Primer e Hot Rods – Scuff &Squirt

Primer e Hot Rods- Che combinazione

Vedi tutte le 11 fotoJim RizzowriterDec 10, 2007

La bellezza è negli occhi di chi guarda. È un’affermazione che vale sia per l’hobby dell’asta da strada/bastone caldo che per decine di altre situazioni. Alcuni non si sentirebbero a proprio agio alla guida di un’auto adescata; per altri è esattamente il contrario. Per me, la vista di un’auto o di un camion in primer (o anche di una finitura scamosciata simile a quella di un primer, se è per questo) dice immediatamente “hot rod”, mentre un’auto o un camion lucido e verniciato dello stesso anno, della stessa marca o modello si registra immediatamente come “street rod”. Questa può non essere un’impressione universalmente accurata, ma è proprio così che funziona la mia mente a questo proposito.

Questa percezione mi ricorda i miei giovani e impressionabili giorni di fine anni ’60, quando sono stato esposto per la prima volta alle bacchette calde locali che mi hanno consumato. Allora, come credo sia almeno in parte vero anche oggi, il fattore dollaro era il fattore. Una buona verniciatura professionale non era (e non è) economica. Molti preferirebbero spendere quei soldi duramente guadagnati per le parti dure e il gas per la crociera piuttosto che per la vernice lucida e un sacco di parti cromate. Basta tenere a mente che il primer non è inteso o formulato per essere un topcoat. Non sigillerà la superficie in modo così efficace e non si proteggerà dai raggi UV come la vernice, quindi non resisterà mai così bene e non durerà a lungo come una vera e propria vernice di finitura.

Vedi tutte le 11 foto

Detto questo, il lavoro di preparazione di un’asta destinata alla verniciatura sportiva come finitura finale è importante tanto quanto quello necessario per una verniciatura “vera”, bella e duratura, e oltre a questo, è importante anche la scelta dei materiali corretti. Quindi, tenendo presente questo, vorrei condividere con voi come ho gestito la situazione per molti anni. Ricordate che sono molto indietro rispetto a tutti i nuovi prodotti e metodi politicamente/ambientalmente corretti che si sono sposati in questi giorni (anche se non vedo l’ora di ricevere una formazione sui prodotti e i metodi attuali nel prossimo futuro).

La preparazione è la chiave Non importa quale sia il vostro obiettivo finale; se il vostro lavoro di preparazione fa schifo, lo farà anche il vostro lavoro di verniciatura. Spruzzare qualsiasi cosa su un soggetto ruvido, sporco o arrugginito è uno spreco di tempo, energia, e l’adesione e la non contaminazione del materiale è l’obiettivo per qualsiasi finitura.

Articolo molto interessante
Costruire un battitore migliore - Tech

Ecco un paio di esempi. Diciamo che stai preparando quel vecchio corpo in acciaio Modello A che hai strappato al locale incontro di scambio. La prima cosa che vorrai fare è lavarlo. Sì, prendi il secchio e il sapone dell’autolavaggio e mettiti al lavoro. Questo passo iniziale libererà il corpo dalla maggior parte della graniglia e della sporcizia e lo preparerà per il passo successivo. Questo è il punto di partenza per la nuova carrozzeria in vetro dell’aftermarket. Una volta che il corpo è pulito e asciutto, il passo successivo sarebbe una buona pulizia con una cera dedicata e sgrassante, o un po ‘di Nafta (uno straccio bagnato pulito) seguita da uno straccio asciutto e pulito farà il trucco. Questo passo libererà la superficie da qualsiasi contaminante estraneo come oli, siliconi, o nel caso di un nuovo corpo o componente in fibra di vetro, agente di distacco dello stampo (il rivestimento utilizzato per mantenere un pezzo di vetroresina da incollare nel suo stampo). Non si deve mai, né con l’acciaio né con la vetroresina, colpirlo con la carta vetrata prima di una corretta pulizia; se lo si fa, si ha una buona probabilità di forzare qualsiasi contaminante in superficie, causando mal di testa durante o poco dopo l’applicazione della finitura – o anche l’applicazione di stucco per il corpo. Una buona adesione richiede una superficie pulita e correttamente preparata. Questo vale sia per il body filler che per il primer e/o la vernice.

Vedi tutte le 11 foto

Con la superficie pulita e asciutta, il passo successivo sarebbe quello di irruvidire meccanicamente o chimicamente la superficie. Questo aiuta il legame meccanico di qualsiasi rivestimento o riempitivo, fornendo una superficie abbastanza ruvida da permettere al rivestimento, di nuovo o riempitivo o primer, di aggrapparsi alla superficie. Questo passo, nel caso di una superficie metallica in ogni caso, può essere realizzato utilizzando una soluzione di preparazione metallica che incide chimicamente la superficie. Oppure, nel caso di metallo o di fibra di vetro, una leggera levigatura “solcherà” meccanicamente la superficie, favorendo l’adesione.

Con la superficie pulita e preparata, il passo successivo sarebbe qualsiasi carrozzeria o riparazione (un buon argomento per una discussione futura) può essere richiesto prima dell’applicazione di stucco per carrozzeria o di una mano di fondo. A parte questo, se una delle vostre carrozzerie prevedeva la saldatura o la rattoppatura di lamiere, tenete presente che il nuovo pannello deve essere preparato come l’originale. Inoltre, per quelli di voi che usano un filo animato nei vostri saldatori a filo, dovrete pulire accuratamente le saldature prima della rettifica per rimuovere eventuali contaminanti che possono influire negativamente sia sul body filler che sul primer – una lezione che ho imparato a fatica anni fa.

