Le conversioni del motore elettrico possono salvare le auto d’epoca?

e-Beetle conversion

Provate un puzzle gratuito di questa immagine!

L’autonomia dell’e-Beetle, che raggiunge velocità massime fino a 41 miglia all’ora (150 chilometri all’ora) è di 124 miglia (200 chilometri), una distanza comoda per una giornata di relax a bordo di un’auto d’epoca elettrificata. Kai-Uwe Knoth/Volkswagen

I motori a cassa e i kit di conversione stanno diventando opzioni popolari per dare nuova vita alle auto d’epoca, e le ultime opzioni sono un po’ diverse, in quanto sono ora disponibili anche in versione elettrica. Ciò significa che se avete un’auto d’epoca che vorreste convertire in un veicolo elettrico (EV), ora avete la possibilità di scegliere.

Negli Stati Uniti, un’idea del genere potrebbe essere una novità, solo per i collezionisti di auto più seri. Ma in Europa, diverse città stanno discutendo o attuando piani per ridurre o impedire che le auto a gas e diesel entrino nei loro centri urbani, per cui la conversione di un classico veicolo diesel ad energia elettrica potrebbe essere giustificata come una mossa pratica, piuttosto che come un’indulgenza.

Cos’è un motore a cassa?

Per prima cosa, facciamo marcia indietro e diamo una rapida occhiata a cosa sia esattamente il motore di una cassa. Un motore per casse, o motore per casse, prende il nome perché è un motore completo, nuovo di zecca, consegnato in una cassa. È progettato per rendere relativamente facile lo scambio o l’aggiornamento di un vecchio motore. Hai ancora bisogno delle abilità meccaniche per eseguire il lavoro (o dei soldi per pagare qualcuno) ma non devi preoccuparti di recuperare il motore da un’altra macchina. E non scoprirete parti rotte o mancanti mentre siete nel bel mezzo del lavoro di installazione. I motori a cassa sono particolarmente popolari per le auto da corsa e le hot rod.

Se avete un’auto classica o d’epoca che vorreste far funzionare in modo da poterla guidare, e avete un po’ di soldi da parte, una conversione di un veicolo elettrico potrebbe essere la strada da seguire. I motori elettrici e i propulsori hanno un design più semplice rispetto ai motori a gas e diesel, il che significa che anche l’installazione e la manutenzione sono più semplici. E alla fine, l’auto funzionerà in modo molto più pulito.

Articolo molto interessante
1953 Cadillac Serie Sixty-Two Eldorado

Perché scambiare un motore a gas con un motore elettrico?

“La fornitura di propulsori elettrici alle auto d’epoca offre un’esperienza di guida esaltante (coppia e potenza EV) disponibile solo attraverso i propulsori elettrici”, spiega Eric Hutchison, partner fondatore di Electric GT, un fornitore californiano di motori per casse EV. In una e-mail, Hutchison afferma che il sistema di Electric GT è facile da usare perché include il motore, il controller, l’unità di controllo del contattore, il sistema di gestione della batteria, il convertitore DC, il sistema di ricarica e i moduli modulari di energia plug-in, mentre alcuni sistemi della concorrenza forniscono solo il motore e il controller.

Alcuni produttori di auto sono così entusiasti della possibilità di convertire le loro auto d’epoca in elettriche, che offrono modi per aggiornarle. Nell’autunno del 2019, ad esempio, Volkswagen ha presentato il suo programma di conversione di fabbrica e ha mostrato il proprio progetto – un Super Maggiolino convertito del 1973 – per suscitare interesse.

Il Super Maggiolino è stato esposto al Salone dell’Automobile di Francoforte del 2019 e ha apportato alcune modifiche anche all’esterno, tra cui un fanale posteriore di vecchi Maggiolini appositamente montato per nascondere la porta di ricarica elettrica dell’auto. Sono state rimosse anche le prese d’aria di raffreddamento standard, in quanto non sono più necessarie. La conversione ha utilizzato un azionamento elettrico, un cambio a 1 velocità e un sistema di batterie basato sulla nuova auto elettrica VW e-up, ed è stata completata dalla società tedesca specializzata eClassics.

