Quanto durano le accensioni delle auto?

I componenti del sistema di accensione più vecchi spesso si consumano rapidamente a causa di una serie di parti in movimento. © iStockphoto.com /JenDen2005

Molto tempo fa, ai vecchi tempi, che quando si parla di sistemi di accensione delle auto è in qualsiasi momento prima del 1980, la longevità delle parti di auto era in realtà piuttosto terribile. Tutte le auto utilizzavano distributori, rotori e punti di contatto, oltre a candele e fili. Tutte quelle parti mobili extra potrebbero (e si usurerebbero) abbastanza velocemente. Nel caso dei punti di contatto, si raccomandava di sostituirli una volta all’anno. Il cappuccio del distributore, il rotore e le candele di accensione potevano allungarlo, e venivano spesso sostituiti alla messa a punto di 30.000 miglia (48.280 chilometri). I fili delle candele di accensione resistevano più a lungo, con una sostituzione consigliata a circa 90.000 miglia (144.841 chilometri).

Negli anni ’90, i sistemi di accensione senza distributore stavano diventando sempre più comuni. Molte automobili erano dotate di computer di bordo con sensori in grado di controllare il sistema di accensione al posto delle vecchie parti mobili dell’auto. Queste auto più moderne controllavano la scintilla con sensori di posizione dell’albero motore e dell’albero a camme. I sensori inviavano un segnale al computer e il computer faceva scattare la bobina.

Pubblicità

L’eliminazione dei ricambi auto come il distributore significava un migliore controllo dell’accensione e della fasatura delle scintille. Anche se spesso c’è solo una bobina ogni due candele, le bobine sono di lunga durata. La maggior parte delle guide informative sui ricambi auto non elencano un intervallo di sostituzione consigliato per la bobina, e potrebbero potenzialmente durare quanto l’auto. E dato che le bobine sono così vicine alle candele in un sistema senza distributore, i fili delle candele sono più corti e hanno meno probabilità di richiedere la sostituzione. Le candele di accensione con punta in platino spesso utilizzate in questi sistemi hanno una durata di 60.000 miglia (96.561 chilometri).

Articolo molto interessante
Come funzionano i pneumatici

Ma ora, nel 21° secolo, i sistemi di accensione utilizzano candele con punta all’iridio che durano regolarmente fino a 100.000 miglia (160.934 chilometri). La longevità delle parti auto nei nuovi sistemi a bobina (COP) significa che alcuni nuovi proprietari di auto potrebbero non avere mai a che fare con la manutenzione dell’accensione. In un sistema COP, i fili delle candele di accensione sono eliminati, e ogni candela ha la propria bobina. La bobina scatta direttamente sulla candela, il che significa che non ci sono più parti mobili da usurare o fili da sostituire.

Ma ci sono più informazioni sui ricambi auto; dopo tutto, anche questi nuovi sistemi COP non possono essere senza problemi, giusto? Continuate a leggere per scoprire cosa potrebbe influire sulla longevità del sistema di accensione.

Lascia un commento