Articolo molto interessante
Come sostituire un pavimento

Scegliere la tua arma (S) La scelta del primer è importante, soprattutto se sei come me e il tuo primer sarà a volte considerato il tuo mantello di finitura. Ci sono molti tipi diversi di primer automobilistici disponibili al giorno d’oggi, a seconda di dove ti trovi nel paese. Alcuni stati sono molto più rigorosi di altri nel controllo della disponibilità e dell’utilizzo dei prodotti, quindi alcune opzioni sono fuori discussione. I tipi principali sono i primer poliestere, i primer laccati, i primer epossidici, i primer uretanici e i primer automordenzanti. Alcuni sono primer sigillanti e altri sono anche primer riempitivi.

Vedi tutte le 11 foto

Sealer Primer Per la cronaca, un primer sigillante fa proprio quello che il suo nome implica: Sigilla sia la superficie che i primer. Il componente sigillante funge da barriera tra il substrato e la finitura. Alcuni consigliano di rifinire un lavoro standard di primer con uno strato di sigillante. I sigillanti da soli non sono necessariamente necessari, anche se, come molti surfacers fanno il doppio lavoro come sigillatore e surfacer. Ma è una possibile polizza assicurativa per evitare che le cose vadano male, come i solventi di una mano di finitura che riumidifica ed eventualmente danneggia una mano di fondo, o che permette all’induritore colorato nella stuccatura del corpo di sanguinare attraverso una mano di finitura.

Filler Primer I primer Filler Primer sono primer ad alto solido che vanno su spessori elevati e riempiono piccole imperfezioni o costruiscono una superficie per aiutare ad appiattirla.

I fondi Primer Surfacer Primer sono anche un tipo di primer ad alto contenuto di solidi che non ha lo stesso spessore di un vero primer riempitivo, ma offre una moderata quantità di proprietà riempitive.

Primer poliestere Il primer poliestere è un primer abrasivo resistente alla corrosione a base di una resina poliestere essiccante all’aria (simile alla resina di vetroresina). Si asciuga rapidamente e ha eccellenti proprietà riempitive e di adesione su vetroresina, metallo, plastica e legno. Può essere rivestito con tutti i tipi di finiture, acrilici, lacche, smalti sintetici e rivestimenti uretanici bicomponenti.

Vedi tutte le 11 foto

Lacca Primer Primer Surfacer Quick-Dry Primer Surfacer è un primer laccato monocomponente. Il primer laccato premium offre elevate proprietà di costruzione e di adesione e molti sono anche resistenti alla corrosione e possono essere sabbiati a umido o a secco. Il primer laccato può essere utilizzato come base per smalti acrilici, smalti sintetici e finiture in lacca acrilica.

Articolo molto interessante
Gruppo letto corto Fleet Bed, parte 2

Primer epossidico Il primer epossidico è un eccellente primer resistente alla corrosione che offre una buona adesione su molti tipi di metallo, alluminio, fibra di vetro e materiali di riempimento per il corpo adeguatamente preparati. Il primer epossidico è un primer in due parti che è spesso piuttosto difficile da carteggiare, ma può essere rivestito con molte attuali vernici di base. Può essere usato come sigillante e applicato anche bagnato su bagnato.

Vedi tutte le 11 foto

Primer uretanico Il primer uretanico è un primer bicomponente ad alte prestazioni, ad alta costruzione, che spesso non contiene cromati. Quando viene applicato su acciaio adeguatamente preparato, acciaio zincato, alluminio e/o fibra di vetro, il primer uretanico bicomponente fornisce un’eccellente adesione, una certa resistenza alla corrosione e qualità di copertura superiori. Il primer uretanico fornisce molti vantaggi del primer epossidico ma è più facile da sabbiare ed è meno denso. Può anche essere rivestito con tutte le moderne vernici di base.

Primer automordenzante I primer automordenzanti (noti anche come DTM o direct to metal) utilizzano un catalizzatore a base acida, che in realtà morde il metallo e aiuta a neutralizzare la corrosione microscopica nel processo. Nota: Ottenere un input professionale per quanto riguarda l’uso di prodotti automordenzanti, in quanto NON sono compatibili con molti altri primer, riempitivi e finiture. Come regola generale, non utilizzo mai un primer automordenzante su un primer in poliestere, un riempitivo per il corpo in poliestere o una fibra di vetro. Inoltre, non uso mai un primer poliestere o un riempitivo poliestere sopra un primer automordenzante. Come ho detto, controllare le raccomandazioni del produttore del primer per l’uso e le incompatibilità per qualsiasi altro tipo di primer catalizzato in due parti.

Applicazione Poiché al giorno d’oggi sono disponibili moltissimi substrati di vario tipo (sia per quanto riguarda il marchio che la composizione), è impossibile coprire ogni regime di applicazione suggerito in questa sede, ma leggere le istruzioni come regola generale! Quando si tratta di primerizzazione e verniciatura, leggere le istruzioni dopo, o a metà, il lavoro non basta.

Vedi tutte le 11 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento