Matranga Mercurio: Profilo di un’auto personalizzata

The Matranga Mercury custom car was one of the many innovative and inspiring masterworks by Sam and George Barris. See more custom car pictures. L’auto personalizzata Matranga Mercury è stata una delle tante opere innovative e ispiratrici di Sam e George Barris. Vedi altro immagini di auto personalizzate . .

L’auto personalizzata Matranga Mercury, creata dalla Mercury del 1940 di Nick Matranga, è stata uno dei primi capolavori di Sam e George Barris, un’auto innovativa e influente che ancora oggi ispira i personalizzatori. Purtroppo, è esistita nella sua forma definitiva solo per circa un anno.

L’auto è stata avviata presso il negozio di Barris a Compton Avenue nel 1949, ma è rimasta in funzione per oltre un anno, sopportando un paio di trasferimenti di negozio, mentre Sam ha pianificato attentamente le modifiche principali e ha lavorato sui dettagli.

Galleria immagini auto personalizzate

La caratteristica distintiva del Matranga Mercury è la sua bella cotoletta di punta, che misura cinque pollici davanti e sette pollici dietro. Sam aveva già tagliato le cime delle Mercury del 1940 di Johnny Zaro e Al Andril, per cui l’operazione era già diventata una scienza quando ha fatto la macchina di Matranga.

Per evitare l’aspetto di una “buca della posta” nella parte anteriore, la parte superiore dell’apertura del parabrezza è stata estesa nella linea del tetto tagliata in modo che corrispondesse all’altezza dei finestrini laterali.

All’epoca, le linee del tetto rigido erano l’ultima innovazione stilistica di Detroit. Le divisioni Buick, Cadillac e Oldsmobile della General Motors introdussero nel 1949 stili di carrozzeria hardtop senza montanti che furono ben accolti dal pubblico.

Articolo molto interessante
1955, 1956, 1957 Chevrolet Nomad

I Barrises e Matranga hanno dato il loro tocco personale allo stile hardtop tagliando i montanti centrali delle porte della Mercury e sostituendoli con dei canali da 5/8 di pollice curvati a mano.

L’assetto personalizzato del finestrino laterale completava l’aggraziato arco della parte superiore tagliata e cambiava completamente il carattere della vettura. Questo trucco sarebbe stato copiato più volte su altre usanze nel corso degli anni.

Su insistenza di Matranga, il bel frontale in lamiera di Mercurio è stato lasciato invariato, tranne che per la dechroming. Sia il paraurti anteriore che quello posteriore provenivano da una Ford del 1946. Le protezioni del paraurti posteriore sono state modificate per ospitare i fanali posteriori formati da lucite rossa trasparente.

Tutti e quattro i parafanghi sono stati modellati sulla carrozzeria, così come un paraspruzzi posteriore Ford del 1946. Le gonne dei parafanghi a goccia di una Buick del 1941 sono state modificate per adattarsi. L’esterno è stato rifinito con una profonda lacca marrone scuro.

L’interno era altrettanto abbagliante. Glen Houser’s Carson Top Shop ha realizzato la tappezzeria in naugahyde bianca e rosso intenso con moquette nera. Il cruscotto era completamente cromato e Nick e l’amico Jesse Lopez hanno formato gli inserti del cruscotto in plexiglass rosso, mentre il volante era di una Mercury del 1950.

With a chromed dashboard and naugahyde upholstery, the Matranga Mercury's interior was just as impressive as its exterior.” ” Con cruscotto cromato e tappezzeria in naugahyde , l’interno del Matranga Mercury era altrettanto impressionante quanto l’esterno.

Articolo molto interessante
1965-1967 Buick Gran Sport

L’auto finita ha accumulato un sacco di trofei per lo spettacolo ed è servita come pubblicità a rotazione per le capacità di Barris Kustom. Nick si è divertito ad andare in crociera con la sua nuova usanza e ne ha particolarmente apprezzato la straordinaria capacità di attrarre le ragazze, ma presto il dovere militare ha chiamato e Nick è partito per la Corea.

Incerto sul suo futuro, Matranga ha fatto sapere agli Stati Uniti che Barris avrebbe venduto l’auto. Il nuovo proprietario la stava presumibilmente facendo correre su strada in una notte piovosa all’inizio del 1952, perse il controllo di alcuni binari della ferrovia e si schiantò contro un palo del telefono. Il proprietario se ne andò, ma la Matranga Mercury fu distrutta.

Dato il suo design eccezionale e la sua breve durata di vita, è ragionevole pensare che il Matranga Mercury sia stato copiato. Nel corso degli anni sono state costruite molte belle Mercury ispirate al Matranga, ma la maggior parte è d’accordo sul fatto che il clone più accurato è stato creato dal defunto Duncan Emmons.

Though the original Matranga Mercury was totaled, Duncan Emmons was able to create this beautiful and quite accurate clone.Anche se il Matranga Mercury originale è stato totalizzato, Duncan Emmons è stato in grado di creare questo bellissimo clone e abbastanza accurato.

L’auto è esposta qui davanti al NHRA Motorsports Museum. Duncan ha avuto l’aiuto esperto di Bill Hines, Joe Reath, Eddie Martinez, Red Twit, Richard Graves e suo figlio Duncan Jr., nel rendere questa eccellente ricostruzione della storia del costume una realtà.

Articolo molto interessante
Come è patriottico possedere un veicolo ibrido?

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento