Racing Safety Gear – Mantenere i vostri ragazzi al sicuro

Ai tempi, l’equipaggiamento di sicurezza dell’equipaggio era inesistente. Oggi, è una storia diversa

Vedi tutte le 6 fotoRob FisherwriterTodd RidgewayphotographerCourtesy Bell RacingphotographerCourtesy Ringers GlovesphotographerCourtesy Mechanix WearphotographerCourtesy G-ForcephotographerFeb 19, 2007

L’equipaggiamento di sicurezza di alto livello non è più solo per i conducenti. Sempre più produttori stanno uscendo con progetti innovativi per tenervi al sicuro mentre lavorate sulla vostra auto da corsa. Diciamocelo, la zona dei box di qualsiasi pista non è il posto più sicuro sulla faccia della terra. Il lato del muro della strada dei box su cui vi trovate ha molto a che fare con il tipo di equipaggiamento di sicurezza di cui avete bisogno. E molte sanzioni lasciano queste decisioni a te, il corridore. Daremo un’occhiata a entrambi i lati della recinzione, o del muro, a seconda dei casi.

Inside The Wall E’ un sabato sera caldo e fumante alla vostra pista sterrata locale. Il tuo pilota ha appena completato la sua gara di riscaldamento e ha sbattuto contro il pannello frontale. Si lamenta di uno strano rumore nel motore. Lei apre il cofano per indagare, mettendo i suoi attrezzi e un martello sul parafango. Stai appena scendendo nel motore quando lo zio Joey passa, mangia un hot dog e ti urta. L’avambraccio si avvicina un po’ troppo alla testata e psssttt. Quando ti senti male, fai cadere il martello dal parafango e atterra proprio sul tuo alluce. Ti sei bruciato il braccio e ti sei rotto l’alluce. Grazie mille, zio Joey! Ora, anche se apparentemente inverosimile, questo scenario non è fuori dal regno delle possibilità, soprattutto se non si indossano i giusti dispositivi di sicurezza.

Per chi si trova sul lato “sicuro” della parete del pozzo, ci sono tre elementi di base da portare sempre con sé: i guanti, le scarpe adatte e la protezione per gli occhi. Diamo un’occhiata a ciascuno di essi.

Vedi tutte e 6 le foto

Guanti La rivoluzione dei guanti meccanici è iniziata nel 1991 nel mondo del motocross. Un gruppo di ragazzi iniziò a produrre guanti per i meccanici di moto per proteggere le mani durante il cambio delle gomme. Il primo a usare i guanti è stato Brian Lunniss, il capo meccanico del famoso pilota della Yamaha Damon Bradshaw. Lunniss iniziò a parlare dei guanti ai suoi amici, molti dei quali lavoravano per i migliori team NASCAR. Il resto, come si dice, è storia. Nel giro di un anno, il nuovo nome Mechanix Glove era di gran moda nella NASCAR, e nacque Mechanix Wear. La seconda azienda di guanti per gli sport motoristici, Ringers Gloves, è arrivata nel 1996. Ora, un decennio dopo, quasi tutte le aziende di attrezzature di sicurezza offrono un guanto meccanico di qualche tipo.

Ci sono guanti con le dita, guanti senza dita, guanti con inserti in gel per resistere agli urti, guanti ventilati per il caldo, guanti isolati per il freddo e altro ancora. Alcuni sono ignifughi, con valutazioni fino a SFI 20. C’è persino un guanto con una luce per illuminare i luoghi difficili da vedere. Il guanto con luce è uno dei 29 modelli offerti da Mechanix Wear, mentre Ringers ha 14 guanti diversi.

Allora, perché così tanti stili diversi?

“Non abbiamo sviluppato 29 guanti per caso”, dice Bari Waalk, Marketing Guy (sì, questo è il suo titolo) per Mechanix Wear. “Ogni guanto è specifico per ogni compito, quindi è importante scegliere il guanto che si adatta al proprio lavoro”.

Articolo molto interessante
Riparazione della testata

Vedi tutte e 6 le foto

Task-specific è una parola d’ordine che sentirete spesso nel settore dei guanti.

Quando si sceglie un guanto, bisogna sempre ricordare le tre F. “La vestibilità, la sensibilità e la funzione sono le chiavi per trovare il guanto perfetto”, dice Waalk. “La vestibilità deve essere stretta e aderente. Se non si può indossare sempre il guanto, perché indossarlo?”. In sostanza, il guanto non dovrebbe avere la sensazione di essere un guanto. Dovrebbe sentirsi come una parte del corpo.

La sensazione di un guanto meccanico non è diversa dalla sensazione di ingresso per i guanti da guida e la sensazione di pedale per le scarpe da corsa di cui si è parlato in precedenza nelle pagine del Circle Track. “È necessario avere la capacità e la destrezza di sentire, soprattutto quando si raccolgono piccoli dadi e bulloni”, dice Mindy Stephens di Ringers Gloves. I produttori di guanti si impegnano a fondo per fornire quella sensazione di grande importanza attraverso una ricerca avanzata sui materiali.

Questi materiali avanzati ci portano alla nostra terza e ultima F: la funzione. I materiali utilizzati dai produttori determinano la funzione specifica del guanto. Ad esempio, un guanto realizzato per lavori complessi può avere palmi multistrato in silicone con motivi antiscivolo. Questo rende più facile la presa di piccoli dadi e bulloni. All’altra estremità dello spettro c’è un guanto che può essere indossato da uno smontagomme posteriore. Questo guanto offre una protezione in gomma o in plastica sul lato superiore delle dita insieme a due strati di pelle sui palmi delle mani e un guanto che si chiude sopra le maniche della tuta dell’equipaggio. Nei casi di Mechanix Wear and Ringers, entrambe le aziende offrono guanti che utilizzano CarbonX e che forniscono una pesante valutazione SFI 3.3/20. È fantastico se si fa il pieno di carburante durante una sosta ai box, ma è un’esagerazione se si lavora solo sui freni in garage.

Ricordate il compito specifico di Waalk. Sia che tu sia un fabbricante che piega molte lamiere, sia che tu sia un professionista dello smontagomme, c’è un guanto per il tuo compito specifico. La risorsa migliore per aiutarvi a decidere quale guanto vi serve è il produttore. Visitate i loro siti web o chiamateli al telefono. Vi indirizzeranno verso il guanto adatto al vostro lavoro.

Vedi tutte e 6 le foto

Scarpe La tecnologia delle scarpe ha fatto molta strada nell’ultimo decennio. Le scarpe per l’equipaggio costruite appositamente sono disponibili presso quasi tutti i principali fornitori di attrezzature di sicurezza. Ci sono due tipi di scarpe per l’equipaggio: quelle per chi scavalca il muro e quelle per chi non lo fa.

Se si va oltre il muro, si vuole una scarpa che mescola trazione, durata, sicurezza e comfort. Ammettiamolo, la strada è l’ultimo posto in cui si vuole cadere, e le scarpe vi impediranno di farlo. Date un’occhiata da vicino a ciò che le suole sono fatti così come il modello del battistrada. Il disegno del battistrada dovrebbe fornire una buona trazione su una grande varietà di superfici, tra cui sporco, fango, ghiaia e asfalto, in condizioni di bagnato e asciutto. Inoltre, una scarpa sopra la parete dovrebbe avere lacci nascosti o una forma di chiusura non in posizione. Meno c’è da inciampare, meglio è. Indipendentemente dal vostro lavoro di over-the-wall, vorrete anche una scarpa con una classificazione SFI. Cercate qualcosa con almeno una valutazione SFI 3.3/10.

Articolo molto interessante
Circle Track Asfalto e Dirt Cars - L'evoluzione degli allestimenti da corsa?

Se non si va oltre il muro, la trazione è meno importante, ma si vuole comunque avere durata, sicurezza e comfort. In qualsiasi scarpa per l’equipaggio, prestare particolare attenzione al fatto che la scarpa scelta abbia o meno una zona rinforzata della punta. Ricordate il nostro esempio all’inizio di questo articolo? Se accidentalmente fai cadere qualcosa di pesante sul piede, vuoi essere sicuro di essere ben protetto. Inoltre, state attenti a un buon supporto per la caviglia. Ricordate che di solito state in piedi tutto il giorno in pista. Con questo in mente, molti produttori costruiscono scarpe con puntali coperti e inserti in gel-pad per un comfort di lunga durata.

Vedi tutte e 6 le foto

Protezione per gli occhi Devi amare quei tizi al pronto soccorso con le lenti trasparenti Gargoyles. Di uso comune anche nel vostro negozio di riparazione locale, la protezione degli occhi sembra essere uno degli accessori più trascurati dai membri dell’equipaggio. Ma non dovrebbe esserlo. Ci si può trovare sotto una macchina, dove si corre il rischio di far cadere qualcosa negli occhi.

Ma non è necessario sganciare 80 dollari su un paio di Gargoyles per ottenere una buona protezione degli occhi. Andate al vostro magazzino locale per il miglioramento della casa, dove troverete un paio di occhiali di sicurezza approvati dall’ANSI per soli 10 dollari. Sembrano anche belli.

Oltre il Muro Ora che abbiamo coperto ciò che serve per proteggere mani, occhi e piedi, è il momento di scavalcare il muro. Se gareggiate in una serie come ARCA o la Grand National Division della NASCAR, dove i pit stop sono la norma, allora la sicurezza della vostra banda oltre il muro dovrebbe essere una priorità assoluta. Dato che abbiamo già parlato di guanti e scarpe, ci concentreremo su due aree chiave per la sopravvivenza quando si salta oltre un metro di cemento: caschi e tute antincendio.

Il tuo Noggin Quando la Nascar ha imposto i caschi per le squadre ai box qualche anno fa, non c’erano molte scelte. Per fortuna le cose sono cambiate. Quindi non c’è motivo di compromettere il vostro benessere utilizzando un casco da hockey o da bicicletta. Questi tipi di caschi non sono fatti per il nostro ambiente e non dovrebbero essere in alcun modo vicino alla testa quando la bandiera verde si abbassa.

Vedi tutte e 6 le foto

I caschi che hanno una classificazione Snell di SA2005 sono sempre una buona scelta. Questa valutazione significa che il casco ha superato un test che comprende prove d’urto multiple a due diverse angolazioni in condizioni di bagnato e asciutto. Per superare i test e ottenere la valutazione, il casco deve avere uno scudo spesso, vernice ignifuga, finiture, cinghia di ritenzione e interni.

Un’altra caratteristica chiave che rende confortevole un casco è il sistema di ventilazione. Assicuratevi di cercare un casco con un buon sistema di ventilazione che permetta all’aria di fluire su varie parti della testa. Inoltre, dovreste anche assicurarvi che il casco abbia spazio per cuffie radio, occhiali da sole o maschere e un sistema di visiera.

Ecco un piccolo trucco. Se vi piace indossare occhiali da sole o qualche altra forma di protezione per gli occhi durante le soste ai box, portate gli occhiali e anche l’auricolare della radio quando provate i caschi. In questo modo potrete provare subito l’intero setup e stabilire se il casco è quello giusto per voi.

Articolo molto interessante
Progettazione degli ammortizzatori da corsa - Messa a punto con gli ammortizzatori, Parte II

Se stai facendo il pieno di carburante, vorrai un casco integrale con un frontalino e un rivestimento interno ignifugo. In tutti i casi, non prendete scorciatoie quando si tratta del vostro casco. Avere quello giusto potrebbe salvarvi la vita se le cose vanno male durante una sosta ai box.

Tute antincendio Le tute antincendio di buona qualità non sono più solo per i conducenti. Ricorderete che il numero di febbraio ’07 di Circle Track aveva una storia approfondita sulle tute antincendio. Fortunatamente per i membri dell’equipaggio, sempre più produttori di tute stanno entrando nel business delle tute per l’equipaggio. Impact Racing realizza una tuta in tre pezzi appositamente progettata per i membri dell’equipaggio. Queste tute permettono di togliersi una giacca a strati esterni tra un pit stop e l’altro per mantenersi freschi. Si è ancora protetti da un ignifugo sotto la giacca e i pantaloni.

Bell Racing, nuovo nel gioco di sicurezza dell’equipaggio, ma uno dei nomi più rispettati nel campo delle attrezzature di sicurezza, offre una tuta da pompiere dell’equipaggio con gomiti e ginocchia imbottite. Inoltre, ci sono aree di espansione intorno alle braccia e alle gambe per fornire ulteriore mobilità.

La chiave per trovare una buona tuta da pompiere per l’equipaggio è provarla e simulare i movimenti che si fanno quando si svolge il proprio lavoro. Accovacciatevi, saltate su, correte e così via. Più ci si può muovere liberamente nella tuta, meglio si svolgono i propri compiti. Non c’è bisogno di dirvi quanto sia importante.

Altro Cool Stuff Molte aziende di sicurezza producono accessori che non solo ti tengono al sicuro, ma rendono anche il tuo lavoro molto più facile. Le maniche in kevlar sono un articolo popolare che protegge le braccia dal calore. Se il nostro uomo dell’equipaggio fin dall’inizio della storia ne avesse indossato uno quando lo zio Joey lo ha incontrato, non si sarebbe mai scottato.

I grembiuli dell’equipaggio fanno un ottimo lavoro per tenere pulite le uniformi quando si svolge un lavoro disordinato. Anche i grembiuli ignifughi sono disponibili per una maggiore sicurezza quando si rifornisce di carburante un’auto durante una sosta ai box. La maggior parte sono fatti di un qualche tipo di misto cotone/poliestere e hanno tasche nella parte anteriore.

Parlando di utensili, alcuni produttori producono cinture portautensili. Queste cinture sono un modo conveniente per tenere gli attrezzi a portata di mano ma fuori mano quando si lavora sulla propria auto.

Naturalmente, quando si lavora sulla macchina, alla fine ci si ritrova sotto il mostro e a terra sulla schiena. Questo può essere piuttosto scomodo, soprattutto in una pista sterrata. Per quanto possa sembrare semplice, mettete qualcosa tra la schiena e il terreno – un tappetino, un cingolato, o qualsiasi cosa che aiuti ad alleviare il peso sulla vostra colonna vertebrale.

La linea di fondo Per molti corridori, la sicurezza durante il lavoro intorno alla macchina è quasi un ripensamento. Ma non dovrebbe esserlo. Se si spende qualche minuto per prendere le giuste precauzioni di sicurezza, si può evitare un piccolo infortunio che potrebbe ammaccare di brutto il weekend di gara.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20072ctrp-0704-02pl-racing-safety-gear-.jpg

Lascia un commento