Robert E. Petersen Hot Rod & Motor Trend Magazine Fondatore della rivista Memorial- Classic News

Robert E. Petersen, fondatore delle riviste Hot Rod e Motor Trend Magazines e Benefattore del Petersen Automotive Museum, passa a 80 anni

Vedi tutte e 2 le fotoDakota WentzwriterJun 1, 2007

Robert E. Petersen, un imprenditore che da solo ha creato la più grande casa editrice di interessi speciali d’America, è stato determinante nell’evoluzione della cultura hot-rodding e che, con la moglie Margie, ha realizzato il suo sogno di creare un museo educativo per rendere omaggio all’automobile, è morto venerdì 23 marzo al St. John’s Hospital di Santa Monica, California, dopo una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro neuroendocrino. Aveva 80 anni.

Nativa della California del Sud, la madre del signor Petersen è morta quando lui aveva 10 anni, lasciandolo con il padre immigrato danese, che lavorava come meccanico di camion e attrezzature. Da giovane ha acquisito le competenze del padre, imparando a saldare, a de-cookare i motori e ad affinare il suo fascino per le auto.

Dopo essersi diplomato alla Barstow High School a metà degli anni Quaranta, si è trasferito a Los Angeles, lavorando negli studi MGM come fattorino. Dopo aver prestato servizio nell’Army Air Corps verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, il signor Petersen, ora pubblicista indipendente immerso nella fiorente cultura automobilistica personalizzata della California, è stato determinante per la creazione del primo hot rod show all’Armory di Los Angeles. Per contribuire a stabilire l’evento, nel gennaio 1948 lanciò la rivista Hot Rod Magazine, e la pubblicizzò sulle strade locali per 25 centesimi a copia. Seguirono presto Motor Trend, una pubblicazione di più alto livello per gli appassionati di auto di serie, e dozzine di altre testate rivolte a segmenti automobilistici specializzati.

Fortemente affermato come storia di successo americano, il signor Petersen ha avuto una visione duratura: un museo educativo per rendere omaggio all’automobile. L’11 giugno 1994, il sogno di tutta la vita di Robert E. Petersen si è realizzato con l’apertura di un museo automobilistico di 300.000 metri quadrati, in suo onore, reso possibile dalla sua dotazione di 30 milioni di dollari.

Oggi, il Petersen Automotive Museum di Los Angeles è il primo museo automobilistico della nazione e serve migliaia di visitatori ogni anno. La sua missione rimane quella di educare ed emozionare generazioni di appassionati di auto con le affascinanti storie, i veicoli e le persone che hanno influenzato la storia d’amore americana con l’automobile – una missione che è stata un successo clamoroso grazie alla generosità del suo principale benefattore.

Oltre alla sua nota collezione di auto, il signor Petersen ha sviluppato anche un vivo interesse per il tiro sportivo. Ha ricoperto il ruolo di Commissario per lo sport del tiro a segno per i Giochi Olimpici di Los Angeles 1984, dove è stato responsabile della costruzione di quella sede da un vecchio caseificio nel giro di sei mesi.

Il signor Petersen sarà premiato sia con il premio “Icona automobilistica” che con il premio “Visionario” al gala annuale del Petersen Museum il 10 maggio. La cerimonia si terrà ora come tributo al signor Petersen e ai suoi contributi all’istituzione e alla comunità.

“Ciò che lo rendeva così speciale era il fatto di dare ogni grammo della sua energia e delle sue capacità ai suoi sogni. Era un uomo tranquillo che è diventato una vera icona americana”, ha detto Dick Messer del Museo Petersen. “Si guadagnava da vivere facendo cose che amava e trovava il successo in ogni occasione. Il modo in cui ha vissuto la sua vita, sempre alla ricerca di modi per dare qualcosa in cambio del successo di cui godeva, ti ha reso orgoglioso di considerarlo un amico. Il museo è ora la sua eredità”.

Gli è sopravvissuta sua moglie, Margie. Al posto dei fiori, la famiglia chiede che vengano fatte donazioni al Petersen Automotive Museum o all’ente di beneficenza scelto dalla persona in suo onore. Giovedì 29 marzo si è tenuta una messa funebre al cimitero della Santa Croce a Culver City.

Vedi tutte e 2 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento