Quanto è grande l’auto elettrica più piccola del mondo?

The Mitsubishi iMiEV electric car -- which is certainly diminutive in size -- is absolutely huge when compared to the world's smallest electric car.L’auto elettrica Mitsubishi iMiEV – che è certamente di dimensioni ridotte – è assolutamente enorme se confrontata con l’auto elettrica più piccola del mondo.Sean Gallup/Getty Images

Anche se stanno diventando più grandi, quando la maggior parte della gente pensa alle auto elettriche, pensa a un modello compatto. La Nissan Leaf, per esempio, è un’auto elettrica che, pur avendo spazio per cinque persone e una due volumi, non è esattamente comoda. La Mitsubishi i, è larga solo 62,4 pollici (158,5 centimetri) [fonte: Mitsubishi]. Mantenere un’auto elettrica piccola ha senso: più piccola è l’auto, meno pesa, e maggiore è l’autonomia che si può estrarre dal pacco batterie.

Ma è possibile portare un po’ troppo in là l’estetica meno elettrica.

Gli scienziati che lavorano in Svizzera e nei Paesi Bassi hanno creato quella che può essere definita l’auto elettrica più piccola del mondo. Non andate però a cercare il numero di passeggeri o il volume di carico. E la sua autonomia probabilmente non sarà sufficiente per farvi lavorare e tornare al lavoro, anche se ha la trazione integrale standard.

L’auto elettrica più piccola del mondo è in realtà una molecola progettata su misura. Esatto, è un’auto che ha bisogno di un microscopio per essere vista. Il lato positivo è che parcheggiare è un gioco da ragazzi.

La molecola ha uno stelo con quattro rami. Assomiglia un po’ alla lettera H. Ogni ramo ruota, fungendo da ruote per l’auto. L’energia per l’auto proviene da un microscopio a scansione a tunnel. Quando la punta del microscopio, grande quanto un singolo atomo, si avvicina alla molecola dell’auto elettrica, gli elettroni saltano dal microscopio all’auto. Come le ruote assorbono la carica, cambiano forma in un movimento di rotolamento, causando il movimento dell’intera molecola. Ogni carica permette all’auto di percorrere circa sei miliardesimi di metro. E, affinché la carica funzioni, deve essere somministrata nel vuoto con una temperatura di meno 446,8 gradi Fahrenheit (meno 266 gradi Celsius).

Articolo molto interessante
1950-1954 Triumph Renown

Allora, a cosa serve quest’auto elettrica? Gli scienziati non sono ancora sicuri. Ma pensano che segnali un nuovo percorso nella nanotecnologia, che è la manipolazione della materia su scala estremamente ridotta. Mentre la maggior parte delle tecnologie inizia in grande e diventa progressivamente più piccola – come il modo in cui i computer originali che occupavano interi piani di edifici si sono trasformati nello smartphone che sta in tasca – i nanotecnologi cercano di iniziare in piccolo (in realtà, molto piccolo). Manipolando la materia e creando nuove molecole, sperano di creare nuove macchine, proteine, materia organica e altri materiali. Potremmo non essere in grado di guidare l’auto elettrica più piccola del mondo, ma potrebbe essere la base per altri progressi tecnologici.

Non dimenticare dove l’hai parcheggiata.

Articoli correlati

  • Come funzionano le auto elettriche
  • Come funzionano i motori elettrici
  • Come funziona la nanotecnologia
  • Come funzionano gli atomi

Fonti

  • Coxworth, Ben. “E’ l’auto elettrica più piccola del mondo — Con un GRANDE margine.” 10 novembre 2011. (18 gennaio 2012) http://www.gizmag.com/nanoscale-electric-car/20462/
  • Ingram, Antonio. “Gli scienziati creano la più piccola auto elettrica del mondo” Motor Authority. 9 novembre 2011. (18 gennaio 2012) http://www.motorauthority.com/news/1068419_scientists-create-worlds-smallest-electric-car
  • Palmer, Jason. “Auto Elettrica a singola molecola ‘Auto Elettrica’ presa per il test drive.” BBC News. 9 novembre 2011. (18 gennaio 2012) http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-15637867

Lascia un commento