L’anniversario d’oro del Gotelli

Vedi tutte le 16 fotoDave WallacewriterSep 6, 2012

Non dovrebbe essere una sorpresa per nessun lettore che il tradizionale speed shop sia una specie in via di estinzione. Una volta ogni città sembrava averne uno. La maggior parte di noi è abbastanza grande da ricordare che i veri negozi di velocità odorano sempre di olio e di metallo caldo. Questo perché un vero costruttore di motori era impegnato nel retro o nel seminterrato, a massaggiare e installare con maestria le stesse parti che si vedevano davanti, adagiato in modo seducente su ganci di legno o in posa stuzzicante dietro al vetro. Non una sola parte era qualcosa di cui l’auto o il camion di qualcuno avesse effettivamente bisogno, eppure li desideravamo tutti.

Ricordate il sabato? Ognuno di essi era come una vacanza. Ricordate il ronzio quando l’eroico corridore della vostra città si è fermato con un rimorchio carico, afferrando un set di guarnizioni o un kit per carburatore sulla strada per la pista di dragstrip o la pista ovale alla periferia della città? I corridori di strada lanciavano sfide e raccontavano bugie. Vecchi scoreggioni quarantenni e cinquantenni si agitavano per il caldo e andavano all’inferno in un cesto di mano dopo l’arrivo delle spese generali. Tutte le mani erano sul ponte dietro le vetrine di vetro, dove i contatori esperti faticavano a tenere il passo con gli ordini telefonici e i walk-in. Ricordate il coraggio di chiedere di esaminare sia l’Edelbrock che i collettori Weiand? Chi potrebbe dimenticare i preliminari meccanici di toccare e sentire e accarezzare ogni porto e corridore prima di decidere?

Vedi tutte le 16 foto

I francescani di San Francisco non hanno bisogno di vecchi ricordi per apprezzare i sabati trascorsi nel loro speed shop preferito degli anni ’60, perché è ancora nello stesso luogo di lavoro, nello stesso edificio, negli stessi odori, nella stessa famiglia. Almeno due Gotelli sono stati al banco per la maggior parte degli anni dal maggio 1962, quando i leggendari piloti di carburante del nord della California, Ted Gotelli e Bruno Gianoli, iniziarono a vendere attrezzature per la velocità hardcore nella parte anteriore e motori da corsa sul retro. Incredibilmente, abbiamo trovato Bruno e molte delle stesse macchine in quel negozio posteriore, 50 anni dopo.

Dopo la morte di Terrible Ted nel 2001, Larry ha venduto la sua quota dell’azienda al fratellino Teddy, ora 62enne, che gestisce il Gotelli Speed Shop con la moglie Cookie e il figlio Joe, 25 anni. Pur riconoscendo il doppio whammy della regolamentazione governativa, in particolare in California, che limita le modifiche ai motori dei veicoli ’76 e più recenti ai prodotti esentati dallo stato – e alla concorrenza per corrispondenza che ha schiacciato così tanti negozi di velocità indipendenti, la famiglia attribuisce la sopravvivenza di questo a mezzo secolo di conoscenza del prodotto, integrità, prezzi equi e fedeltà dei clienti. “Non passa settimana senza che io non convinca qualcuno a spendere 500, 600, 700 dollari per qualcosa che non funziona nella sua applicazione”, dice Joe, il contatore di terza generazione ed erede apparente. “Se non abbiamo quello, non abbiamo niente”.

Suo padre aggiunge: “Tutti i ragazzi che ho visto qui negli anni ’60 hanno fatto le loro corse, si sono sposati, hanno messo su famiglia e se ne sono andati. Ora quei ragazzi tornano qui il sabato con i loro figli e nipoti”, dice Ted Jr. “È questo che mi diverte”.

Vedi tutte le 16 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20129hrxp-1207-gotelli-speed-shop-50-year-history-0011.jpg

Lascia un commento