NASCAR Car of Tomorrow Concept – Analisi tecnica della culla Nascar

Andiamo dentro la macchina del domani

Vedi tutte le 10 fotoBob BolleswriterBob LeSieurphotographerDec 1, 2007

La NASCAR Car of Tomorrow (COT) è un concetto interessante e che riaccende il nostro interesse per la Nextel Cup per diversi motivi. Questa rivista, come politica, si è astenuta dal riportare o coprire le gare della NASCAR Nextel Cup perché storicamente molto poco della tecnologia sviluppata in quella sede riguardava il corridore su pista corta. Tutto questo è cambiato con la COT.

Vedi tutte le 10 foto

Prima di iniziare a scrivere quella lettera all’editore, lasciatemi sottolineare che non ci siamo allontanati dalla nostra direzione qui alla CT dando questo sguardo all’interno del COT. Piuttosto, vediamo dove si sta chiudendo il cerchio di quella serie, tornando a molti degli stessi problemi che affrontano il corridore medio del sabato sera. Vale la pena di dare un’occhiata più da vicino.

Negli ultimi otto o nove anni, i team di quella che viene spesso definita la “classe di auto di serie superiore” si sono concentrati sulla tecnologia aerodinamica. Hanno trascorso centinaia di costose ore in gallerie del vento e hanno investito migliaia di ore di manodopera per modificare le carrozzerie metalliche in forme che producessero una maggiore deportanza aerodinamica. È stato costoso e restrittivo per le squadre che hanno appena iniziato senza una storia di ricerca aeronautica.

Tutto questo si è fermato con l’inaugurazione e la realizzazione della Car of Tomorrow. Con i test e le gare in eventi selezionati del 2007, i team e la NASCAR hanno deciso di andare a tempo pieno con la COT per la stagione ’08. Cos’è il COT e come ha cambiato il modo in cui i team NASCAR si preparano alle competizioni? Ecco uno sguardo all’interno del COT e una spiegazione di come i team sono interessati, da un punto di vista tecnico.

NO MORE AERO MANIPOLATION Il COT ha, per regola, una forma di carrozzeria ben definita e il telaio è anche specificato per quanto riguarda l’esatta disposizione costruttiva con un certo margine di manovra per la geometria anteriore. Fondamentalmente, la COT ha perso circa 600 libbre di deportanza nella parte anteriore e circa 300 libbre nella parte posteriore della vettura rispetto al precedente modello Cup. Quindi, è relativamente sbilanciata in termini di deportanza se confrontata con il vecchio progetto.

Articolo molto interessante
Sicurezza e tecnologia delle ruote da corsa

Poi, la NASCAR ha imposto un’ala posteriore al posto del vecchio spoiler che è simile al Grand Am Daytona Prototipo di ala da corsa su strada. Qualsiasi ingegnere aeronautico degno di nota vi dirà che lo spoiler produce più resistenza che deportanza. L’ala, invece, produce tonnellate di deportanza e molta meno resistenza. L’ala è regolabile entro strette tolleranze per quanto riguarda l’angolo di attacco, quindi la deportanza effettiva può essere regolata in qualche modo.

CORPO TALLER con un CG più alto L’intera COT è di 5 cm più alta della vecchia auto, che alza il centro di gravità. L’auto è più larga di 4 pollici, ma come abbiamo scoperto, il conducente non è significativamente più vicino alla linea centrale come precedentemente pubblicizzato. Lo scomparto del guidatore è più largo di 11/44 di pollice, il che non offre la possibilità di spostare il sedile di molto.

Ci è stato detto che le singole parti e i pezzi sono pesanti e che la macchina ora pesa quasi al limite una volta completata con tutti i componenti installati. Alcune squadre non hanno dovuto aggiungere zavorra in una recente gara con la COT.

CARATTERISTICHE DI SICUREZZA AGGIUNTE Sono state aggiunte alcune aggiunte per aiutare a proteggere i piloti. Il framerail sinistro è raddoppiato sul COT. Il pavimento è più pesante con una scelta di placcatura in acciaio o alluminio alveolare installato sotto il sedile del conducente.

L’auto ha un tunnel per l’albero motore che deve essere installato secondo le specifiche. E’ in acciaio di grosso spessore e ha dei pesanti gruppi di cinghie d’acciaio nella parte anteriore e posteriore. Questo tunnel racchiude completamente l’albero di trasmissione e quasi elimina il pericolo di un albero allentato. Inoltre, aggiunge molto peso alla macchina.

Per quanto riguarda la costruzione delle auto, ogni squadra e/o costruttore di auto deve costruire il gruppo telaio/gabbia e sottoporlo ad una struttura NASCAR, dove viene registrata la posizione di ogni giunto, componente e misura e viene prodotta una scheda tecnica da quello che viene chiamato sistema di misura a coordinate. Se l’auto non rientra in una certa tolleranza, viene scartata fino a quando non viene portata entro le specifiche.

Articolo molto interessante
Cavi freno elettronico universale Lokar - Facile da agganciare

Vedi tutte le 10 foto

Questo processo può richiedere fino a due o tre passaggi per una squadra o fino a nove per una squadra. Le squadre devono seguire una serie di piani di costruzione per costruire l’auto, così come un’intera sezione del regolamento che spiega il processo. Il costo del telaio di base / gabbia di rotolamento del COT è più alto a causa di questo processo. Un costruttore di automobili ci ha detto che prima costava circa 8.500 dollari, e ora costa circa 18.000 dollari per un telaio nudo e un rollcage con un po’ di lamiera.

I PROBLEMI CREATI DAL COT La maggior parte delle squadre di punta ha fatto in modo che la vettura più vecchia si girasse bene e fosse veloce e coerente. Con la COT, la maggior parte delle squadre sono perse. Con una perdita di 300 chili in più di deportanza all’anteriore che al posteriore delle auto, i piloti si lamentano che le auto non girano. Ci chiediamo dove l’abbiamo già sentito dire.

Con l’aggiunta di un’ala posteriore in grado di produrre carichi di, beh, carico aggiunto, abbiamo un’auto che è gravemente carente nella presa anteriore. Quindi i team stanno cercando di apportare modifiche alla geometria anteriore, all’angolo dell’ala posteriore e ad altri fattori per aiutare a riportare le auto ad una maneggevolezza neutra.

Dato che l’ala posteriore sta esagerando il problema, molti team hanno imparato che è necessario regolarla al massimo dell’angolo di attacco e di fatto bloccare l’ala in modo che produca meno deportanza. Con i problemi che hanno con meno grip anteriore, l’ultima cosa di cui hanno bisogno è un’ala che possa aggiungere grip posteriore.

BACK TO THE FUTURE In realtà, la COT maneggia molto simile alle Street Stock cars che tutti conosciamo – mancano di aderenza frontale. Osservare le auto in TV racconta la storia. Vediamo dove l’auto sta spingendo in pista, o se l’equipaggio l’ha allentata a sufficienza, è stretta/allentata, ma in entrambi i casi è lenta.

Articolo molto interessante
Paint Tech - La pittura resa più facile

Un pilota ha riferito che ogni volta che entrava in una certa curva, l’auto si comportava in modo diverso. Una volta ha spinto e poi si è sciolta all’uscita (la vecchia sindrome del “tight/loose”) e la volta successiva ha girato bene e si è sciolta per tutta la curva. È questa incertezza che innervosisce molti guidatori.

In passato, le squadre hanno investito una parte significativa delle loro risorse nella tecnologia aeronautica e ora dovranno ripensare il modo in cui ingegnerizzano le loro auto. Il dinamista dei telai sarà ora molto richiesto e gli ingegneri aeronautici potranno trovare un altro genere o tentare di migliorare le loro lezioni di dinamica. Gli ingegneri meccanici saranno richiesti e ogni nuova tecnologia che si appoggia in quella direzione dovrà essere utilizzata.

CONCLUSIONE E’ un momento emozionante per tutte le gare su pista circolare. Forse ora possiamo finalmente trovare un terreno comune con i livelli più alti delle corse di auto di serie in virtù di avere obiettivi comuni e di avere problemi comuni. Saremo qui per riferire su come i top team di Nextel (presto Sprint) Cup gestiscono questa nuova serie di complicazioni e come utilizzano il loro know-how tecnico per risolvere i problemi di gestione con la COT.

Mentre continuiamo con questa storia nei prossimi numeri, non cercate i risultati delle gare della NASCAR Nextel Cup Series o le interviste ai piloti su come è andata una gara per loro e per i loro sponsor. Siamo ancora, e lo saremo sempre, una fonte tecnica per i piloti, siano essi short track o Nextel Cup. Siamo ancora con te, amico.

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites200712ctrp-0712-01-pl-nascar-cot-nascar-cot-track-testing.jpg

Lascia un commento