Relè elettrici di base – Acceso!

Tre vie con relè

Vedi tutte e 3 le fotoChris SheltonwriterGiu 1, 2011

Una volta un amico mi ha chiesto del blocco di relè appeso a una tavola dietro il cruscotto della mia auto. Per lui i relè erano le misteriose scatoline che alcune automobili richiedevano inspiegabilmente per azionare un clacson. Più di una era semplicemente ridicola ai suoi occhi. Dopotutto, quanti clacson può avere un’auto?

L’attrattiva principale della staffetta è la sua capacità di fare un’offerta minore, ma è in grado di fare molto di più. I relè possono essere collegati tra loro per creare reti molto utili, semplici e assolutamente affidabili. Quelle che seguono sono tre di queste configurazioni.

Si trasformano i fanali posteriori a doppio filamento in segnali di coda/freno/giro. Un’altra configurazione duplica il circuito OEM che conserva l’alimentazione degli accessori fino all’apertura di una porta. La terza non è così universale ma è così utile che sarebbe sciocco non includerla. Agisce come un dimmer che commuta tra abbaglianti e abbaglianti con il semplice tocco di un interruttore momentaneo. Ma prima, un po’ di teoria.

Nozioni di base del relè

Un relè è al suo interno un interruttore per carichi pesanti senza leva o manopola. La potenza applicata ad una bobina elettromagnetica costringe un polo ad avanzare. Un giogo montato su quel polo muove una leva che viene chiamata armatura, che fa o rompe i collegamenti tra i contatti all’interno del relè.

Ci riferiamo a interruttori e relè con poli e lanci. Il polo in questo caso si riferisce al numero di armature, o interruttori, elettricamente indipendenti all’interno di un relè. Il lancio si riferisce al numero di contatti stazionari che l’armatura (interruttore) può toccare.

La maggior parte dei relè universali per autoveicoli ha un’armatura, o interruttore, che corrisponde al morsetto 30. Ci riferiamo a loro come se avessero un polo singolo (SP). I relè automobilistici più semplici hanno un solo punto di contatto all’estremità di tale interruttore. Quando è sotto tensione, quel contatto incontra un contatto fisso all’interno del corpo del relè etichettato con il morsetto 87. Ci si riferisce a questo come a un singolo tiro (ST). Questi relè Single Pole Single Throw (SPST) si comportano come un semplice interruttore luminoso: spento (a riposo) o acceso (attivato).

Alcuni relè SPST possono gestire fino a 70 ampere, il che li rende perfetti per applicazioni ad alta corrente, come le ventole di raffreddamento sovradimensionate. Ma non sono senza limitazioni. Per prima cosa, funzionano in un solo modo: accesi o spenti.

Articolo molto interessante
Box batteria personalizzato - Pensare dentro la scatola

Il relè unipolare a doppio lancio (SPDT) è lo stesso del relè SPST ma ha un quinto terminale. Etichettato 87a, conduce l’elettricità con il morsetto 30 quando il relè è a riposo. L’eccitazione dell’elettromagnete interrompe tale connessione e ne ristabilisce un’altra tra 30 e 87. In questo modo funziona come un interruttore di corridoio a tre vie.

I relè SPDT possono essere configurati per funzionare in almeno cinque modi. Per replicare un interruttore SPST, è sufficiente collegare l’alimentazione in ingresso a 30 e il dispositivo a 87 ma lasciare 87a nudo. Questa è la spina dorsale di un semplice relè a tromba: il dispositivo funzionerà (suonare la tromba) solo quando il relè è attivato (di solito da un interruttore nel piantone dello sterzo che completa il circuito di terra per il morsetto 85). L’azione di un SPDT può essere invertita scambiando il dispositivo con 87a e lasciando 87 nudo.

Un relè SPDT può agire come un interruttore ferroviario nel senso che può inviare energia in uno dei due modi. Inoltre, nulla detta la direzione in cui l’energia può fluire attraverso i contatti. Per esempio, collegate il dispositivo al morsetto 30 e potete alimentarlo da una delle due fonti di alimentazione. In effetti, questa è la base del primo esempio.

Segnali di svolta

Quattro relè possono trasformare un interruttore a levetta in un sistema di segnalazione di svolta. Painless Performance vende una versione compatta (PN 30120) che include micro relè, staffe, un modulo lampeggiatore e un numero sufficiente di cavi di alta qualità. Vi mostreremo come funziona, ma vi consiglio di comprarlo piuttosto che cercare di costruirlo. Posso costruirlo ma preferisco comprarlo (in effetti ho comprato kit per due auto).

La versione base di sola segnalazione di accensione richiede quattro relè SPDT, un lampeggiatore a due fili (se il pannello dei fusibili non ha un lampeggiatore integrato) e un interruttore on/off/on SPDT a scatto. Un interruttore a levetta o a bilanciere funzionerà; tuttavia, questa configurazione è un ottimo modo per resuscitare gli interruttori di segnalazione a metà corsa. Finché almeno un contatto su entrambi i lati è buono, funzioneranno perfettamente con questi relè.

Naturalmente, vorrai fondere tutti gli ingressi. Va detto che i relè azioneranno i filamenti più luminosi (filamenti dei freni) nelle lampade a doppio filamento.

Articolo molto interessante
Una dozzina di modi per avvitare un condizionatore d'aria perfettamente funzionante - Tech

Se il vostro pannello dei fusibili ha un’uscita di pericolo, alimentatelo al morsetto 87 su tutti e quattro i relè. In caso contrario, alimentare l’alimentazione costante all’ingresso di un lampeggiatore e collegare la sua uscita al morsetto 87 su tutti e quattro i lampeggiatori. Allo stesso modo, alimentare l’alimentazione commutata (accensione) al polo comune (centrale) dell’interruttore a levetta o dell’interruttore di segnalazione. Una gamba di uscita di quell’interruttore alimenta una coppia di relè; l’altra gamba alimenta l’altra coppia.

Una leggerissima modifica farà sì che il sistema di segnalazione di svolta funzioni come un lampeggiatore a quattro vie. Basta alimentare una potenza costante ad un interruttore a scatto a singolo polo doppio (DPST) e collegare ciascuna delle sue gambe di uscita ad un terminale di uscita dell’interruttore di segnalazione. I due lati rimangono isolati l’uno dall’altro quando sono spenti; quando sono accesi, alimentano entrambi.

Per fare in modo che le lampadine del segnale di svolta anteriore a filamento singolo funzionino come combinazione di luci di marcia e segnali di svolta, collegare l’alimentazione delle luci di marcia o dei fanali posteriori dall’interruttore dei fari ai morsetti 87a dei relè anteriori. Per una semplice luce di segnalazione del cruscotto, collegare una gamba di una lampada a potenza costante e portare l’altra gamba sul lato di uscita del modulo lampeggiatore (il lato che lampeggia).

RAP Chiunque può piacere

Sono orgoglioso che l’auto più nuova che possediamo sia abbastanza vecchia da poterla votare, ma una volta una macchina nuova mi ha fatto ingelosire. La sua radio e gli alzacristalli elettrici sono rimasti in funzione dopo che ho tolto la chiave e sono rimasti così finché non ho aperto la portiera.

Il Retained Accessory Power (RAP) mi ha fatto prendere in considerazione la possibilità di finanziare una nuova auto. Poi ho scoperto www.the12volt.com, un sito di elettronica automobilistica pieno di trucchi e soluzioni. Ha una rete di relè che ricrea la caratteristica RAP con tre relè, due diodi da 0,50 dollari 1N5402 e interruttori delle portiere che probabilmente sono già nella vostra auto.

I relè RAP richiedono l’alimentazione dal circuito accessorio e dai comuni interruttori a pin della porta. Quelli che azionano la cupola o le luci di cortesia funzionano bene.

Il sistema può essere configurato interamente con relè SPDT ma la sua potenza sarà limitata a circa 10 ampere (che è comunque rispettabile). Per aumentarne la potenza, scambiare il primo relè con un relè SPST ad alta corrente e, se lo si desidera, si può probabilmente alimentare l’intero circuito degli accessori.

Articolo molto interessante
Richards' '32 Ford Ragtop Revisited - Tech

Il sistema si attiva quando l’interruttore di accensione raggiunge la posizione di accessorio. Gli accessori rimangono accesi finché l’accensione è attiva, indipendentemente dalla posizione dello sportello. Ma non appena l’accensione si spegne, gli accessori rimangono accesi solo fino all’apertura di uno sportello. Riportando la chiave nella posizione degli accessori (o avviando l’auto) si riaccende il circuito e si ripete il ciclo.

Dimmer per fari One-Touch

Alcune delle auto tedesche con cui sono cresciuto avevano degli interruttori dimmer che funzionavano in modo molto simile agli interruttori GM: tira indietro una volta per attivare gli abbaglianti; tira indietro di nuovo per tornare agli anabbaglianti. Il sistema dei crucchi si differenziava però in un modo nuovo: piuttosto che usare un interruttore meccanico goffo che non si adattava a nient’altro, utilizzavano un relè che può essere attivato da un qualsiasi interruttore momentaneo.

Non appena ho capito come usare quei relè, ho iniziato a sostituire i dimmer a pavimento con essi e a montare a posteriori gli steli degli indicatori di direzione con minuscoli interruttori di messa a terra nascosti. Tecnicamente questo relè non rientra nella definizione di universale, ma è troppo bello per essere ignorato.

Un rapido promemoria sul terminale S: funziona mettendo a terra momentaneamente. Metterlo a terra per più di qualche secondo lo surriscalderà ed eventualmente lo friggerà. Come assicurazione di tipo cinture e sostegni, considerate la possibilità di dividere ogni uscita (56a e 56b) in due fili e di far passare ogni gamba attraverso il proprio fusibile. Questo eliminerà la probabilità di perdere entrambi i fari o i fasci se si verifica un problema in un circuito. Indolore Performance porta alcuni pannelli a quattro fusibili autonomi, compreso il centro di fusibili ATO a quattro circuiti molto conveniente (PN 30002).

Vedi tutte e 3 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento