L’azione della Drag Week 2015 non è ancora finita!

Video in diretta: HOT ROD Heads-Up Shootout!

Vedi tutte le 1 fotoBrandan GilloglywriterLarry ChenphotographerSep 18, 2015

Durante la Drag Week 2015, la corsa è tutta una questione di battere il tempo e ottenere un buon e.t. Questo significa che i tempi di reazione non contano e la persona in fila nell’altra corsia è di poca importanza. L’HOT ROD Heads-Up Shootout è diverso. Si tratta di una corsa a eliminazione singola, affiancata, dove un’auto più lenta può tagliare una luce e ottenere un enorme vantaggio su auto molto più veloci, come alcune delle auto turbo che hanno bisogno di rollare all’albero. L’anno scorso abbiamo assistito ad alcuni gravi sconvolgimenti, quindi possiamo garantire una grande azione agonistica.

Le gare saranno trasmesse in diretta dalle 11.00 alle 15.30, ora centrale del giorno (CDT) o fino al termine della gara.

15:40 – Larry Larson si mette in fila per un ultimo pass per la mostra nella sua Chevy II e deve pedalare per un passaggio di 7,5 secondi a 190 miglia all’ora. La Camaro ZL1 di Tom McGilton fa un’ultima corsa per la settimana e mette su numeri quasi identici a quelli di Larson.

15:32 – Le finali delle sparatorie HOT ROD Heads-Up Shootout vanno e vengono in meno di nove secondi. Bemount deve pedalare la Firebird attraverso 60 piedi e Chris Bishir, che ha vinto la Street Race Small Block Power Adder, corre il suo passaggio più veloce della settimana con una corsa di 8,321 secondi per portare a casa la seconda vittoria degli Shootout.

15:27 p.m. – Con un potenziale bye, Kyle Bemount rinuncia a gareggiare in due turni consecutivi. Batte prima Josh Norris e poi Adam Hodson fuori dalla competizione mentre Chris Bishir mette fuori gara il popolare RAMchero. Questo stabilisce una finale tra Bemount e Bishir, due auto che sono state incredibilmente uniformemente abbinate durante la settimana nella Street Race Small Block Power Adder con i loro motori LSX turbo. Entrambe le auto hanno fatto passaggi di 8,5 secondi questa settimana.

In attesa di correre, la Dodge Omni GLH di Jim Reeves impazzisce e scende sotto i 10 secondi con una corsa di 9,997 secondi a 143,78 miglia all’ora. E’ di gran lunga la ruota anteriore più veloce

14:11 p.m. – Stiamo ancora aspettando che la classe MX235 faccia un passaggio, anche se gli ultimi cinque sono tutti pronti a correre nella Heads-Up Shootout.

Articolo molto interessante
1932 Ford Highboy Roadster - Deuce Salute

ore 13:47 – “BAMchero” di Mike Peevey si schiera accanto al Gremlin di Dale Gebhart, uno dei preferiti di Dale Gebhart. L’auto di Gebhart scatta in partenza e si siede mentre Peevey corre lungo la pista ed entra nelle ultime cinque finali nel secondo sconvolgimento consecutivo. Gebhart fa una corsa dopo averla sistemata e sembra a posto dopo il lancio. Fuori il Gremlin.

ore 13:47 – “BAMchero” di Mike Peevey si schiera accanto al Gremlin di Dale Gebhart, uno dei preferiti di Dale Gebhart. L’auto di Gebhart scatta in partenza e si siede mentre Peevey corre lungo la pista ed entra nelle ultime cinque finali nel secondo sconvolgimento consecutivo. Gebhart fa una corsa dopo averla sistemata e sembra a posto dopo il lancio. Fuori il Gremlin.

13:45 – Adam Hodson entra nelle Final Four con un passaggio di 9,783 secondi. Nella seconda coppia, il Fox Body Cougar di Greg Mayton avrebbe dovuto avere un vantaggio di un secondo, ma deve uscire dalla potenza e dal solco, dando la vittoria alla Nova di Josh Norris nella prima scossa della scala.

ore 13:35 – Il cliente di Larson, Camaro ZL1 di Tom McGilton, scuote le gomme con forza, battendo la valenza posteriore sulla vettura. Ci prendiamo una pausa mentre le quattro auto più veloci rimaste nella Shoot-Out scelgono i loro avversari.

ore 13:32 – La Chevy II di Larry Larson, cinque volte vincitrice del premio, si ferma alla partenza per la sua prima esibizione. Si mette in gomma a metà pista e poi costeggia gli ultimi 300 metri. Correrà di nuovo, sicuramente, con qualche ritocco.

13:23 – Gli australiani si presentano sul loro campo, trovano Chevelle 396 e fanno un burnout di 300 piedi prima di battere un passaggio di 14,629 secondi. Sono seguiti nella corsia opposta dalla potentissima Corvette di Schroeder. La Corvette si aggancia bene, sputando fuoco dai tubi laterali durante il turno in rotta verso il primo passaggio di sei secondi e 200 miglia all’ora di quell’auto. I numeri? 6,969 e 209,62 miglia all’ora.

12:56 p.m. – Torniamo alle corse e il Ranchero di Mike Peevy passa al turno successivo con la S10 di Chris Bishir subito dopo aver vinto il turno successivo. Si tratta di un camion di 8 secondi che dovrebbe avere un’ottima possibilità di vincere. Il passaggio più veloce della settimana di Billy Gebhart di oltre mezzo secondo lo fa passare anche al turno successivo. La Firebird blu piatta di Kyle Bemount fa roteare le gomme, ma da quando ha fatto un bye gli sfugge. Questo ci farà passare al secondo turno e le MX235 passeranno al turno successivo.

Articolo molto interessante
Mike Moran - Ho corso 5s!

12:27 p.m. – Nick Taylor riceve un bye nel primo turno e mette fuori combattimento un e.t. di 9,738 secondi. Quella macchina ha corso nella Street Machine Eliminator con un minimo di 10,0 secondi, ma quelle macchine non hanno un e.t. minimo per il Shoot-Out, così ha superato la seconda manche.

12:08 p.m. – Due delle auto MX235 battono nel raggio di 4,9 secondi nelle otto miglia. Ci sarà una breve pausa prima del secondo turno della Shootout.

1 1:51 a.m -. La Camaro ZL1 di Tom McGilton, costruita dalla Larson Race Cars, fa un pass per l’esposizione e la macchina si allenta quando si sposta e si allenta anche in discesa. Cerca una corsa a più di 190 miglia all’ora. Dopo un po’ di preparazione della pista, la MX235 Cup ci farà correre un po’ dopo un po’ di preparazione.

11:48 – Abbiamo finito il primo turno della Shootout e la Corvette da 872 pollici cubici di Dave Schroeder tenta un pass per la mostra. Vuole fare un passaggio di sei secondi a 200 miglia all’ora e questa settimana è stato vicino due volte, ma non è riuscito a passare. Fa roteare le gomme per 60 piedi e deve scendere a costa.

11:42 – La bella Corvette del 1965 di Kimmo Nevalainen fa sgonfiare le gomme durante un turno e l’asservimento del carro armato provoca una crepa collettiva sul posto con la Corvette di qualità da esposizione che sembra in pericolo per alcuni secondi. Subito dopo, la Gremlin di Dale Gebhart vince facilmente nella corsia di destra. Gebhart ha quasi vinto la Shootout l’anno scorso in una grande finale con Crusty Nova di Shane McLelland in una grande finale. Gebhart ha illuminato di rosso la partenza.

11:41 a.m. – La bellissima Ford hot rod di Keith Harrison fa il suo più veloce e.t. della settimana con un passaggio di 10,526 secondi. Sembra che possa sorprendere alcune persone. A seguire, un paio di auto americane degli anni ’80. La Dodge Omni GLH di James Reeves corre il suo passaggio più veloce della settimana a 10.318 ma la Fox-platform Mercury Cougar di Greg Mayton supera la Omni.

Articolo molto interessante
1964 Ford Custom 300 - Divertimento, Ford Fine

11:37 – Nick Taylor fa un pisolino sulla linea di partenza ma corre lungo Matthew Bunal negli ultimi 300 metri per vincere. Il Ranchero di Mike Peevey mette KO un passaggio di 10.048 secondi nel suo Roadkill-tribute Ranchero per vincere nella corsia di sinistra davanti a Brian Gebhart “Barnyard Viper” Dodge D100 gasser di Brian Gebhart.

11:30 – I passaggi arrivano rapidamente con la corsia di sinistra che passa nei primi cinque passaggi. Il Valiant del ’62 di Billy Gebhart è il primo vincitore della corsia di destra, nonostante la macchina voglia uscire dal solco. Da qualche parte ci sono circa 30 vetture iscritte per la giornata.

11:28 a.m. – Abbiamo il nostro primo paio di Shootout ed è la Camaro a induzione forzata di Adam Hodson che soffia oltre Fred Simmons naturalmente aspirato Camaro.

Siamo tornati per altre gare al Gateway Motorsports Park dopo aver sistemato i vincitori di classifica e di classe qui ieri sera. Oggi c’è la gara HOT ROD Heads-Up Shootout, dove le auto si mettono a correre dritte con la prima vettura che arriva al traguardo e che si aggiudica la vittoria in ogni coppia. Questo fa sembrare che la macchina più veloce vincerà ogni volta, ma i tempi di reazione e l’impantanamento alla partenza spesso fanno capovolgere questi risultati.

Non solo vedremo la Heads-Up Shootout, ma vedremo anche gare di classe X235 per auto con pneumatici stretti di 235 millimetri di larghezza e anche alcuni pass per l’esposizione, tra cui almeno uno di Larry Larson nella sua Chevy II del 1964. Assicuratevi di controllare di nuovo mentre finiamo il settimo giorno della HOT ROD Drag Week 2015.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20159Drag-Week-Shootout.jpg

Lascia un commento