Shadow Rods Framerails a due pezzi – Il telaio è nella posta

Un telaio A-V8 a porta

Vedi tutte le 30 fotoRon CeridonowriterBrian BrennanphotographerNov 16, 2007

È stato detto che di solito ci vogliono circa 10 anni per diventare un successo da un giorno all’altro. Se questo è vero, Dennis Lesky, il figlio Matt e l’Ionia Hot Rod Shop sono in anticipo sui tempi.

Quando abbiamo incontrato Dennis per la prima volta nel ’94 a una grande corsa di canne, era al volante della sua berlina del ’32 tagliata a pezzi, un ex drag queen della B/Gas con il nome di Regret dipinto su entrambe le porte. Sembra che Dennis avesse scoperto la patina, naturalmente all’epoca la chiamavamo la caratteristica delle belle e vecchie bielle.

Dennis era appassionato di ruote fin da quando era bambino, e ha iniziato ad affinare le sue notevoli capacità costruttive dopo aver scoperto le aste da strada negli anni ’70. La fabbricazione è diventata una tale passione che, quando è arrivato il momento di lasciare il suo lavoro di saldatore alla General Motors, l’avvio di un’attività in proprio sembrava una grande alternativa alla noia della pensione. Inoltre, se la neonata Ionia Hot Rod Shop aveva bisogno di più aiuto, c’era una sorta di programma di apprendistato incorporato – il figlio diennis, Matt, aveva accumulato esperienza di lavorazione insieme alle competenze in materia di saldatura e lamiere e, cosa altrettanto importante, aveva sviluppato un occhio per ciò che sembrava giusto su una hot rod. Matt si è unito a suo padre nel 2001.

Vedi tutte le 30 foto

Dopo che il team Lesky è stato messo in funzione, il duo ha continuato a perfezionare un approccio unico alla fabbricazione dei telai, in cui le modifiche corrispondevano all’architettura di fabbrica del telaio. Mentre la maggior parte dei costruttori utilizzava una sorta di tubolare per costruire le traverse, i telai di Ionia avevano le traverse X e K piegate a X e K, con rivetti e rivetti, e fori stampati e svasati, caratteristiche che li facevano sembrare come se fossero nei “binari della fabbrica”. Questo particolare approccio, e l’attenzione ai dettagli che dedicano a tutto ciò che esce dal negozio, ha cominciato a catturare l’attenzione di molti appassionati e ha portato Ionia a produrre diverse auto di alto profilo, tra cui il ’32 di Geoff Skene che ha impreziosito la copertina di SRM del luglio 2007.

Anche se i Lesky hanno certamente dimostrato di poter costruire un’auto chiavi in mano come la migliore di loro, non hanno dimenticato come ci si sente a costruire un’auto a casa propria in garage. A tal fine, possono aiutare fornendo un piccolo tocco di Ionia per rendere la vostra auto più fresca: da traverse, X-membri e piastre di pugilato a un telaio A-V8 o ’32 completo.

Vedi tutte le 30 foto

A proposito di framerails, uno dei prodotti più rivoluzionari che arriveranno tra un po’ di tempo sono i due pezzi Deuce ‘rails from Shadow Rods’ in due pezzi. Costruiti in due sezioni saldate insieme, sembrano originali una volta effettuata la saldatura, ma la vera bellezza sta nel fatto che il design in più pezzi significa che sono abbastanza piccoli da poter essere spediti con mezzi diversi dal trasporto su camion, in modo da poter arrivare alla porta di casa tramite UPS. E ora, grazie all’equipaggio di Ionia, questi ‘binari possono venire da voi pizzicati e modificati sia per le carrozzerie modello A del ’28-29 che per quelle del ’30-31. Inoltre, sono incluse le istruzioni per modificare la parte posteriore delle ‘rotaie per una carrozzeria A, o lo faranno anche per voi.

Non molto tempo fa, il nostro Brian Brennan ha vagato per la Ionia per vedere cosa stavano facendo i Lesky. Insieme a una serie di altri progetti, c’erano un paio di Shadow Rods ’32 che venivano modificati per una A utilizzando gli stessi componenti che possono arrivare a casa vostra in kit o un telaio completo. Date un’occhiata alle possibilità, e se vi affrettate potete comunque aggiornare la lista dei desideri natalizi.

Vedi tutte le 30 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento