Pull Bars per prove su pista su un Mustang Super Late Model

Sterzo posteriore ¿ A Applicazione pratica

Vedi tutte le 11 fotoPete EpplewriterApr 14, 2014

Assicuratevi di controllare i momenti salienti del nostro test alla fine della storia!

I test sono estremamente importanti. Ogni volta che conduciamo un test, sia in pista che su un banco di prova, ci vengono in mente due cose. Una è una rubrica tecnica che Bob Bolles ha scritto tempo fa su tutti noi scienziati. I test nel tentativo di trovare un risultato (favorevole o sfavorevole) forniscono informazioni utili che utilizziamo, indipendentemente dal fatto che sia positivo o negativo. L’altra è una cosa che ho sentito all’AETC, che è “o hai dei dati, o hai un’opinione”. Gran parte dei nostri test parte da un’opinione o da una teoria logica, poi attraverso i test il risultato desiderato viene convalidato o smentito, che è il modo in cui questa storia è nata.

Bob ha voluto testare una barra di trazione sulla Mustang Super Late Model di Dick Anderson per vedere come lo sterzo posteriore avrebbe influenzato la vettura in uscita di curva. La teoria originale era che lasciando ruotare il differenziale posteriore in accelerazione quando i bracci di traino sono montati ad altezze diverse, si sarebbe creato uno sterzo posteriore a sinistra, permettendo all’auto di avere più mordente in uscita di curva. Un altro vantaggio di questo dovrebbe essere una sensazione molto più stabile per il guidatore, in quanto la parte posteriore dell’auto dovrebbe rimanere quadrata invece di andare alla deriva verso il muro in uscita di curva.

Vedi tutte le 11 foto

Per testare questo, ci siamo diretti a Desoto Super Speedway a Bradenton, in Florida, in due diverse occasioni, per testare due diverse barre di tiro, una formalmente venduta da Allstar Performance e una attualmente disponibile da Coleman Racing Products. Il Desoto 1/3-mile ovale sportivo da 14 a 16 gradi di inclinazione ed è una pista piuttosto veloce e accidentata. Nel nostro ultimo test con Dick, l’auto è stata corsa a Orlando Speed World, che è una pista molto più piatta (circa 6 gradi). Il setup per la pista più piatta renderà la vettura più stretta sulla superficie più alta. Per alleviare questo inconveniente, la barra Panhard è stata alzata per rendere la macchina neutra.

Dopo alcuni giri della linea di base, è uscito il solido terzo anello e la barra di trazione Allstar Performance è entrata. Questa barra è dotata di una molla da 1.600 libbre e di un pistone idraulico interno con una bomboletta remota per regolare il precarico della molla. La barra è stata installata con la regolazione regolata al massimo. La nostra telecamera Replay XD è stata puntata sulla barra quando Dick è tornato in pista, e la barra di trazione si è messa subito al lavoro. La barra si è mossa di circa 3/4 di pollice e ha lasciato che la barra ruotasse di circa 4 gradi, il che equivale a un 1/8 di pollice di sterzo posteriore.

Articolo molto interessante
Calibro quadrato laser - La squadratura laser resa facile

Vedi tutte le 11 foto

“La macchina si sentiva abbastanza bene con il solido collegamento”, ha spiegato Dick Anderson. “Abbiamo messo la barra di trazione Allstar sulla macchina e ho potuto sentire un miglioramento. Ha fatto stringere l’auto, cosa di cui aveva bisogno su quella pista”.

Dopo aver analizzato alcuni dei video del giorno dei test, abbiamo voluto apportare alcune modifiche per vedere come avrebbe reagito l’auto, e siamo partiti con le molle d’urto. L’auto funziona con molle ad urto da 1.200 libbre. Nel tentativo di vedere cosa stanno facendo in pista, abbiamo messo una delle nostre telecamere Replay XD sotto il cofano puntato alla base dell’urto. Siamo rimasti sorpresi da quello che abbiamo trovato. La molla da 1.200 libbre è arrivata molto vicina alla bobina. Il problema è stato risolto scambiando le 1.200 libbre con molle da 1.500 libbre, che hanno ridotto la corsa della molla d’urto. La corsa è un cambiamento di campanatura e vogliamo limitarla pur garantendo la conformità (movimento della sospensione sopra le protuberanze). Dick non ha notato la differenza tra i due sulla pista, ma una minore corsa senza essere vicino al coil-bind è una configurazione più favorevole. Un secondo video ha verificato che il cambiamento ha funzionato, ed è possibile vedere entrambi i video su www.circletrack.com.

Da lì, la barra di trazione Allstar è stata tirata in favore dell’unità più semplice della Coleman Racing Products. Questa barra di trazione utilizza una molla da 1.000 libbre, e dovrebbe far ruotare la barra Allstar da 1.600 libbre. Il video ha confermato che la molla più leggera ha permesso alla parte posteriore di ruotare quasi il doppio della distanza. Con la leprend che ruotava di 1,4 pollici e circa 73/4 gradi, il manzo posteriore è aumentato fino a poco meno di 1/4 di pollice.

“Riuscivo davvero a sentire l’allevamento che si muoveva con la barra di tiro di Coleman”, ha spiegato Dick. “Se ho girato un giro perfetto, la macchina si è sentita benissimo, ma se ero su e giù dall’acceleratore, era una manciata. La barra di traino ha un grande potenziale, abbiamo solo bisogno di più tempo per testarla”.

Vedi tutte le 11 foto

Dick ci ha detto che la macchina era stretta nel mezzo e non andava bene nella curva 3. Abbiamo trovato due cose che causano questo. In primo luogo, la barra di ondeggiamento stava caricando troppo quando l’auto è caduta sui dossi. Questo è stato corretto facendo retromarcia sulla barra a due curve e mezzo. Secondo, l’urto anteriore sinistro aveva un rimbalzo troppo forte. Dopo aver fatto due click di rimbalzo, Dick ha detto che la macchina si sentiva molto meglio e guidava bene nelle curve.

Articolo molto interessante
Chassis Tech - The City Boy Is Well Hung!

A questo punto abbiamo dato una buona occhiata ai dati raccolti finora. Guardando il video da entrambe le barre di trazione, la barra di trazione si è chiusa non appena Dick ha tolto il gas. L’ammortizzatore Penske installato per smorzare il movimento della barra di trazione non aveva una resistenza alla compressione sufficiente a controllare la rotazione della barra. Con il movimento così brusco, lascia la sensazione di instabilità del telaio e quando si accende e si spegne l’acceleratore, questa sensazione viene amplificata.

Uno shock più rigido manterrà stabile il rearend mentre è in transizione, in quanto rallenterà il movimento della parte posteriore. Il movimento iniziale del posteriore che ruota all’indietro non ha bisogno di essere rallentato, ma quando si solleva l’acceleratore e il posteriore sbatte di nuovo nella sua posizione normale, ruota così velocemente e bruscamente, che in realtà rimbalza e sconvolge la macchina. Uno shock che ha una compressione più forte, pari alla velocità della molla, rallenterà questo movimento, calmando il posteriore per ritornare più facilmente nella sua posizione normale.

Vedi tutte le 11 foto

Un’altra cosa che deve essere affrontata con una qualsiasi di queste barre di trazione è la corretta geometria della trasmissione. Ogni volta che il pignone ruota, l’angolo del pignone cambia. Nel nostro caso, un pollice e mezzo di rotazione del pignone equivale a 7 gradi di angolo del pignone. Gli angoli statici della linea di trasmissione devono essere impostati tenendo conto della rotazione del pignone. Questo per essere sicuri che sotto l’accelerazione ci siano angoli uguali e opposti. Abbiamo anche scoperto che un terzo collegamento più corto ci darebbe l’angolo di pignone di cui abbiamo bisogno con la rotazione del pignone. In futuro proveremo anche una molla della barra di trazione da 1.400 libbre, dato che un pollice e mezzo è probabilmente un movimento maggiore di quello di cui abbiamo bisogno.

Il nostro test si è svolto nell’arco di due giorni, a quasi un mese di distanza l’uno dall’altro. Per questo motivo non abbiamo parlato dei tempi sul giro e dei guadagni di tempo in pista. Ma senza vedere guadagni sul cronometro, abbiamo visto guadagni sul cronometro (questo non ha necessariamente senso, ma vi spiego). Quando abbiamo fatto il passaggio dal solido terzo anello alla barra di trazione Allstar, siamo andati subito 2 decimi più veloci. Abbiamo anche apportato alcune modifiche al setup ad ogni prova. Ma nel corso di ogni prova, che consisteva in circa 75 giri, i nostri tempi sul giro sono stati costanti e non sono mai caduti. Il primo test è stato su un set di gomme vecchie e il secondo su un set di gomme nuove. Ogni prova si è conclusa con tempi sul giro alla pari con i nostri primi tempi sul giro. Guardando questi dati, pensiamo fortemente che si vedrebbe un solido guadagno di 3 o 4 decimi se ogni set di giri fosse fatto su pneumatici uguali. L’altro vantaggio che abbiamo riscontrato è che questo assetto dovrebbe prestarsi bene alle gare lunghe, in quanto la vettura rimane molto guidabile per lunghi periodi in pista.

Articolo molto interessante
Shock Absorber Rating - La verità scioccante

Assicuratevi di andare su www.circletrack.com per vedere il video di ReplayXD dei nostri test! E sentitevi liberi di inviarci un’e-mail con le vostre domande, commenti o esperienze.

Altri video Test di sospensione con Dick AndersonReplayXD Camera e in-car stock auto azione da Circle Track Magazine2005-2009 Mustang Dress-Ups – Hot Rod Garage Ep. 162005-2009 Mustang abbassamento e frenata su un bilancio ¿ Hot Rod Garage Ep. 131964 Buick Ken BeckerBack to the 50’s Best Ford in a Ford32 Ford Five Window Coupe2016 ARP SR Road Tour MSRA Torna a 50 parte 42016 cache valley cruise in1923-model-a-sport-coupe-pinterKGP Spy Photography Shelby Mustang202020 Ford Shelby Mustang GT500 corre sub 11-secondo quarto di miglio! Altri video Test di sospensione con Dick AndersonReplayXD Camera e in-car stock auto azione da Circle Track Magazine2005-2009 Mustang Dress-Ups – Hot Rod Garage Ep. 162005-2009 Mustang abbassamento e frenata su un bilancio ¿ Hot Rod Garage Ep. 131964 Buick Ken BeckerBack to the 50’s Best Ford in a Ford32 Ford Five Window Coupe2016 ARP SR Road Tour MSRA Torna alla crociera della valle della cache negli anni ’50 parte 42016 in1923-modello-a-sport-coupe-pinterKGP Spy Photography Shelby Mustang202020 Ford Shelby Mustang Mustang GT500 corre sub 11-secondo quarto di miglio!

Fonti aggiuntive

Desoto Super Speedway

941-748-3171

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento