La tua auto può avere troppi adesivi per paraurti?

bumper stickers, law” “Gli adesivi per paraurti sul vostro veicolo possono dare al ragazzo dietro di voi qualcosa da fare al semaforo e fargli sapere da che parte votate, ma potete averne quanti ne volete? Wikimedia Commons (CC BY-2.0)

Pubblicità

Un adesivo per paraurti è come un tweet analogico – è il metodo della vecchia scuola per trasmettere i tuoi pensieri, le tue opinioni, le tue ipotesi ridicole, gli insulti, le dichiarazioni informative e gli slogan politici. “Baby on board”, “Jesus loves you”, “Make America Great Again”, “Ban pre-tritagliato formaggio – fai grattugiare di nuovo l’America”, e così via e così via.

Si possono avere troppi? Dipende da chi lo chiede. Le autorità hanno opinioni in merito, naturalmente, perché c’è la semplice questione della sicurezza da considerare. Negli Stati Uniti, ogni Stato ha normative diverse che regolano l’uso di adesivi sui finestrini delle auto. Il Mississippi, per esempio, vieta tutti gli adesivi sui finestrini, tranne quelli ufficiali. L’Indiana, invece, li consente purché siano di 4 pollici quadrati (25 centimetri quadrati) o meno e si trovino sul fondo del lato del passeggero del parabrezza.

Secondo lo psicologo William Szlemko e un team di altri ricercatori della Colorado State University, ci sono sicuramente troppi adesivi per paraurti. Questo perché uno studio che hanno condotto nel 2008 ha scoperto che la quantità di adesivi su un’auto era un predittore della rabbia stradale. Più roba appiccicata all’esterno della tua auto, più è probabile che tu salti fuori brandendo una chiave inglese, anche se tutti i tuoi auto-messaggi comunicano pace e amore. La ragione di questo è semplice: Alcune persone si identificano fortemente con le loro auto e le vedono come il loro territorio personale, anche quando quel territorio personale sta correndo lungo una strada pubblica. Più una persona è territoriale, più è incline ad essere violenta quando percepisce una minaccia per il suo spazio. Gli adesivi sono un buon indicatore dell’atteggiamento territoriale del guidatore. Quindi state alla larga dagli autoadesivi, qualunque cosa facciate.

Naturalmente, dipende anche da chi sta facendo l’adesivo – il proprietario dell’auto, o qualcun altro. A Oakland, in California, un SUV lasciato non reclamato per troppo tempo in un parcheggio in strada è diventato il luogo di un intervento organizzato da un artista di nome Nite Owl. I partecipanti sono stati invitati a una “Slapocalisse”, che ha fatto sì che l’auto fosse coperta di adesivi da cima a fondo, da davanti a dietro.

E non parcheggiate in un posto per disabili in Brasile se non ne avete il diritto. Un uomo è tornato nel suo parcheggio moralmente indifendibile per trovare il suo veicolo così completamente soffocato dagli adesivi, che ha dovuto strapparne alcuni solo per vedere attraverso il parabrezza mentre si allontanava con vergogna dalla folla di curiosi. Per un ulteriore effetto, gli adesivi sono stati applicati ad arte per rappresentare il segno universale di un handicappato su una sedia a rotelle. L’incidente può essere stato o meno una trovata di sensibilizzazione del pubblico. In un modo o nell’altro, il messaggio era altamente adesivo.

Ora questo è interessanteIl diritto di esprimersi è un diritto costituzionale garantito. Gli adesivi per paraurti rappresentano un modo tradizionale, e a volte umoristico, per le persone di esprimersi su ogni argomento sotto il sole. Ma gli adesivi per paraurti con bestemmie, una forma di discorso protetta, occasionalmente portano a una citazione o a un arresto. Il Primo Emendamento fornisce molta protezione per i discorsi offensivi, rendendo improbabile che la maggior parte delle citazioni di paraurti adesivi resistano a una sfida costituzionale.

Lascia un commento