Magia da un quarto di miglio

Run and Gun 16 Saw Fast Times, Lightning Speeds, e un potente pony sulla Dragstrip a Gateway Raceway

Vedi tutte le 30 fotoDarrel ArmentphotographerMike BlakewriterHarold PacephotographerApr 6, 2004

La 16° edizione del triathlon annuale Run and Gun kit car triathlon è stata una vetrina di velocità, abilità di guida e tecnologia automobilistica, e l’anno scorso è stato aggiunto qualcosa di speciale…la produzione Mustangs.

Run and Gun è un meraviglioso palcoscenico per le kit car di ogni tipo e potenza, e per i piloti che le possiedono, le costruiscono e le perfezionano. L’azione mette in gioco l’abilità di guida di una persona, l’assetto dell’auto, la potenza, l’aerodinamica e la strategia contro altri combattenti provenienti da tutto il Nord America.

L’anno scorso, 58 piloti hanno portato nella mischia 56 kit car e hanno messo in mostra le loro auto e il loro talento. Non solo un evento per Cobra, Run e Gun 16 ha attirato GT40, Lotus 7, Dragons, Lolas, una Ultima, una Manta, una Corvette, una Corvette, un’ispirazione Dio Tipo Maserati e un Artero. Inoltre, l’anno scorso, per la prima volta, le Mustang di produzione sono state invitate a gareggiare nella propria classe.

Tuttavia, quando si è trattato della corsa per il King of the Hill, i Pony di produzione sono stati invitati a dare il meglio di sé contro le kit car… e la finale è stata una battaglia storica tra una Mustang e una Cobra per la corona Run and Gun.

L’evento, tenutosi presso la Gateway International Raceway appena fuori St. Louis, consiste in prove a tempo sull’autocross SCCA, sul percorso stradale CART/IRL e sulla dragstrip NHRA. Queste muscolose kit car, che ospitano fino a 900 cavalli sotto il cofano, hanno davvero flessuoso i loro muscoli sulla dragstrip, la sede finale della competizione.

La gara di Dragstip si svolge in prove a cronometro contro la classe, per i punti verso Top Dog e i trofei di striscia, la Quick 8 bracket race in ogni classe e gli spareggi finali per il King of the Hill-il miglior corridore di staffetta dell’evento.

Per quanto riguarda i tempi più veloci, Bill Bonadio ha aggiunto una bottiglia di nitroso e ha fatto saltare la concorrenza nella sua Classic Antique Replicar Specialist Dio Tipo ’61, con una fiammante 10.045 e.t. Wayne Turpin ha segnato il secondo miglior tempo complessivo sul lato kit car, fumando la sua Contemporary Cobra a 10. 686 e.t. Pete Tork, il 69enne esperto di bracket racing, ha portato la sua FFR Cobra sulla “striscia” in 10.774, e Bob Mustic, nel suo vecchio fedele Johnex Cobra, ha battuto la barriera degli 11 secondi in 10.923. Appena mancante la barriera degli 11 secondi è stato costante Rich Pickles, a 11,088 nella sua Contemporary Snake.

Articolo molto interessante
1954 Mercurio Monterey - Lunga tradizione

In termini di velocità massima per il quarto di miglio, Bonadio ha raggiunto una velocità massima di 139,65 miglia all’ora. Wayne Turpin ha fatto saltare il suo contemporaneo a 135,97 nel Quick 8. Chuck Nickloy, nel suo Premier Motorsports-preparato e costruito Kirkham Cobra, ha raggiunto la terza velocità massima a 132,35 miglia orarie, e Pete Tork ha superato i 130 km/h a 131,91 miglia orarie.

La meraviglia senza età, Tork, ha usato la sua abilità e il suo coraggio per sconfiggere tutti gli avversari kit car nelle corse tra parentesi. Dopo aver vinto la sua ultima gara di kit car contro la ERA Cobra di Rick Lake per diventare Kit Car King of the Hill, è arrivato in finale contro la ponycar di produzione di Jonathan Blevins.

Nella sparatoria in vetrina, il veterano del King of the Hill Final Tork ha portato la sua 421ci Donavan-powered No. 69 Factory Five Cobra N. 69 Cobra giù per la ‘striscia contro l’unico Pony rimasto, No. M460, la Mustang d’argento ’01 Mustang di Blevens che è spinto da un motore Ford 4.6L.

Tork è stato chiamato alle 11.80 e Blevins ha segnato il suo parabrezza con 13.95. Blevins è decollato con un tempo di reazione di 0,687. Tork è decollato 2,15 secondi dopo con un tempo di reazione di 0,579. Tork ha raggiunto una velocità massima di 130,80 mph e ha terminato in 11,143 secondi, ma Blevins l’ha vinto in ritardo, raggiungendo 101,47 mph e un e.t. di 13,983, più vicino al suo tempo sul quadrante di Tork e abbastanza per vincere la sfida del Re della Collina per 0,2024 secondi.

Il Re della Collina è stato deciso, dopo una serie di duelli uno contro uno nelle corse tra le staffe, di intaccare il campo fino ai primi due Blevins e Tork.

Nel primo round, i vincitori della corsa a staffa sono stati maciullati per competere contro i migliori non vincitori della gara Quick 8. Il n. 50, George Anderson (MidStates Cobra), ha sfidato il n. 69 di Pete Tork. Anderson si è illuminato di rosso con un tempo di reazione di 0,462 e ha sprecato una grande corsa di 11,819 contro il suo tempo di dial-in di 11,89. Il tempo di reazione di Tork è stato quasi perfetto (0,559), e ha raggiunto una velocità massima di 132,71 miglia orarie per finire in 10,941, vicino al suo 10,80. Nell’altra azione del primo round, Lake ha sconfitto la Buick-powered Snake di Mustic n. 6 quando Mustic si è illuminato di rosso con un tempo di reazione di 0,492. Bonadio è stato sconvolto da Blevins per uno scarso 0,0118 secondi, mentre entrambi hanno quasi raggiunto il loro dial-in (Bonadio: 11,555 e.t. a 11,40. Blevins: 14,035 a un dial-in 13,90). Randy Schranz (Shell Valley Cobra) ha vinto in una passeggiata.

Articolo molto interessante
1971 Chevy Chevelle - Readers' Rides!

In una semifinale, l’M460 di Blevins (13.90 dial-in) ha sconfitto il No. 17 Schranz (10.20 dial-in) di 0.2064, anche se Schranz ha raggiunto i 126.05 mph e ha tagliato il traguardo in 10.306 a 14.023 di Blevins. Nell’altro Semi, Tork, ha tagliato il traguardo a 10,80, fatto saltare dal n. 29 Lake (12,95) di 0,4303 secondi. Tork, con un tempo di reazione di 0,564 secondi, ha raggiunto una velocità massima di 128,87 e ha segnato un tempo di 11,260 alle 12,95 di Lake.

Poi, tutti gli occhi erano puntati sulla finale, con Tork il favorito sentimentale e Blevins applaudito dai fedeli del Mustang. Gomme fumate, luci dell’albero di Natale, motori tonanti, e 14 secondi dopo, Blevins e il suo ‘Stang sono usciti vittoriosi.

Nella gara di Street, l’onnipresente Tork ha spazzato via tutti i nemici, battendo il n. 65 Keith Williams (Everett-Morrison Cobra) e il n. 177 Dave Koepp (FFR), oltre a prendere una finale serrata dal n. 7 Bill Belcher (Superformance). Belcher è arrivato in finale battendo la n. 73 di Rick Merz con la GTD GT40 di Rick Merz e la n. 19 di Chuck Nickloy con la Premiere-built Kirkham di Chuck Nickloy. Koepp ha superato la n. 63 Pass Vette di Jim Pass, e Nickloy ha sconfitto la n. 10 Shelby Cobra di David Demangone.

Nei risultati del Prepared Class Quick 8, il V-6 Johnex di Bob Mustic ha vinto il titolo battendo il n. 05 Michael Hall (FFR), il difficile da battere Rich Pickles (n. 12 Contemporary), e Dennis Warden (n. 16 FFR). Warden ha raggiunto la finale battendo il n. 18 Scott Johnson (Everett-Morrison) e il sempre competitivo Wayne Turpin (n. 98 Contemporary). Turpin ha superato i 135 mph e ha battuto il No. 31 Gary McDaniel (FFR). Pickles ha conquistato la No. 66 Bill Scholl (FFR).

Tutto sommato, i Cobra hanno fatto saltare in aria altri modelli di kit car con solo il Dio di Bonadio, la Pass’ Vette, e la GT40 di Merz che si è piazzata nella Top 8 in una qualsiasi delle tre classi.

Dopo tre giorni di corse sicure ed emozionanti, la finale finale del King of the Hill e le successive presentazioni dei trofei hanno lasciato il pubblico soddisfatto e un po’ svuotato. Tuttavia, i 58 piloti di kit car e la mezza dozzina di Mustangers hanno annunciato che torneranno quest’anno per Run and Gun 17, che promette di essere un evento ancora più grande, migliore e divertente, con una crociera a St. Louis, scuola guida e altre sorprese in programma.

Articolo molto interessante
Top Ten delle cose fresche ai Nats d'estate

Non vediamo l’ora… e speriamo che tu sia lì con la tua auto. Copriremo tutto qui in KIT CAR e sul nostro sito web, www.kitcarmag.com, dove viene pubblicata una copertura estesa e altre foto.

Run e Gun 17 si terranno dal 21 al 25 settembre. Se vi piacciono le auto, le kit car, le Mustang, le corse, l’azione dragstrip, un autocross, un percorso su strada e quattro giorni di divertimento, è l’evento di corsa del 2004 che non può mancare. KC

Per informazioni su Run and Gun ’04, 21-25 settembre, e per i moduli di iscrizione, controllare con: Gale Nungesser Gateway International Raceway 700 Raceway Blvd. P.O. Box 200 Madison, IL 62060 (618) 875-7540 gnungesser@dovermotorsportsinc.com

Wayne Turpin (812) 464-3966 wtcobra@insightbb.com

Rich Pickles (815) 942-4447 rcp427@uti.com

Per la prenotazione della camera presso il nostro hotel ospitante, contattare: Holiday Inn Collinsville 1000 Eastport Plaza Dr. Collinsville, IL 62234 (618) 345-2800

E assicuratevi di dire loro che state riservando la vostra stanza per Run and Gun per ottenere quello sconto extra.

Vedi tutte le 30 foto

DRAGSTRIP DOMINATORS Run and Gun ’03 King of the Hill Jonathon Blevins (Factory Mustang): King of the Hill Pete Tork (FFR Cobra): King of the Kit Car Hill

Top Times Bill Bonadio (CARS Dio), 10.045 Wayne Turpin (Contemporary Cobra), 10.686 Pete Tork (FFR Cobra), 10.774 (FFR Cobra) Bob Mustic (Johnex Cobra), 10.923

Top Speeds Bill Bonadio (CARS Dio), 139,65 miglia orarie Wayne Turpin (Contemporary Cobra), 135,97 Chuck Nickloy (Kirkham Cobra, preparato e costruito da Premier Motor Sports), 132,35 miglia orarie Pete Tork (FFR Cobra), 131,91 miglia orarie

TOP DOGS Pro Bill Bonadio Randy Schranz Street Pete Tork Chuck Nickloy Chuck Nickloy Preparato Wayne Turpin Bob Mustic

Quick 8 Bracket Race Pro Finals: Bill Bonadio sulle finali di Clois Harlan Street: Pete Tork supera la finale preparata di Bill Belcher: Bob Mustic su Dennis Warden

CAMPIONI DI CLASSE Pro Classe Big-Block: Rich Anderson, Tony Martin, George Anderson Small-Block: Randy Schranz, Dave Serchuck, John Gyann Power-Adder: Bill Bonadio

Street Class Big-Block: Pete Tork, Bill Belcher, David Demangone Small-Block: Jim Pass, Dave Koepp, Rick Merz Power-Adder: Chuck Nickloy, Jay Nordstrom

Preparato classe Big-Block: Wayne Turpin, Rich Pickles, Scott Johnson Small-Block: Bill Scholl, Gary McDaniel, Pat Cleve Power-Adder: Dennis Warden, Michael Hall, Bob Lightsey a quattro e sei cilindri: Bob Mustic, Charles Spera, Steve Brinkerhoff

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2004\04\142-0405-run-p.jpg

Lascia un commento