PentaStars – 1962 Plymouth Valiant & 1970 Plymouth Barracuda

Vedi tutte e 3 le fotoChristopher CampbellwriterOwnersphotographerDec 4, 2014

1962 Plymouth Valiant/Signet 200
Mike Buckler
Colorado Springs, CO

Il progetto originale di Mike Buckler era quello di trovare un’auto “non molto popolare”, in modo da possedere un’usanza unica. Alla fine degli anni ’80 iniziò a cercare un’auto leggera con sei cilindri di potenza in grado di iniettare un V8. L’obiettivo era un hardtop a due porte di qualche vintage che si qualificasse come l’unica in circolazione come tale.

I primi Plymouth Valiants, con il loro stravagante stile alla Virgil Exner, sono certamente all’altezza. Gran parte del pubblico trovava il loro stile un po’ troppo radicale, ma per Buckler le linee erano accattivanti e ideali per la sua visione. Il problema era rintracciare l’inafferrabile Signet 200 a due porte. Dopo una ricerca durata cinque anni, si è trovato di fronte a questo particolare ’62 seduto in una strada residenziale. Il proprietario originale era a casa, ed era disposto a separarsene per 650 dollari quel giorno.

I 13 anni successivi hanno trovato il Valiant immutato e in attesa dell’inizio dei lavori. Pezzi di rifinitura, parti e guarnizioni difficili da trovare furono immagazzinati mentre Buckler si preparava per la grande trasformazione. Il vero lavoro iniziò finalmente il 21 giugno 2004. Il suo buon amico, e il ragazzo di Mopar, Ralph Bagdasarian, ha condiviso anni di esperienza nella costruzione di automobili (compresi pezzi di ricambio e manodopera gratuita) per guidare e guidare Buckler attraverso quella che si sarebbe rivelata una costruzione piuttosto impegnativa. Tutto il lavoro è avvenuto nel fienile di Bagdasarian, con l’eccezione della carrozzeria, della vernice e degli interni. La 360 Magnum da 380 CV e la 727 swap, così come gli aggiornamenti delle sospensioni e dei freni, sono stati completati nell’ottobre 2005; la vernice e gli interni sono stati completati nel 2010, con molti ringraziamenti alla moglie di Buckler, Diana, per aver contribuito a finanziarli.

Oggi il Valiant è un habitué degli spettacoli locali e delle crociere in comune di hamburger nel raggio di circa 50 miglia. Ha anche raccolto alcuni premi, tra cui il Gold Mine Award a Cruise Above Above The Clouds in Woodland Park, Colorado, che è stato scelto da Dennis Gage di My Classic Car.

Vedi tutte e 3 le foto

1970 Plymouth Barracuda
Bob Wagenhals
Conifera, CO

Quando Bob Wagenhals vide per la prima volta questa Barracuda Tor Red ’70 seduta in un vialetto dello Utah rurale nel 2005, era scoperta e sembrava parcheggiata da qualche anno. Qualche mese dopo, Wagenhals è passato di nuovo, ma questa volta ha lasciato un biglietto da visita sotto il tergicristallo. E’ stata una scommessa azzardata, ma ha dato i suoi frutti due anni dopo, quando il proprietario ha chiamato e ha chiesto se Wagenhals era ancora interessato. Un giorno e 350 miglia più tardi, Wagenhals stava mettendo i soldi in mano e caricando il Barracuda, proprietario unico, su un rimorchio.

Mentre la stava caricando, Wagenhals venne a sapere che la Barracuda di Hamtramck, costruita da Hamtramck, con 318 cavalli, con cambio a colonna e panchina, era stata guidata ogni giorno fino al 2002 circa. Dato che le specifiche non erano impressionanti, Wagenhals decise di fare un restauro completo del girarrosto, ma lo convertì in un Cuda 440 Six-Pack, cofano Shaker ‘Cuda con 727 trans, 8,75 Sure-Grip rearend, e sedili e interni della console a secchiello. Essenzialmente il ‘Cuda che ha sempre voluto.

Dopo aver spogliato l’auto nel suo garage, la carrozzeria e la vernice sono state realizzate da Nice Rides Restoration a LaSalle, Colorado. Wagenhals ci dice che l’equipaggio è un vero professionista che ha fatto un ottimo lavoro, e gli ha anche insegnato molto quando è venuto a trovarci. Mentre la carrozzeria era in lavorazione, Wagenhals ha costruito un Six-Pack 440 del ’69 codificato con teste e aste di riserva e una camma da .474, con 234 gradi di resistenza a 0,050. Il 489-case 8,75 posteriore ha ricevuto un leggero restringimento in modo che Wagenhals potesse montare 275/60R15 BFGoodrich Radial T/As sui Rally 15×8 nella parte posteriore senza alcuna interferenza della carrozzeria. A parte questo, tutto è di serie, fino alla radio AM a pulsante cromato. “E’ solo per l’estetica”, ha detto Wagenhals. “Non riesco comunque a sentirla sopra lo scarico”.

Vedi tutte e 3 le foto

Come essere in Pentastars

Inviate le immagini della vostra corsa, insieme a tutte le informazioni sulla vostra corsa, e vi faremo diventare una star. Ricordati di includere tutte le informazioni, anche da dove vieni. Invia le tue immagini digitali (almeno 3.000×2.000 pixel) e le informazioni a jhunkins@enthusiastnetwork.com o a Mopar Muscle Magazine C/O Pentastars, 1733 Alton Parkway Suite 100, Irvine, CA 92606. Inviateci un’immagine frontale di buona qualità (foto con funzione think feature) e una foto dell’interno e del vano motore.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento