Piloti sulla tempesta al World Ford Challenge

WFC-VII Racers Dodge Bad Weather Per il più grande spettacolo di sempre

Vedi tutti i 26 fotoswpengineWordsSep 21, 2004

Con temporali quasi quotidiani, frequenti tornado e inondazioni a sorpresa, la primavera nel Midwest può essere snervante per chi non ha familiarità con tali eventi. I corridori che hanno partecipato al World Ford Challenge di Gateway International sanno come può essere, dato che quasi tutti gli eventi hanno dovuto piovere su di essi in un momento o nell’altro. La settima edizione annuale di questo Super Bowl di Ford racing ha visto i corridori cavalcare un’altra tempesta durante i giorni di apertura di questo evento solo per vedere se è miracolosamente chiaro venerdì pomeriggio. Da quel momento in poi, è stata una grande corsa in condizioni meravigliose per quello che potrebbe essere stato il miglior World Ford Challenge di sempre.

Naturalmente, c’è stato un sacco di dramma anche a Vortech Pro Street Outlaw. Sfortunatamente Travis Franklin ha fatto un test a Norwalk prima di venire a questo evento ed è stato qualificato con un grande 7,45/191,59 su un vero pneumatico da 10,5 pollici. Franklin ha ottenuto un sacco di attenzione e ha anche ottenuto un accordo di sponsorizzazione come risultato dei suoi sforzi. Purtroppo, l’auto equipaggiata con la ProCharger di Franklin si è rotta la manovella poche ore dopo aver messo il nome dello sponsor sulla sua auto. Prima del primo turno era a terra e si è messo a fare il conteggio. Questo ha lasciato la porta aperta per il numero due di qualificazione Dan Millen, che aveva vinto questo evento due anni prima. Millen ha mostrato un sacco di buon senso con una macchina che il resto del campo pensava fosse ferito e continuava a tirare fuori una vittoria round dopo round. Alla fine, Millen ha usato un holeshot di 0,043 secondi per ottenere una leggera vittoria contro il detentore del record NMRA e leader del punto Jim Blair per assicurarsi il denaro e qualche serio diritto di vantarsi per il resto dell’anno.

B.F. Goodrich Wild Street è stata all’altezza del suo nome con le migliori performance mai viste nei sette anni di storia dell’evento. Tutti gli iscritti hanno dovuto completare una crociera di 30 miglia il sabato e poi hanno fatto tre giri round robin per ottenere un tempo medio. Le eliminazioni si sono svolte domenica, ed è stato allora che le cose sono diventate assolutamente pazzesche, con diverse auto che hanno corso in profondità negli 8 durante le eliminazioni. La SN95 di Shane Faught con un turbo da 91mm ha incontrato la Cobra 1999 di Greg LaPoint, che stava diventando sempre più lenta in finale ed è uscita con la vittoria.

Larry Prykucki non ha giocato bene con gli altri per tutto il fine settimana nella ProCharger Renegade, in quanto ha dominato le qualifiche e le eliminazioni per vincere la classe. Ken Compton ha fatto lo stesso in Hot Street, così come Tim Matherly in Hardcore 5.0 Real Street e Jon Carls in Pure Street. Michael Washington ha fatto tutto il possibile per fare lo stesso in Aeromotive Factory Stock, ma è arrivato in finale contro Shawn Johnson che ha vinto con un 11.69 a 117.12 mph. C’è stata anche un’enorme affluenza in tutte le classi dell’ET Bracket con i risultati mostrati altrove in questa storia.

Con il successo di quest’ultima gara, il World Ford Challenge ha consolidato la sua posizione di evento simbolo per gli appassionati Ford di tutto il mondo.

Vedi tutte le 26 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento