Pavement Pounder 1957 Chevy Bel Air Power Tour Esperienza – Make It Run And Live – Progetto Auto

Salvare una vecchia auto del progetto Hot Rod, renderla idonea alla circolazione e farla sopravvivere al Power Tour(r).

Vedi tutte le 16 fotoCole QuinnellwriterWes AllisonphotographerMike LanephotographerOct 1, 2010

Questa storia riguarda la vita della Chevy Pavement Pounder ’57, un’auto a progetto che condivide una storia simile a quella della Super Bee di David Freiburger di cui abbiamo parlato negli ultimi tre numeri. Entrambe erano auto da progetto HOT ROD, entrambe costruite a metà degli anni ’90, entrambe erano radicali, ed entrambe, purtroppo, hanno sofferto l’ignobilità del deposito e hanno perso l’attenzione per più di un decennio, il che dovrebbe dimostrarvi che siamo proprio come voi. Sappiamo come ci si sente quando le altre priorità precedono il tuo orgoglio e la tua gioia. Quando la vernice per la casa è più importante della vernice per la tua auto. Quando il tempo per la tua carriera e la tua famiglia sposta il tempo per i tuoi progetti hot rod. Ma come per la Super Bee, siamo stati convinti a riportare in vita il ’57 dopo tutti quegli anni di abbandono.

The Good Times

L’auto ha impiegato la maggior parte di tre anni per essere costruita a metà degli anni ’90 e si è svolta per due anni in questa rivista. I progetti per il ’57 sono stati creati quando stava maturando la Fastest Street Car racing. Volevamo costruire un’auto che dimostrasse ciò che secondo noi la classe Super Street doveva essere: piccole gomme, auto interamente in acciaio con interni completi. L’obiettivo era quello di correre 9s ed essere abbastanza stabile da poter guidare su Power Tour(r).

Abbiamo guidato da Los Angeles a Detroit durante il Power Tour(r) del ’98, anche se abbiamo avuto un sollevatore a rulli morto. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di e.t. con 9,70 a 137 miglia orarie. Abbiamo lasciato l’auto a Detroit e l’abbiamo usata come autista quando andavamo a visitare la Motor City. La vita era bella.

Il declino

Poi è successo. Il motore ha sviluppato un ticchettio. Prima che ci fosse il tempo di diagnosticarlo, l’autore e proprietario dell’auto cambiò carriera e si trasferì in tutto il paese con una famiglia in crescita. Il Pavement Pounder e diversi altri progetti sono stati fatti scivolare silenziosamente in un fienile e la porta è stata chiusa a chiave. Passò un anno. Poi due. Poi dieci.

La Sfida

A gennaio, l’editore Rob Kinnan ha sfidato l’autore a tirare fuori l’auto dal deposito e a fare Power Tour(r) con essa. A metà marzo, ci siamo impegnati a preparare l’auto per il viaggio, ma c’era molto da fare. Non solo avevamo i gremlins che chiunque affronta quando un’auto sta seduta per un decennio, ma la maggior parte della trasmissione era costituita da componenti di auto da corsa che hanno richiesto anni per capire come far giocare bene insieme. Non potevamo cambiare i componenti principali dell’auto senza rifare praticamente tutto. E non sapevamo ancora cosa fosse necessario riparare.

Molti ci hanno suggerito di buttare una cassa 502 e uno scarico da 3 pollici nella macchina e di guidarla, ma è stata costruita fin dal primo giorno per essere un’auto stradale tosta, con la faccia da duro. Abbiamo usato moltissimi motori per casse, e li adoriamo. Ma non per quest’auto.

Vedi tutte le 16 foto

La strada del riscatto

Dieci settimane prima del party di inizio del ’10 Power Tour(r), abbiamo liberato l’auto dall’angolo del negozio e abbiamo fatto l’inventario. La nostra visione ingenua era che avremmo trovato una valvola rotta, riparato una perdita di carburante, cambiato alcuni liquidi, messo delle gomme nuove sulla macchina e ci saremmo messi in viaggio. Sbagliato! Una sbirciata sotto i coperchi delle valvole non ha scoperto un’impronta di valvola rotta. Scavare ulteriormente ci ha ricordato che quest’auto aveva centinaia di pezzi di precisione, tutti lavorati su misura per lavorare perfettamente insieme. Esattamente ciò che rendeva la Pavement Pounder così fresca e unica è ciò che ora la rendeva così scoraggiante da ricostruire in poco tempo. Ne è seguito un leggero panico e abbiamo chiamato il costruttore di motori Kurt Urban per vedere se ci avrebbe aiutato con il motore. Dopo essere rimasto seduto senza essere amato per un decennio, il Pavement Pounder è stato smontato in un fine settimana e i pezzi sono stati inviati in tutte le direzioni per prepararlo per la prossima corsa campestre.

Articolo molto interessante
2006 Copertura classica del mondo del rame

Carneficina

Il misterioso rumore della valvola si è rivelato essere una punta rotta su una delle valvole in titanio, e molte altre sembravano anch’esse sulla via della distruzione. Abbiamo anche trovato pesanti rigature nella zona dei perni di cinque pistoni, probabilmente dovute alla pompa del vuoto che abbiamo fatto funzionare sul motore (valeva 22 CV, ma ha la tendenza ad aspirare l’olio dalle pareti del cilindro). Il resto del motore sembrava abbastanza buono, ma avrebbe gradito una nuova serie di anelli e cuscinetti.

Mentre il motore era spento

L’unico problema noto del resto dell’auto era un serbatoio che perdeva carburante (quello e una grossa ammaccatura quando l’auto è caduta dal cric del pavimento mentre la stavamo sollevando per ispezionarla). Charlie Thurman di Superior Radiator ha costruito il serbatoio originale, ed è stato felice di mettere fuori uso un ricambio, così come un nuovo radiatore, quando abbiamo trovato il nostro pieno di corrosione per essere rimasti seduti così a lungo senza anodo. Abbiamo controllato i freni e riempito il cilindro maestro, messo nuovi filtri del carburante System 1 in tutto l’impianto di alimentazione, sostituito la batteria Optima YellowTop vecchia di 15 anni, sostituito il liquido nel TH400, e montato un nuovo set di pneumatici BFGoodrich Radial T/A sulle ruote originali Halibrand. Ci siamo chiesti se fosse il caso di seguire la saggezza convenzionale, che dice di sostituire qualsiasi tubo del carburante in acciaio intrecciato che ha più di sette anni. Controllando il calendario e la bolletta della Visa, abbiamo deciso di ignorarla e vedere cosa è successo. Per saperne di più in seguito.

Ricostruzione del motore

Abbiamo chiesto alle Comp Cams di consegnare un valvolame che fosse più resistente in strada ma non debole nella parte superiore. La nostra richiesta era la più grande e solida camma a rulli che l’azienda avesse, che non avrebbe ucciso un set di sollevatori in 3.000 miglia di strada, e la Comp ha consegnato (vedi le didascalie per i dettagli). Urban ha anche raccomandato alcune altre piccole modifiche e ha abbottonato l’estremità inferiore, mentre noi abbiamo fatto le riparazioni finali sulla macchina.

Il cantiere finale

Nel 1998, il Pounder è iniziato per la prima volta alle 5:30 del giorno in cui siamo partiti per il Power Tour(r). Questa volta non abbiamo fatto molto meglio. Il motore ricostruito era finalmente in macchina e pronto a partire alle 22:00 del giorno in cui volevamo partire per l’Indolore Kickoff Party. Abbiamo innescato la pompa elettrica del carburante e la benzina è filtrata dalle linee di alimentazione del carburatore. Ricordate quelle linee di acciaio intrecciato di cui abbiamo parlato prima? Il tubo di gomma all’interno dell’acciaio intrecciato si era deteriorato. Abbiamo fatto un giro per il negozio e abbiamo scavato alcune linee di acciaio intrecciato altrettanto vecchie ma inutilizzate per sostituire quei brevi cavi e speravamo che le linee primarie dal serbatoio fino ai regolatori avrebbero fatto il viaggio. Anche le guarnizioni del carburatore Dominator sono state sparate a causa della lunga permanenza, ma avevamo un Dominator di ricambio nel bagagliaio che avevamo costruito per il Power Tour(r) del ’98, così l’abbiamo imbullonato, abbiamo impostato la fasatura statica, e abbiamo premuto la chiave di accensione. La 557 ruggì come se stesse aspettando il permesso. Alle 12:30 del mattino, eravamo pronti a partire.

Articolo molto interessante
Custom Speed Buggy - Ma che...?

Vedi tutte le 16 foto

La strada per il Power Tour(r)

Siamo partiti per il viaggio verso Newton, Iowa, il giorno del Kickoff Party. Ci fermammo a pochi chilometri da casa per fare il pieno di benzina. Il carburante che usciva dal serbatoio quando era quasi pieno ci ha ricordato che non avevamo collegato un tubo di sfiato. Niente di grave. Abbiamo girato l’interruttore per tornare sulla strada solo per sentire quella lenta manovella della batteria svuotata. Abbiamo comprato un set di cavi di avviamento alla stazione di servizio e ci siamo fatti fregare un salto da un altro cliente. Durante il tragitto, abbiamo eseguito una riparazione dei gas di scarico lungo la strada, abbiamo cambiato tutti i fluidi un’altra volta, e poi ci siamo fermati al Midwest Images nel Baden occidentale, Illinois, per riparare correttamente i gas di scarico e installare il tubo di sfiato del serbatoio del carburante e un estintore, perché avevamo ancora un tubo del carburante vecchio di 15 anni sulla macchina, ed eravamo pronti a partecipare davvero al Power Tour(r).

In crociera con il Tour

Nel viaggio da Springfield, Illinois, a DuQuoin, ci siamo finalmente collegati con il ’10 Power Tour(r). Siamo passati dall’essere l’unico hot rod sull’autostrada ad essere semplicemente il più rumoroso tra un mare di belle auto da strada e muscle car. Era come se fossimo arrivati a casa. Abbiamo borbottato lungo le strade trafficate in superficie e abbiamo ripulito i circuiti secondari del carburatore in autostrada. Questo è ciò di cui si occupa il Power Tour(r)!

I giorni successivi sono stati un ciclo di schiuma, risciacquo, ripetizione del ciclo di tuoni lungo l’autostrada per arrivare al luogo successivo, discutendo se pulire gli insetti dal cofano e mescolandosi con migliaia di appassionati di auto. Non abbiamo incontrato altri problemi meccanici significativi con l’auto, se non un incontro con il gas annacquato. Ci siamo anche divertiti con il caldo dell’Alabama, ma il Pavement Pounder ha mantenuto il suo fresco e la temperatura massima letta è stata di 190 gradi mentre eravamo seduti nel traffico in uno dei giorni più caldi.

Qual è il prossimo passo?

Mentre l’auto è tornata al suo luogo di deposito dopo Power Tour(r), il fienile è ora più un’officina che un deposito. Il giorno dopo il nostro ritorno dal viaggio, la tubatura primaria del carburante ha ceduto e ha vomitato carburante su tutto il terreno. Quindi abbiamo una piccola riparazione da fare. Se vivete in Michigan, potete vedere il Pavement Pounder durante le notti in crociera e alla Woodward Dream Cruise. Potreste anche vederlo martellare di nuovo lungo un quarto di miglio a Milano Dragway.

Articolo molto interessante
10 Domande su PRI

Vedi tutte le 16 foto

Numeri casuali e statistiche interessanti

Ora che il viaggio è nello specchietto retrovisore, possiamo tranquillamente riflettere sull’avventura di guidare il Pavement Pounder sul ’10 Power Tour(r). Queste sono alcune delle cifre che abbiamo trovato interessanti mentre raccontavamo l’avventura di una settimana: 2.611 miglia (da casa al Tour, Tour e ritorno a casa)

10 stati

258 galloni di carburante a 93 ottani

9 miglia per gallone

1 gallone d’acqua nel serbatoio del gas

15 quarti di olio (olio di rodaggio, un cambio d’olio, più un quarto extra per una buona misura)

3 pollici di pioggia

480 once di Coca-Cola

4 galloni di tè freddo zuccherato

Decine di vecchi amici visti

Centinaia di nuovi amici si sono fatti

Una marmitta di scarico che trascina giù la I-80

Un fanale posteriore si è disintegrato per essere stato immerso nel gas troppe volte (vedi sotto)

0 violazioni del codice della strada

Come imballare un baule per Power Tour(r)

La maggior parte delle auto su Power Tour(r) sono autosufficienti. Dovete imballare tutto il necessario per l’auto e i suoi passeggeri. Probabilmente abbiamo avuto un po’ più di attrezzatura rispetto alla maggior parte, dato che la maggior parte del Pavement Pounder utilizza parti e strumenti specializzati. Un kit di attrezzi compatto con il maggior numero possibile di utensili manuali è un buon punto di partenza. Abbiamo usato un set di utensili Kobalt da 227 pezzi che aveva quasi tutte le prese e le chiavi inglesi di cui avevamo bisogno. Abbiamo anche confezionato il nostro kit di attrezzatura elettrica (valigetta blu Rubbermaid) con attrezzi e forniture per effettuare quasi tutte le riparazioni elettriche. Abbiamo acquistato una luce di lavoro a LED ricaricabile che è raddoppiata anche come spada laser quando la fatica ha lasciato il posto alla stupidità. C’è il necessario per la pulizia dell’auto: un California Car Duster, un flacone di Mother’s quick detailer, Rain-X, e un mazzo di asciugamani. Abbiamo messo in valigia abbastanza olio da corsa per un cambio d’olio e un bel po’ di liquidi da corsa in più, perché sarebbe difficile trovarli lungo il percorso se ne avessimo bisogno. Questo ha lasciato abbastanza spazio per la nostra borsa per la macchina fotografica e due borsoni di vestiti. La chiave è mantenere le cose organizzate e contenute in modo che una riparazione su strada o la migrazione giornaliera in albergo non richieda ore di setacciatura del bagagliaio.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2010\10\hrdp-1010-01-o-pavement-pounder-1957-chevy-bel-air-power-tour-experiance-driving.jpg

Lascia un commento