Se gli airbag sono così sicuri, perché la mia auto non ne ha di più?



Protezione … o esagerazione? Vedi altre immagini di sicurezza auto.Gabriel Bouys/AFP

L’airbag è stato un importante passo avanti nella sicurezza automobilistica quando è stato introdotto per la prima volta negli anni ’70. Come probabilmente saprete, il loro uso è solo cresciuto. Dalla fine degli anni ’90, tutti i veicoli prodotti negli Stati Uniti devono avere sia gli airbag anteriori lato guida che quelli lato passeggero. Oggi, abbiamo anche airbag a tendina laterali, airbag tubolari, anche per le ginocchia. Alcune aziende hanno persino iniziato a testare gli airbag esterni per proteggere i pedoni. Sembra che non siamo poi così lontani dal fatto che l’interno di un’auto esploda in un unico gigantesco cuscino gonfiato all’impatto. Suona bene, ma i compromessi abbondano: Quanto peso extra e quanto costo si può costruire in un’auto nuova?

Per rispondere a questa domanda, dovete prima capire come funzionano gli airbag. L’airbag anteriore di base è progettato per rallentare l’accelerazione degli occupanti di un’auto durante l’impatto, riducendo le forze che agiscono su di loro e prevenendo le lesioni. Gli airbag laterali fanno la stessa cosa, ma proteggono gli occupanti dagli impatti laterali. Gli airbag a tendina o tubolari proteggono la testa dagli urti laterali; mentre gli airbag montati sul sedile o sulla portiera proteggono il bacino.

Pubblicità

Altri airbag in fase di sviluppo aiutano in genere a trattenere gli occupanti in modo sicuro durante gli incidenti. Prendete ad esempio l’airbag per le ginocchia. Molte auto hanno grandi protezioni imbottite per le ginocchia che proteggono le gambe dagli urti. Tuttavia, uno stop improvviso fa slittare le gambe di una persona in avanti. Quando colpiscono qualcosa, la forza si concentra su un’area della gamba. Il risultato può essere una grave frattura della gamba e danni alle anche o al bacino. Un airbag per le ginocchia sostituisce il rinforzo o si siede dietro di esso. All’impatto, l’airbag gonfia e preme le ginocchia degli occupanti contro la parte inferiore del sedile, mantenendole al sicuro. Altri nuovi modelli di airbag impediscono alle persone di scivolare verso il basso sul sedile o di spostare la posizione dell’occupante dall’impatto [fonte: Moore].

La protezione è una buona cosa, soprattutto durante la guida; ma quanto è troppo? Può un’auto essere in realtà troppo sicura da guidare? Scopriamolo alla pagina successiva.

Lascia un commento