 vite all’anno.

“Il senatore Tom Udall ha visto il successo che la tecnologia di blocco dell’accensione ha avuto nel ridurre il numero di morti per guida in stato di ebbrezza in New Mexico e vede la tecnologia di rilevamento dell’alcol come una grande parte della soluzione per evitare che i guidatori ubriachi si mettano al volante”, dice Ned Adriance, direttore delle comunicazioni del senatore Tom Udall, via e-mail.

La legge sulle corse del 2019

Il Ride Act non richiede solo alle case automobilistiche di implementare la tecnologia di rilevamento dell’alcol da sole. Il disegno di legge prevede anche finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo di “software avanzato per la rilevazione dell’alcol”. La legislazione stabilirà un programma pilota di veicoli della flotta dotati del software, compresi quelli di partner federali, statali e privati, dice un comunicato stampa. Ciò significa che la tecnologia sarà testata sui veicoli prima di essere mandata ai consumatori.

Articolo molto interessante
Come funziona una pistola laser per misurare la velocità di un'auto?

La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) sta inoltre collaborando con le case automobilistiche per sviluppare sistemi di rilevamento dell’alcool che possono essere installati sui veicoli. La NHTSA lavorerà con la Coalizione automobilistica privata per la sicurezza del traffico, così come direttamente con i produttori di veicoli, i fornitori e altre parti interessate, compresi gli istituti di istruzione superiore con esperienza in ingegneria automobilistica per sviluppare la tecnologia.

Una volta avviato il programma pilota, i risultati saranno valutati inizialmente nei primi 12 mesi, e di nuovo ogni 180 giorni. L’obiettivo per l’implementazione della tecnologia di mandato federale in tutti i nuovi veicoli sarà di non più di due anni dopo l’entrata in vigore della legge.

Come funziona la tecnologia DUI

E come funzionerà effettivamente? Possiamo ottenere qualche informazione dalla tecnologia attuale, anche se questo non riflette necessariamente il futuro. Un dispositivo di blocco dell’accensione (IID) è essenzialmente un etilometro collegato al sistema di accensione di un’auto. Una volta installato, l’auto non si avvia finché qualcuno non respira nell’IID con un respiro privo di alcol. I conducenti, inoltre, non possono scollegare i dispositivi senza danneggiare il veicolo.

È possibile per un conducente ingannare questi dispositivi facendo fornire il campione di respiro a qualcun altro, ma i dispositivi richiedono anche “campioni di rotolamento” a intervalli regolari mentre il veicolo è in movimento, rendendo difficile l’adempimento da parte di chiunque altro che non sia il conducente.

E le statistiche dimostrano che funzionano. Nel maggio 2019, Mothers Against Drunk Driving (MADD) ha annunciato che l’etilometro in auto ha impedito ai conducenti che erano ubriachi di avviare l’auto più di 3 milioni di volte dal 2006. È stato allora che il MADD ha iniziato a spingere per ottenere il blocco dell’accensione per ogni guidatore ubriaco. Il MADD ha raccolto i dati da 11 produttori di dispositivi di blocco dell’accensione. I dati hanno rilevato che gli IID hanno fermato quasi 348.000 tentativi di guida in stato di ebbrezza solo nel 2018.

Articolo molto interessante
Un penny può aiutare a passare l'etilometro?

LifeSaver, un fornitore di dispositivi e servizi di interblocco, afferma sul suo sito Web che i falsi positivi sono possibili, innescati da qualsiasi cosa, dal collutorio al succo di frutta all’impasto della pizza. In questo caso, viene attivata una serie di periodi di blocco prima che il conducente possa effettuare un altro test, da cinque minuti in su, a seconda delle leggi dello stato. Se un campione di rotolamento fa scattare un guasto, il veicolo deve essere fermato non appena è possibile accostare in sicurezza, e un guasto in un test successivo dopo un periodo di blocco mette il veicolo in una modalità di servizio, dove deve essere portato in un centro di assistenza per essere resettato. Non è chiaro se le leggi per i dispositivi incorporati con mandato federale utilizzerebbero procedure simili.

La legge RIDE Act stabilisce che la tecnologia utilizzerà automaticamente la soglia di alcolemia (BAC) per la giurisdizione in cui il veicolo viene utilizzato. Tuttavia, il disegno di legge non specifica se il team di sviluppo sta lavorando con la tecnologia esistente o che forma assumerà l’implementazione.

Chi pagherà i costi?

Generalmente, quando i conducenti devono installare un IID aftermarket dopo un DUI, pagano i costi per l’installazione, i canoni mensili per il periodo di monitoraggio richiesto dal tribunale e la tassa di rimozione alla fine della loro condanna. Questi costi possono facilmente arrivare a migliaia di dollari, il che non è necessariamente rappresentativo del costo del dispositivo IID stesso.

Poiché ci sono diversi fornitori di questi dispositivi IID in diverse aree, i prezzi possono variare e inoltre, il canone mensile comprende anche un servizio di monitoraggio che registra i risultati di ogni test da riportare in tribunale, se necessario. LifeSaver, afferma che i loro prezzi sono vincolati dalle leggi degli stati in cui forniscono i loro servizi.

Non è chiaro come (o se) il costo di questi dispositivi si ripercuoterebbe sui consumatori se diventassero obbligatoriamente parte dell’equipaggiamento dell’auto, sebbene il testo della proposta del Sen. Udall e Scott specifichi che i finanziamenti federali contribuiranno a pagare i costi di sviluppo. (Il governo federale ha già dedicato circa 50.000.000 dollari al progetto).

Articolo molto interessante
Come funzionano gli odometri

“Alcuni nel settore hanno sollevato il problema dei costi come obiezione ad altri requisiti di sicurezza fondamentali come le cinture di sicurezza, gli airbag e le telecamere di backup, ma il senatore Udall ritiene che anni di ricerca finanziata a livello federale abbiano preparato questa tecnologia per essere integrata nella commercializzazione di massa nei prossimi anni”, afferma Adriance. “Mentre le proiezioni dei costi sono ancora in fase di sviluppo, il senatore Udall ritiene che la diffusione su larga scala nelle nuove auto possa essere fatta in modo accessibile”.

Per ora, la legislazione proposta è incentrata sulla fornitura di risorse per lo sviluppo, con dettagli sull’attuazione da seguire.

“Al momento, il programma DADSS (Driver Alcohol Detection System for Safety), parzialmente finanziato dalla NHTSA, ha sviluppato una tecnologia in grado di rilevare l’alcol nel respiro del guidatore che stanno testando in Virginia e Maryland”, dice Adriance. “Gli ingegneri stanno anche sviluppando dispositivi per rilevare il livello di alcol nel sangue del conducente utilizzando sensori tattili. Volvo ha annunciato che installerà telecamere nelle auto per rilevare se il conducente è ubriaco o distratto, e il senatore Udall spera che lo spirito di questa iniziativa completamente volontaria dimostrata da Volvo stabilirà lo standard per le case automobilistiche che vendono auto negli Stati Uniti”.

Ora questo è interessanteQuesto esatto tipo di rilevamento avanzato dell’alcol è stato un elemento chiave della Campagna MADD per eliminare la guida in stato di ebbrezza sin da quando la campagna è stata lanciata nel 2006 e MADD ha organizzato un incontro per discutere i modi in cui le aziende automobilistiche potrebbero costruire una tecnologia per rilevare se un guidatore è ubriaco.

Lascia un commento