Super Beetle  “Il Super Maggiolino esposto al Salone dell’Automobile di Francoforte del 2019 comprendeva un fanale posteriore di vecchi Maggiolini appositamente progettato per nascondere la porta di ricarica elettrica dell’auto. Kai-Uwe Knoth/Volkswagen

Articolo molto interessante
1971-1978 Ford Capri/Capri II

“Il Maggiolino elettrificato combina il fascino della nostra auto d’epoca con la mobilità del futuro. Gli innovativi componenti elettronici di Volkswagen Group Components sono sotto il cofano motore – lavoriamo con loro per elettrificare veicoli storicamente importanti, in quello che è un processo emozionale”, ha dichiarato Thomas Schmall, membro del consiglio di amministrazione di Volkswagen Group Components, in un comunicato stampa. “Stiamo anche fornendo ai proprietari di Maggiolini una soluzione di conversione professionale, utilizzando parti di produzione di altissima qualità”. Per ora, però, questo è disponibile solo in Germania, poiché la conversione è stata completata da eClassics vicino a Stoccarda.

Aston Martin e Jaguar hanno entrambi annunciato programmi simili nel 2018, ma il programma della VW ha probabilmente il fascino più mainstream, semplicemente perché molti Maggiolini sono stati costruiti nel corso della vita della vettura. Volkswagen dice anche che sono in cantiere conversioni di microbus elettrici, e anche la Porsche 356 è una possibilità.

I prezzi variano notevolmente, e pochi fornitori di conversioni di veicoli elettrici sono apertamente disposti a rivelare i prezzi, poiché spesso variano in base al veicolo e alla complessità del progetto. Come riportato da The Verge, la Zelectric con sede in California e la EV West possono far pagare fino a 100.000 dollari per una conversione, e le persone che si iscrivono ora alla lista d’attesa possono aspettare almeno un paio d’anni prima che la loro auto sia completata.

Influisce sul valore dell’auto?

Come per tutto ciò che riguarda la cultura automobilistica, ci sono sempre dei dissidenti. La Fédération Internationale des Véhicules Anciens (FIVA) ha soppesato la tendenza e ha affermato che qualsiasi veicolo a gas o a diesel passato all’elettrico non è più considerato storico perché è stato modificato in modo significativo. La FIVA preferisce i veicoli il più possibile originali.

Anche se questa posizione ha un senso in superficie, ci sono alcuni contrappunti ben ragionati. Ad esempio, se un classico Maggiolino viene rielaborato come una EV utilizzando un kit progettato e fornito da Volkswagen, non dovrebbe contare qualcosa il fatto che la casa automobilistica originale abbia avuto una parte nel progetto? E che dire dei casi in cui la conversione di una EV è l’unico modo possibile o pratico per rimettere in circolazione un’auto; non è meglio per la cultura dell’auto che lasciarla marcire in un campo?

Articolo molto interessante
1925 Renault 6 CV NN

“Certamente ci sono oggetti da collezione che dovrebbero rimanere conservati, collezionabili e intatti”, dice Hutchison. “Ma di tutti i veicoli prodotti dagli anni ’20 agli anni ’80, c’è un’ampia possibilità di onorare il patrimonio e di mantenerne di più sulla strada per il futuro con la moderna guidabilità”.

Hutchison dice che molti dei clienti di Electric GT possiedono moderne vetture elettriche accanto ai loro progetti classici e non sono in genere preoccupati per l’effetto sul valore delle loro auto da collezione.

“Stanno investendo di più nel restauro vero e proprio e negli aggiornamenti per integrare l’investimento della conversione del veicolo elettrico”, dice. “C’è un grande valore per l’usabilità e la guidabilità”.

Ora questo è interessanteAlla fiera SEMA di Las Vegas del novembre 2019, Chevrolet ha rivelato il concetto E-10, un pickup C-10 del 1962 ammodernato con componenti di propulsione della Chevrolet Bolt compact EV che produceva una potenza stimata di 450 cavalli. Il concetto richiedeva una grande quantità di fabbricazione personalizzata, quindi non è esattamente adatto ad essere replicato a casa di un consumatore, e non sembra che Chevrolet abbia intenzione di offrire dei kit, ma è interessante vedere un’altra casa automobilistica sperimentare un progetto di questo tipo per vedere cosa è possibile.

Lascia un commento