Luglio 2012 Hometown Hot Rodding

Vedi tutte e 3 le fotoChristopher CampbellwriterJul 1, 2012

1965 Fairlane 500

Phil Hale Crescent, OR

C’era una volta un Fairlane del ’65 seduto nel garage del cognato di Phil Hale. Beh, almeno il rullo era all’interno; il motore aveva un pessimo cuscinetto a camme e molte altre parti erano sparse all’esterno arrugginite. Nell’aprile del 2006 Phil l’ha acquistato per 2.500 dollari come regalo di pensionamento a se stesso. Pensava che sarebbe stato un buon, semplice progetto invernale, ma con il tempo a disposizione, i piani si sono espansi rapidamente. Il Fairlane è stato spedito a Snow Cap Collision a La Pine, Oregon, per il corpo e la verniciatura. Il passo successivo fu la revisione del cambio: freni, giunti a U, nuove 3.25 marce, e il ricondizionamento della piccola C4 con un kit cambio e un convertitore Hughes 2.500-stall. Questo lo ha tenuto occupato fino all’inverno 2007, quando il Fairlane ha ottenuto un nuovo interno dalla Dearborn Classics e uno stereo Secret Audio stereo con un cambia CD a 10 dischi. Dopo di che sono arrivate le ruote American Racing Torq-Torq-Thrust 15×6 e 17×7 con 195/60R15 e 225/50R17 BFG g-Force TAs. Fatto? Non proprio. Come disse una volta un uomo molto saggio, “Un 100 CV in più è sempre auspicabile”, così in andò un nuovo motore a camme a rulli 302ci sormontato da un Edelbrock Performer RPM Air-Gap con due CV AVS 500. Phil dice che il Fairlane è un grande cruiser per ora, ma ha intenzione di continuare a migliorarlo con il tempo. Dopotutto, questo è quello che fanno i rodder caldi con il loro pensionamento, giusto?

Vedi tutte e 3 le foto

1974 Rolls-Royce

Curtis McLachlan Incline Village, NV

Cosa si fa con una delle automobili di lusso più iconiche del mondo, che non funziona e costa due braccia e tre gambe per essere riparata? Beh, se sei Curtis McLachlan ci costruisci un’asta da strada. Curtis ci ha detto di aver visto questa Silver Shadow del ’74 seduta nel cortile di un vicino di casa e di averla vista lentamente sepolta nelle erbacce per cinque anni prima di non poterla più sopportare, e si è fermato a controllare. Anche se la Rolls aveva certamente visto giorni migliori, era tutto lì, ma avrebbe dovuto essere completamente rifatto. Il problema è che il costo del rifacimento di qualsiasi Rolls-Royce è superiore al debito pubblico, e l’affidabilità era ovviamente discutibile. Ma come proprietario di Curtis Custom Classics, Curtis ha fatto un po’ di misurazioni e ha avuto la risposta: un motore per casse GM 502ci e un trans 700-R4 con convertitore da 2.800 stalli avrebbe motivato bene la Rolls. Il SS Super Rolls, come lo chiama lui, richiedeva supporti e traversa personalizzati, un nuovo cablaggio e un sistema FAST XFI, ma a parte questo tutto si adattava. All’interno, Curtis ha dato al suo lussuoso giro di steroidi un interno tutto nuovo con una pelle italiana di peluche e un sistema audio e video JL Audio. Il sistema di sospensioni di serie è stato mantenuto per quella famosa Rolls-Royce, modificato solo da un set di ruote da 18 pollici Rolls-Royce. Pensiamo che la nostra parte preferita sarebbe lo sguardo sulla faccia della gente fuori da un ristorante di lusso quando questa Rolls-Royce si accende!

1959 Impala

Richard Gray Shelbyville, TN

A quanto pare i fienili sono più belli in Tennessee. Richard Gray ci dice che questa Impy Gothic Gold del ’59 più porta Impy è un vero e proprio fienile con 62.000 miglia originali, reso ancora più raro dal fatto che si tratta di un hardtop a quattro porte raramente visto. La carrozzeria era talmente alla moda che Richard è andato dritto al mods ed è caduto in un fuochista da 383ci supportato da una trasmissione 700-R4. I gracili freni a tamburo originali non potevano competere con quella combinazione, così i freni a disco SSBC sono entrati insieme alle ruote American Racing Torq-Thrust per montare della gomma più grassa. Oltre a questo, un alternatore da 100 ampere, un nuovo serbatoio e linee del gas, un doppio scarico in acciaio inossidabile e un piccolo aiuto da un cablaggio indolore è stato tutto ciò che è servito per rendere l’Impala migliore del nuovo in breve tempo. L’interno, eccetto la moquette, è tutto originale, ma ha ottenuto nuovi spellapolveri, misuratori Auto Meter, un sistema Vintage Air e una radio personalizzata Autosound con un cambiadischi a 10 dischi. Tutto il lavoro è stato fatto da Richard, i suoi due figli, suo zio e suo fratello che si sono occupati della carrozzeria minore e della riverniciatura dei colori originali.

Vedi tutte e 3 le foto

1968 Camaro SS

Levi Fincher Waco, TX

Nonostante abbia ottenuto i massimi riconoscimenti in diversi saloni dell’auto, Levi Fincher ci dice che ha sempre sognato di avere la sua auto in una rivista. Consideralo realizzato, Levi; questo mese avrai il massimo dei voti a Hometown Hot Rodding! È già abbastanza difficile costruire una bella Camaro quando sei un padre di famiglia con due figli di cui essere responsabile, ma Levi ha avuto un ulteriore contrattempo quando il motore in costruzione per la sua conversione LS si è impigliato nel fallimento di un negozio. Ma non ha lasciato che si mettesse in mezzo per molto tempo; dopo essersi leccato le ferite e aver trovato un’auto da donatore, Levi si è rimesso in viaggio. Ora la LS1 del ’68 ha una sana LS1 con una Texas Speed Cam 224 R, una Temple Transmission 4L60E con un convertitore da 3.200 stalli, e una Auburn posi con 3,73 marce per motivarla. Per ottenere la potenza sul marciapiede è un set di ruote Centerline Convo Pro calzati con pneumatici Nitto 555. Non è tutta una questione di velocità, però; Levi ha anche migliorato il comfort della creatura con l’ingresso senza chiavi, i misuratori fantasma Auto Meter e, naturalmente, Vintage Air per mantenere la Camaro nero su nero sopportabile nelle afose estati texane.

Hai una macchina che vuoi che il mondo veda?

Inviare le specifiche e pix a johnnyhunkins@yahoo.com

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201271207phr-02-z-july-2012-hometown-hot-rodding-.jpg

Lascia un commento