Maggio 2007 Rappin’ Rappin

Vedi tutti i 1 fotoswpengineWordsMar 12, 2007

Qual è il costo reale? Ho ripreso il numero di gennaio perché affermava che aveva una funzione su un modificato che era stato costruito per 5.000 dollari. Anche se mi piaceva ’27 di Jim Crews’, dubito che sia stato costruito per così pochi soldi. Vorrei che voi ragazzi cominciaste ad usare prezzi più realistici.Vic DickersonVia E-mail

(N.d.R.: mi rimetto a Tim Bernsau per la risposta, affinché possa raccontare la sua esperienza personale).

Ho letto su Sports Illustrated che un ragazzo brasiliano ha corso la maratona di New York City in due ore e 10 minuti. Mi è sembrato una stronzata. Nessuno può correre una maratona in due ore e 10 minuti. Per provarlo, ho messo giù la mia birra, la mia sigaretta e la mia scatola di Hostess Ding Dongs, mi sono allacciata le scarpe da ginnastica e ho iniziato a correre. Due ore e 10 minuti dopo, avevo percorso 3 miglia e mezzo, il che dimostra che l’articolo dell’SI era fasullo. Quando ho riletto la storia, mi sono reso conto che questo tizio brasiliano non era nemmeno un grosso zoticone come me. Era, senti questa, un atleta! E aveva già corso delle maratone! E… si era allenato per la gara!!! Il punto è che la storia della rivista era completamente disonesta e non comprerò mai più un altro numero di quello straccio bugiardo.

It Can Be DoneVolevo solo ringraziarvi per la funzione e la copertina del mio ’27 modificato. Come la maggior parte degli appassionati di auto, ho sempre sperato che un giorno avrei potuto avere una foto della mia auto su una rivista, ma non mi sarei mai aspettato il tipo di attenzione che questa piccola auto ha ricevuto. Non era mai stata pensata per essere qualcosa di più di un’auto da quattro soldi che fosse divertente da guidare.

Articolo molto interessante
SRT Engineer Dynos 800hp, Twin-Charged Bonneville Streamliner nella sua piscina da giardino

Mi ci sono voluti otto anni per costruire la mia prima auto – una Ford coupé del ’36 – e poco più di sei anni per raccogliere i pezzi e accumulare il tempo per costruire la T (il tutto mentre crescevo una famiglia e costruivo una nuova attività). Durante l’intervista, Tim mi ha chiesto se avevo qualche consiglio da dare. Da allora mi sono venuti in mente alcuni pensieri:

1. 2. Avere un buon piano su ciò che si vuole inserire nel progetto.

2. 2. Pianificare l’ordine in cui le cose devono essere fatte.

3. 3. Concentrarsi su ogni singola parte del progetto in modo che ci sia una sensazione di realizzazione lungo il percorso.

4. Non restate delusi dai vostri progressi. Tutte le cose buone arrivano con il tempo.

Ci sono innumerevoli ostacoli nel processo di costruzione di un’auto, sia che siate un principiante o un costruttore professionista. Abbracciate questi ostacoli come strumento per ampliare le vostre conoscenze. Non abbiate paura di chiedere aiuto. Non c’è limite di modi per costruire un’auto.Jim CrewsOak Grove, MN

Information HighwayI stava controllando uno dei siti web che frequento e ha trovato questo video chiamato “Hot Rodding is Dead” (www.youtube.com/watch?v=WXU3N9wT3u0). Ha davvero riassunto il messaggio che state trasmettendo. Spero che vi piaccia; di sicuro l’ho fatto. Fred WycheVia E-mail

Grazie per il link. Ci sono un sacco di cose sul Web che sono una vera perdita di tempo, ma questa non era una di quelle. Eric Darby ha fatto un ottimo lavoro nel dare voce alle tradizionali hot rod.

Just Do ItLike like many of your readers, I’ve dreamed, planned, saved, and built a street rod over the past years with help from rodding magazines and advertisers like yours. Mi sono ritrovato con una bella macchina. Ho fatto tutto il lavoro da solo, acquistando strumenti e migliorando le mie capacità lungo il percorso.

Articolo molto interessante
Hurts Donut: Hertz Rent-a-Racer vs. Hurst Performance

È una Chevy berlina a due porte del ’47 comprata nuova dalla mia bisnonna. L’ha guidata per 29.000 miglia e l’ha parcheggiata nel 1969. L’ho scavata in un garage della fattoria di famiglia e ho fatto il percorso della barra di rifornimento. Era completa e il corpo non era un cestino, quindi questo mi ha aiutato nel mio primo sforzo. Ho una brava moglie che non capiva la costruzione, ma capiva che mi rendeva felice e questo mi bastava. Ha persino pedalato con me per 1.200 miglia indossando tappi per le orecchie (senza interni), così ho potuto mostrarlo a mia nonna di 90 anni e portarla a fare un giro. Era la macchina di sua madre ed è stato un giorno felice per tutti noi.

Ho 39 anni – ancora piuttosto giovane – e ho notato che questo hobby è un grande business perché i boomer hanno soldi da spendere. La gente sembra costruire o comprare qualcosa di storico perché ne ha sempre voluto uno e ora può farlo oscillare. Ho visto le regine delle roulotte, i bastoni per i topi e tutto quello che c’è in mezzo. Applaudo i ricchi e le loro grandi costruzioni da un dollaro perché stanno alzando l’asticella per il resto di noi. Come facciamo a sapere cosa è possibile fare senza le risorse per scoprirlo?

Per quanto riguarda i costruttori, non vogliamo tutti trovare il ricco che ci lascia fare ciò che amiamo e usare i suoi soldi? Queste innovazioni di fascia alta spesso portano nel mercato dei ricambi per il resto di noi. Mi piacciono anche le auto a basso costo e la loro ingegneria “make-it-work”. Secondo me, va bene che un’auto di 60 anni perda un po’ d’olio e abbia un po’ di ruggine; si è guadagnata il diritto.

Quello che voglio dire è che tutti noi stiamo costruendo e comprando auto che ci piacciono e che possiamo permetterci. La maggior parte dei proprietari sono orgogliosi delle loro auto e si prendono cura di loro, si spera per le generazioni future. La maggior parte delle auto ha qualcosa che ti attira nel motore da pallavolo, la vernice, la posizione, il baule che è più bello del mio salotto… può essere qualsiasi cosa che rende grande quella particolare auto. Purtroppo, penso che l’hobby stia per raggiungere o abbia raggiunto il suo apice. Non credo che la mia generazione avrà i soldi o farà i sacrifici per mantenere lo slancio ora goduto. Quindi, smettiamola di lamentarci dei costi bassi contro quelli alti, dei guidatori contro i non guidatori, o dei costruttori contro i compratori. Ci siamo dentro tutti insieme e dovremmo usare le nostre energie per goderci al meglio i bei momenti finché durano.Joe UngerKansas City, MO

Articolo molto interessante
1931 Studebaker ottiene pneumatici Toyo per SEMA 2008

Questi dibattiti vanno avanti da quando è iniziato il rodaggio a caldo e continueranno ad andare avanti, così come l’idea che abbiamo raggiunto il nostro apice. Non molti anni fa, la gente diceva che stavamo finendo la latta d’epoca e non avrebbe mai immaginato che un’azienda avrebbe riprodotto un nuovo acciaio del ’32. Anche se non necessariamente per strada, ricordo di aver letto un editoriale scritto negli anni ’60 sulla morte dell’hobby dell’auto perché queste “nuove” auto sono troppo complicate per essere restaurate. Date un’occhiata a qualsiasi mostra di musclecar e saprete come è andata a finire. Il rodaggio a caldo sarà sempre in giro, sia che si corra su torte di mais che su torte di mucca: qualcuno troverà il modo di divertirsi con una vecchia auto.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20073705-RODP-01-PS-090-RAPN.jpg

Lascia un commento