Quali sono i colori del club motociclistico?

Galleria immagini: Motociclette I membri della banda di motociclisti MC Gremium in Germania indossano i colori delle loro moto per dimostrare la loro affiliazione alla banda. Guarda le immagini di moto.AsiaPac/Getty Images

Stai percorrendo un lungo tratto di autostrada in una limpida giornata d’estate, quando senti il rumore di un rombo lontano. Non è un temporale a sorpresa, ma un gruppo di qualche decina di motociclisti che si avvicinano dietro di voi nel retrovisore. Ma come si fa a sapere se si ha a che fare con un gruppo di guerrieri del fine settimana che si sfogano tra un turno e l’altro in ufficio, o con una dimostrazione di forza da parte di una gang di motociclisti come gli Hells Angels? Un modo è guardare i “colori” che i motociclisti hanno cucito sul retro delle loro giacche di pelle o di jeans.

Sulla scia di una piccola sommossa del 1947 che coinvolse i motociclisti in un rally di Hollister, in California, l’American Motorcyclist Association ha rilasciato una dichiarazione ormai famosa. Il novantanove per cento degli appassionati di motociclismo erano cittadini medi che si divertivano un po’, ha detto l’AMA. Solo un piccolo 1 per cento era responsabile di problemi come quello che è successo a Hollister. Una volta che queste “bande di motociclisti fuorilegge” (OMG) hanno cominciato a formarsi nei decenni successivi, hanno abbracciato l’etichetta dell’1 per cento, e hanno cominciato a chiamarsi “1 per cento” e a indossare una toppa a forma di diamante che diceva “1%” di solito sul bavero della giacca [fonte: Thompson]. La toppa “1%” era una delle prime forme di colori dei club di motociclisti – serie elaborate di toppe e disegni che i motociclisti indossano per rendere chiara la loro affiliazione con un club.

Articolo molto interessante
1910 Pierce

Pubblicità

Prima di Hollister, l’originale gang di motociclisti fuorilegge, il Moto Club dei fuorilegge, portava delle toppe sul retro della tuta da lavoro già negli anni ’30. Questi non erano gli elaborati disegni che i club usano oggi, ma toppe più semplici con il nome del club [fonte: Dulaney]. Con il tempo, le toppe cominciarono ad evolversi. I Fuorilegge, prendendo spunto da un film di Marlon Brando, cominciarono a indossare un logo che chiamavano “Charlie”, un disegno di teschio e ossa incrociate con le ossa incrociate sostituite da pistoni [fonte: Dulaney]. Da lì, i colori sono diventati sempre più comuni tra i club di motociclisti.

Oggi, i colori dei club sono potenti simboli dell’identità OMG, un modo per vantarsi dell’affiliazione e per avvertire i rivali di mantenere le distanze. Anche i club ricreativi che non si occupano di attività criminali spesso hanno una loro versione dei colori. Ma questo articolo si concentrerà sulle bande di fuorilegge e su come le utilizzano. Continuate a leggere per saperne di più su come i club motociclistici usano i loro colori per mantenere il controllo del loro territorio, tenere i membri in riga e intimidire i loro nemici.

Lascia un commento