Sopravvive la Bestia III di Chet Herbert

Vedi tutte e 2 le fotoChris Sheltonwriter17 luglio 2009

Dopo più di 50 anni di pacifico riposo, Beast III di Chet Herbert vede di nuovo la luce del giorno. Questo streamliner è nato dalle mani del maestro delle camme a rullo Chet Herbert, che ha costruito con successo una serie di motociclette e auto di sua progettazione e ha stabilito un record dopo l’altro a Bonneville, i laghi secchi e le strisce di trascinamento. La particolarità della storia di Chet Herbert è che a 20 anni era afflitto dalla polio e costruì le sue armi di velocità da una sedia a rotelle.

Dave Crouse di Custom Auto a Loveland, Colorado, e il collezionista Mark Brinker di Houston, Texas, hanno scoperto questo streamliner nel giugno del 2009. L’auto non viene più utilizzata dalla metà degli anni ’50 e rimane estremamente ben conservata, cosa molto insolita per una nave di linea.

Vedi tutte e 2 le foto

La forma ultra sottile e slanciata è il risultato di una serie di sofisticati test in galleria del vento su varie configurazioni del corpo. Herbert ha motivato la vettura con una Chrysler Hemi 331 montata posteriormente che respira attraverso l’iniezione di carburante Hilborn-Travers. La combinazione ha funzionato alla perfezione. All’evento di Bonneville del 1952, Beast III ha ottenuto una media a due vie di 235,991 MPH e una corsa a senso unico di 238,095 MPH con Art Chrisman ai comandi. In realtà, questa è l’auto che ha messo Chrisman nell’ambito dell’ambito club da 200 MPH, rendendolo il decimo in assoluto induttore. Le corse di Bonneville hanno anche reso Beast III l’auto monomotore più veloce in America nel ’52.

Articolo molto interessante
I 10 motivi principali per partecipare alla 20a edizione della NHRA California Hot Rod Reunion presentata dall'Automobile Club della California del Sud

Herbert ha venduto lo streamliner a Dana Fuller l’anno successivo. Fuller ha fatto funzionare l’auto con un motore GMC 6-71 GMC da 425 pollici cubi con una testa sperimentale e due compressore gemelli. In questa configurazione Fuller portò la streamliner a due record mondiali per le auto a motore diesel nel 1953.

Quando Jim Miller, presidente della Society of Land Speed Racing Historians, ha saputo di questa scoperta è stato tutto sorrisi. Miller ha detto: “Beast III nella mia mente era il più grande dei primi streamliner che correvano sul sale. Chet e Rod Shapel hanno davvero preso la forma giusta su quella e ha influenzato molti degli allineatori che ne sono seguiti. Per me questa è la quintessenza di tutti i tempi delle streamliner”.

Beast III di Chet Herbert’s Beast III si trova attualmente alla Custom Auto di Loveland, Colorado, dove Dave Crouse è a capo del progetto di restauro. Secondo Crouse, “Mark ed io stiamo restaurando Beast III per onorare Chet Herbert e la sua meravigliosa macchina”.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento