Maggio 2010 Hottown Hot Rodding

Vedi tutte e 3 le fotoLiz MileswriterMay 1, 2010

Hai una macchina che vuoi che il mondo veda?
Inviare le specifiche e pix a john.hunkins@sorc.com

1970 Chevelle

Macchina verde

Una Chevelle del ’70 non è probabilmente la prima auto che si pensa di prendere al corso su strada o all’autocross, ma il Roadster Shop ha pensato che sarebbe stata semplicemente perfetta. Il Roadster Shop di Mundelein, Illinois, conosce bene l’arte di costruire auto personalizzate. C’è molto poco che non hanno fatto o non possono fare. Costruiscono telai completi per praticamente tutto, dagli anni ’30 alla metà degli anni ’70, hanno carrozzerie per una manciata di roadster, e hanno anche un negozio di auto su misura in scala reale. La loro struttura di 30.000 piedi si presta a costruire e a mettere in mostra le loro realizzazioni, la più recente è una Corvette che ha ricevuto il premio Goodguys Street Machine of the Year per il 2009.

Questa Chevelle del ’70 ha iniziato la sua vita su misura come una solida auto a trazione anteriore ad asse anteriore che alla fine è atterrata a un mercatino dell’usato, che è dove l’hanno trovata. La carrozzeria era in una forma davvero eccellente, ma gli appassionati di auto da esposizione non mordevano a causa del suo stile unico del telaio. I gassatori di solito usavano carrozzerie leggere come le prime Novas e Falcons, non i loro cugini dalla carrozzeria pesante. Il Roadster Shop cercava una Chevelle del ’68-72 da usare come modello per costruire un telaio di produzione a complemento della loro linea di telai del ’64-67. Portarono a casa la Chevelle del ’70 e iniziarono la costruzione. Sarebbe stato un semplice restyling dopo che il telaio era finito. Volevano davvero qualcosa da usare come mulo di prova e per mostrare i loro prodotti. Si sono scatenati e hanno costruito l’auto in un breve periodo di quattro mesi, giusto in tempo per gli eventi estivi. I loro ultimi eventi sono stati l’annuale Run Through The Hills e l’Optima Ultimate Street Car Challenge, dove si sono piazzati in cima alle classifiche contro alcune delle auto più costose e notevoli degli ultimi anni.

Vedi tutte e 3 le fotoDAI NUMERI 1970 CHEVELLERoadster Shop Test Car Mundelein, IL Skidpad . 98g, 630 hpENGINEType:GM LS7 by Turn Key EnginesExhaust:3 pollici di scarico personalizzato con Borla XR1 marmitteDRIVETRAINTrasmissione / cambio:T-56 a sei marce manuale da Bowler TransmissionDriveshaft:3 pollici in alluminioAssale posteriore:Ford 9 pollici con assi a 31 linee, Strange terzo membro nodulare, 3. 90 marceCHASSIS Sospensioni anteriori:Telaio Roadster Shop Performance Chevelle chassis, Penske D/A coilovers serbatoio remoto Penske D/A Freni:Wilwood 14. Rotori da 25 pollici e pinze a sei pistonciniSedili:Sedili Cobra di Upholstery UnlimitedDashboard:cruscotto in alluminio con indicatori Race PakStereo:Rockford Fosgate e componenti PioneerCablaggio:Ron FrancisColonna:ididitBODY/PAINTBody: spoiler anteriore inferiore personalizzato, paraurti montato, cofano termico personalizzato, modanature a bilanciere Verniciatura:Porshe GT3 verde con strisce nere opacheRuote/ruote a strisce nere opacheRuote:Forgeline ZX3 ruote: 18×10 e 19x12Gomme:Michelin Pilot Sport PS2: 295/30R18, 325/30R19Mostra tutto

1987 IROC Camaro

Rad Roc

Questa storia inizia con la Camaro Camaro del ’75 dello zio di Dave Martin che nel 1988 è arrivata sulle pagine di Popular Hot Rodding. Dave si innamorò dell’auto, ma a 12 anni non poteva ancora averne una sua. Passava le estati e i fine settimana a falciare prati e a lavorare nell’edilizia, finché non ne aveva abbastanza per comprare un’auto. Dopo aver controllato le riviste per un paio d’anni, Dave si è reso conto che gli piaceva molto la Camaros di terza generazione. Trovò un paio di cianfrusaglie su cui lavorare per meno di 3.000 dollari, ma suo padre non gliene fece comprare una. Le sue proteste si sono rivelate una benedizione sotto mentite spoglie, perché ha trovato un IROC rosso dell’87 con 120.000 dollari gratis. Era un affare che valeva la pena aspettare. Non avendo la patente, suo padre lo aiutò e la portò a casa per lui. Naturalmente niente nella vita è gratis, e l’alternatore si è bloccato e la cinghia è volata via dal motore tornando a casa. Poiché ci sarebbero voluti ancora un paio d’anni prima che Dave potesse guidarla, ha iniziato a ripararla. Ha ridipinto il tetto dove il trasparente si incrinava, ha installato nuovi pneumatici, ha dato una messa a punto all’impianto e, naturalmente, ha sostituito l’alternatore congelato. Una volta ottenuta la patente di guida, ha guidato l’auto fino alla sua scuola superiore ed è riuscito a lanciare un cuscinetto principale mentre faceva un burnout per i suoi amici nel parcheggio. Questo ha accantonato la Camaro per un po’ di tempo, mentre metteva insieme abbastanza soldi per un nuovo blocco lungo della GMPP.

Dopo quel lavoro di riparazione, l’ha guidata a e da quattro anni di corsi universitari che hanno messo un sacco di chilometri sulla cosa. Una volta laureato, ha iniziato a ricostruire l’auto come voleva, un’auto stradale super pulita e personalizzata a suo piacimento. Non voleva più sottoporla alla neve e alla durezza del pendolarismo. Dave è sicuramente un tipo pratico e fai-da-te, ma sapeva che alcune cose sarebbe stato meglio lasciarle agli esperti. Ha impegnato la Camaro per tre mesi alla carrozzeria di Potter’s Auto Body per la verniciatura dopo averla preparata lui stesso. Lì ha ricevuto una nuova mano di rosso e alcune strisce personalizzate.

I primi due spettacoli li ha portati a portare un sacco di elogi e un paio di trofei per il lavoro che lui e suo padre hanno messo in macchina. La sua lode preferita è quando la gente diceva, "That'apos;s il più pulito I'apos;pulito di terzogenere mai visto," che lui sentiva spesso. Era'apos;t molto tempo prima che il suo divertimento con l’auto fosse messo in attesa a causa di una pinza del freno anteriore difettosa, ma Dave vedeva in questo una scusa per aggiornare. Ha trovato un tizio su thridgen.org che ha costruito delle staffe per montare i freni della Corvette C4. Problema risolto. Il prossimo sulla lista è una sospensione tubolare e un giorno un grande motore di ratto per sostituire il piccolo blocco della porta sintonizzata.

Per i numeri

1987 IROC-Z CamaroDave Martin, 25 New Providence, NJ310 cv, 360 libbre-ft di coppia Tipo di MOTORE:350ci small-block ChevyBlock:GMPP HO ghisa a quattro bulloni in ghisa principale Oliatura:Filtro telaio, olio KendallGruppo rotante:pistoni in ghisaTeste dei cilindri:Vortec iron con camere da 64cc, compressione 9.1:1Albero a camme:GMPP punteria piatta, durata 212/222 gradi, .435/.460 pollici di sollevamento Valvetrain:1. 5:1 bilancieri timbratiInduzione:impostazione originale TPI con una scatola di aria fredda in lamiera nascosta all’interno della griglia frontale, cappuccio del distributore IgnitionACCEL e fili della spina, spine ACDelcoCooling:nuovo radiatore, pompa dell’acqua, e termostato, ventilatori elettriciScarico: Dyno Don's 1 5/8 di pollice rivestito in ceramica da 1 5/8 di pollice testate di media lunghezza, tubo a Y da 3 pollici, Hooker cat-back con convertitore catalitico MagnaFlow Trasmissione/movimento DRIVETRAINTrasmissione / cambio: Megashifter, e convertitore a 2.800 giri/min Asse posteriore: scatola originale da 10 bulloni, Richmond 3. 73 marce, e un coperchio rinforzato MAC a 10 bulloni con bulloni di trave a strappoMostra AllCHASSIS Sospensioni anteriori:Mandrini a caduta da 2 pollici, rinforzo dello sterzo, molle Moog, puntoni regolabili a cinque vie Tokico Illumina, Sospensioni posteriori: Molle di ricambio Moog IROC con 3/4 di bobina tagliata, ammortizzatori regolabili a cinque vie Tokico Illumina, Freni: anteriore Corvette C4 da 13 pollici; tamburi posteriori ricostruiti, linee in acciaio inoxRuote/ruote TIRESRuote: ruote in lega Eagle 16×8 in due pezziGomme: BFGoodrich, 245/50R16, anteriore; 255/50R16, posterioreMostra tutto

1972 Camaro<br />
Re-Red
<br />
Era't pressione dei pari o cattiva influenza, ma solo gli effetti dell’essere circondato da auto muscolose che hanno spinto Greg Bates di Lima, Ohio, a possedere una propria muscle car. La sua famiglia era appassionata di auto, non come lo erano lui e i suoi amici. Li vedevano come un modo per andare al lavoro o al negozio, e questo's è tutto. Greg doveva fare affidamento sui suoi amici per esporlo all’hobby. Lo portavano con loro sulla pista di pattinaggio, dove guardava i suoi amici fare dei passaggi. La sua prima auto non era proprio degna di una gara. Era una Ford Falcon del ’64 arrugginita;apos;apos;64 Ford Falcon il cui pavimento stava per crollare a causa dei rigidi inverni. Fece quello che gli serviva per farla funzionare, ma niente di più.

All’approssimarsi dell’ultimo anno, Greg's ha iniziato a cercare una vera auto da portare alle fiere automobilistiche e alle dragstrip. Trovò questa '72, di soli tre anni all’epoca, con una vernice decente, e un V-8 che avrebbe sicuramente affascinato i suoi amici. L’anno successivo, però, il motore fece la sua ultima rivoluzione e fu sequestrato a causa di un cattivo cuscinetto. Ottenne un nuovo motore da un '70 Impala con un motore principale a quattro bulloni, e lo costruì per mantenerlo vicino all’originale. Ora si pente di non aver tenuto il motore originale e di non averlo riparato, ma nel 1976 nessuno pensava di tenere le Camaro di seconda generazione con i numeri corrispondenti. Il primo giorno con il nuovo motore è stato investito da un camion che è passato col rosso. Vedeva questa come una grande opportunità per riparare i quadri arrugginiti e riverniciare l’intera vettura.

Da allora non c’è stato più bisogno di Greg per fare la Camaro. Funziona senza problemi, e sembra proprio come il giorno in cui è stata ridipinta in '78. La tiene sempre in garage tra la dozzina di autosaloni locali a cui la porta ogni estate. Ogni anno va all’autodromo di Mid-Ohio per vedere le auto guidare il circuito e sogna di essere là fuori con la sua Camaro un giorno.

Per i numeri

1972 CamaroGreg Bates, 51 Lima, OHENGINEType:350ci small-block ChevyBlock:quattro bulloni principaliTeste dei cilindri:2.02 fuelie ironCamshaft:Crane Valvetrain:rocker di fabbrica, pushrods, Cloyes catena a doppio rulloInduzione:Edelbrock performer aspirazione e carburatoreInnesco:Gru FireBall Raffreddamento:radiatore HDFuel system:inox hardlineExhaust: Hedman Tork-Step testate, scarico da 21/4″, marmitte Thrush TurboFissaggi:ARPDRIVETRAINTrasmissione/trasmettitore:TCI Breakaway converter e flexplateDriveshaft:factoryAssale posteriore:GM 10-bolt, assali Yukon, 3. 73:1 marce, Eaton posi CHASSISFront sospensione:Monroe ammortizzatoriSospensione posteriore:Monroe Max-Air ammortizzatori, molle multifoglioFreni:Raybestos rotori, pinze e pastiglie, tamburi ruote posteriori/ruote TIRESWheels: Apparecchio da 14 pollici in alluminioGomme: BFGoodrich Radial T/A, 195/60R14 e 245/60R14Show All

Mothers Picture Perfect Award

Questo è il luogo in cui mostrare il proprio orgoglio e la propria gioia al resto dell’umanità, quindi pensiamo che i lettori che si sono presi il tempo di catturare uno scatto davvero fico del loro hot rod dovrebbero ricevere un piccolo bonus. Le mamme hanno accettato, e hanno deciso di venire alla festa con qualche omaggio per la migliore foto presentata a PHR.

Ogni mese i redattori della PHR vaglieranno le immagini e sceglieranno quella con la migliore composizione, illuminazione e qualità complessiva. Il vincitore riceverà un assortimento fresco di prodotti Mothers per mantenere la sua macchina bella e lucida. Inviateci una fotografia o, se siete un ragazzo moderno, inviateci un’immagine digitale. Ricordate che le immagini digitali devono avere una risoluzione di 300 dpi, e più grande è l’immagine, più grande può funzionare. Inoltre, assicuratevi di includere le informazioni sulla macchina, insieme al vostro nome e indirizzo. Buona fortuna!

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201051005phr_02_z-hometown_hot_rodding-1970_chevelle_engine.jpg

Lascia un commento